Arrosto duro, tutti i consigli per renderlo morbido

Tante volte rinunciamo a preparare un piatto più elaborato per non correre il rischio di sbagliare: ecco i consigli per non rendere duro il nostro arrosto

Quando arriva domenica chi non vorrebbe preparare in questo giorno di festa un secondo un po’ più elaborato di una semplice bistecca di carne, come un arrosto? Ma spesse volte ci rinunciamo pensando di non essere in grado oppure perché quando ci siamo messi alla prova in risultato non è stato perfetto

Uno dei difetti di questo tipo di pietanza è quello che resti troppo duro. Oggi proveremo a dare alcuni consigli che ci permetteranno di rendere il secondo della domenica morbido e gustoso.

Arrosto secco o duro, ecco come risolvere il problema

Vi consigliamo alcuni rapidi e semplici consigli che faranno in modi di non commettere alcuni semplici e banali errori che porteranno il nostro arrosto ad essere indigesto.

Ecco alcuni consigli di un arrosto cotto in tegame

1) Il primo passo che dobbiamo fare è quello di asciugare il pezzo di carne con un panno di carta che farà in modo di togliere l’umidità alla nostra pietanza.

2) Massaggiamo il nostro arrosto con olio extravergine passandolo tutto con la mano. Dopo di che rosoliamolo . Uno dei nostri consigli è non metterlo subito in teglia ma prima riscaldarla.

3) Dopo averlo rosolato, mettiamo la nostra carne da parte e nella teglia versiamo olio extravergine facendo un soffritto. Quindi riprendiamo il nostro arrosto e facciamolo insaporire per qualche minuto. A questo punto aggiungiamo un bicchiere di vino e facciamolo andare a firma alta per 3 minuti in modo che il vino sfumi.

4) Mentre cuoce a fiamma bassa, copriamo la nostra pentola e se vediamo chesta perdendo troppo la parte liquida possiamo aggiungere o l’acqua o anche il brodo vegetale.

Cottura dell’arrosto in forno

Se vogliamo cuocere il nostro arrosto non in pentola ma in forno dobbiamo fare attenzione ad altro particolari. Per prima cosa dobbiamo seguire tutti i passaggi fino a farlo rosolare e insaporire e anche sfumandolo. Poi possiamo metterlo in una teglia da forno.

Metodi di cottura
Cuocere in forno Foto:Adobe Stock

Mettiamolo in forno statico e con una teglia ben coperta, anche solo con la carta forno. Mettiamolo ad una temperatura tra i 160 e i 180 gradi. Scopriamo la nostra teglia e se vediamo che non è abbastanza rosolato rimettiamolo in forno ventilato ancora per 10 minuti.