Come lavare bene e in poco tempo lo scolapiatti? I metodi infallibili

Lo scolapiatti non sempre viene lavato bene e con prodotti giusti, ma noi abbiamo i metodi infallibili per farlo in poco tempo, scopriamo quali.

cucina
Foto:Pixabay

In cucina si sa la pulizia non deve mai mancare, non va trascurato nulla nessuna superficie, mobile, cassetto persino la cappa.

Accade spesso di persino di aver pulito tutto e alla perfezione invece manca qualcosa, come lo scolapiatti, spesso passa in secondo piano. Ma purtroppo si potrebbe non solo annidare lo sporco ma anche il calcare dell’acqua dei piatti e bicchieri bagnati che a volte vengono messi all’interno del mobile. Noi di CheDonna.it siamo qui per darvi qualche piccolo consiglio su come lavare bene lo scolapiatti e rimuovere eventuale calcare che si potrebbe formare.

Come lavare bene e in poco tempo lo scolapiatti

Come pulire la pattumiera
Foto:Adobe Stock

Lo scolapiatti è un elemento che si trova all’interno del mobile della cucina che di solito è posto sopra al al lavandino. Comodo e funzionale perchè si poggiano all’interno piatti e bicchieri lavati, per facilitare l’asciugatura. Non sempre si pulisce bene e alla perfezione, accade spesso che viene dimenticato e ci si ricorda solo quando si fanno le grandi pulizie.

La pulizia non dovrebbe mai mancare, perchè non solo si può accumulare la polvere ma anche il calcare visto che in molti posano bicchieri e piatti ancora bagnati, quindi le goccioline di acqua potrebbero accumularsi e portare alla formazione del calcare. Se i bicchieri sono opacizzati ac ausa del calcare, ecco come rimediare.

Gli scolapiatti sono generalmente in plastica ma ci sono alcune cucine che lo prevedono in acciaio o legno, ma come si possono pulire bene senza rovinarli?

Ecco alcuni semplici metodi, innanzitutto dovrete rimuovere tutto quello che c’è all’interno e poi procedete alla pulizia.

il primo in assoluto è il bicarbonato, provate a mettere un pò di bicarbonato sullo scolapiatti con del succo di limone. Aiutatevi con una spugna per cucina quella con retina e pulite bene. Poi lavate sotto acqua corrente lo scolapiatti e procedete ad asciugare bene. Se notate che le ci sono ancora macchie potete potenziare l’efficacia con la pulizia di uno sgrassatore specifico. Una soluzione efficace per quello in plastica e acciaio.

Discorso bene diverso se è in legno, anche se è molto raro nelle cucine di ultima generazione, visto che il legno richiede più cura. Infatti il legno potrebbe rovinarsi a lungo andare. Purtroppo a differenza di quello in plastica o acciaio lo scolapiatti in legno non si può immergere in acqua direttamente, perchè potrebbe rigonfiarsi visto che assorbirà acqua. Anche per i mobili in legno si deve prestare attenzione alla pulizia ecco come.

Il consiglio efficace che non solo garantirà una pulizia accurata ma anche la durata del materiale è immergere un panno in microfibra in una soluzione di acqua e aceto, poi strizzate e pulite bene, sciacquate il panno sotto acqua, strizzate e poi pulite e asciugate con un panno di cotone pulito.

Consigli

Ricordate che la pulizia frequente e cotante permetterà di avere uno scolapiatti sempre pulito, ma se volete allungare la sua vita dovrete evitare di posare bicchieri e piatti bagnati, ma dovrete asciugarli accuratamente.

Spugna
Foto:Pixabay

E’ uno strumento indispensabile in cucina quindi è necessario prendersene cura, perche vi aiuterà ad asciugare velocemente le stoviglie. Ma la mancata pulizia potrebbe far proliferare muffe e batteri che si annidano nel calcare che si forma dopo le goccioline che cadono dalle stoviglie.