Asciugare i piatti con un canovaccio potrebbe essere pericoloso per la tua salute: smetti subito!

Sono in tanti a farlo eppure potrebbe essere pericoloso per la tua salute: asciugare i piatti con un canovaccio, ecco perché dovresti smettere subito. 

Sono in tanti a lavare ancora i piatti a mano, nonostante ormai la lavastoviglie sia entrata a pieno regime quasi nelle case di tutti. Eppure c’è chi ancora preferisce il vecchio metodo, specie se si consumano poche stoviglie, non conviene a volte mandare un lavaggio con l’elettrodomestico.

asciugare piatti canovaccio
Fonte: chedonna

Specie ora che i costi dei consumi sono così elevati, se non riusciamo a riempire la lavastoviglie è uno spreco farla per pochi piatti. Ecco che allora in questi casi si preferisce procedere con il classico lavaggio a mano.

Un errore che però in tanti commettono e che invece dovrebbero evitare di fare è quello di asciugare i piatti con un canovaccio: ecco perché potrebbe essere pericoloso per la salute. Scopriamo il motivo.

Ecco perché non dobbiamo utilizzare un canovaccio per asciugare i piatti

Tra le faccende domestiche quotidiane, il lavaggio dei piatti e delle stoviglie in generale è una di quelle. Se si ha una lavastoviglie a disposizione sicuramente impiegheremo meno tempo per farlo.

Fonte Canva

Ma se invece abbiamo deciso di non acquistarla per motivi economici, di spazio o per altre ragioni dobbiamo sapere che i piatti una volta lavati non devono essere asciugati con un canovaccio. 

Si tratta di un’operazione che quasi tutti fanno. Anziché metterli a scolare sullo sgocciolatoio sono ancora tante le persone che preferiscono asciugare piatti, posate e pentole con uno strofinaccio.

In questo modo sono così già pronte per essere rimesse a posto dentro agli armadi. Peccato che questo gesto sia però completamente errato. I piatti devono infatti asciugarsi semplicemente all’aria e non essere asciugati con un canovaccio.

Il motivo è presto spiegato. Se dopo averli lavati li asciughiamo con un panno, praticamente andiamo a vanificare quanto fatto con acqua e sapone. Questo accade perché lo strofinaccio, come anche le spugne da cucina, sono un covo di germi e batteri. 

Lo strofinaccio da cucina serve a mille utilizzi, dall’asciugare le mani o altri utensili, fino alle superfici della cucina o altri oggetti. Non solo, spesso resta umido e quindi contribuisce alla proliferazione batterica.

Asciugare quindi i nostri piatti appena lavati con il canovaccio della cucina, farà sì che le stoviglie saranno nuovamente sporche, anche se a occhio nudo non ci sembra. Germi e batteri sono infatti invisibili.

Addirittura poi alcuni canovacci, in base al materiale con cui sono realizzati, possono rilasciare fastidiosi pelucchi su piatti e bicchieri, una cosa spiacevole se pensiamo di avere anche ospiti a pranzo o a cena.

Ecco che allora la cosa migliore da fare se si lavano i piatti a mano è dotarsi di uno scolapiatti, (scopri anche come lavarlo), un oggetto deputato proprio a questo scopo, che ci permetterà di far asciugare le nostre stoviglie all’aria, evitando contaminazioni batteriche.

Inoltre, si tratta di uno strumento che eviterà di far formare al tempo stesso anche quegli spiacevoli aloni su posate, bicchieri, piatti e così via. Altrimenti la soluzione alternativa resta la lavastoviglie, con questo elettrodomestico i piatti si laveranno e asciugheranno da soli.