Che ci fa la mortadella con le patate e le carote? Un fritto speciale

Medaglioni di patate, carote e mortadella, il contorno ideale per molti secondi piatti: costano poco ma valgono moltissimo

Accanto ad un piatto di carne o di pesce non importa, perché questi medaglioni di patate, carote e mortadella stanno bene ovunque e comunque.

medaglioni
canva

Un contorno goloso e semplice da preparare senza stress.

Medaglioni di patate, carote e mortadella

La panatura dei medaglioni di patate, carote e mortadella dovrebbe reggere bene. Ma se vogliamo essere più sicuri, passiamoli due volte nell’uovo e poi nel pangrattato: funziona sempre.

patate
canva

Ingredienti:
600 g di patate
400 g di carote
300 g di mortadella in fetta unica
3 uova medie
80 g di pecorino
1 noce moscata
sale fino q.b.
Per impanare e friggere
2 uova medie
2 cucchiai di latte
250 g di pane grattugiato
70 g di pecorino
1 l oliva di semi
sale fino q.b.
pepe nero q.b.

Preparazione: medaglioni

Peliamo le patate e le carote, laviamole bene e poi mettiamole a lessare in acqua salata per 30 minuti da quando comincia a bollire. Quando sono pronte scoliamole e poi schiacciamole con il passapatate in una terrina grande.
Poi prendiamo la mortadella e tagliamola a pezzetti. Quindi tritiamola molto finemente con un cutter e aggiungiamola alle verdure, insieme alla uova leggermente sbattute, al pecorino grattugiato sul momento e ad una generosa grattata di noce moscata.

Mescoliamo tutto con un cucchiaio di legno e la base dei nostri medaglioni di patate, carote e mortadella è pronta. A quel punto dobbiamo solo formare i medaglioni, appiattendoli leggermente con le mani e via via appoggiamoli sul piano di lavoro.
Lasciamo riposare tutto in frigorifero per 15 minuti in modo che si compatti bene e intanto prepariamo quello che ci serve per impanare. Sbattiamo in un piatto fondo le uova insieme al latte, insaporendo con una macinata di pepe. In un secondo piatto mescoliamo il pangrattato con il pecorino grattugiato.
Riprendiamo i medaglioni e passiamoli prima nell’uovo e successivamente nel pangrattato, appoggiandole in un vassoio.
Scaldiamo in una padella abbondante olio di semi (arachidi o mais) e quando è arrivato a temperatura (l’ideale è 170°) cominciamo a friggere i medaglioni di patate, carote e mortadella. Cuociamole un po’ per volta, per on far raffreddare l’olio.
Basteranno 3 minuti per lato, devono essere dorati e non bruciati. Tiriamoli su con un mestolo forato appoggiandoli su un vassoio coperto con carta assorbente da cucina o carta paglia per fritti. Solo quando sono cotti, saliamoli e portiamoli in tavola ancora caldi.