Test: risolvi il mistero della sala operatoria e salva il paziente

Questo test è ambientato nella sala operatoria di un pronto soccorso. Il paziente è molto grave e soltanto tu potrai salvarlo. Come?

Matteo e Mario sono rispettivamente padre e figlio. Hanno un bel rapporto e Mario è stato promosso con ottimi voti. Suo padre gli aveva fatto una promessa: “Se riuscirai ad essere promosso con una buona media, la settimana prossima andremo insieme al fiume a pescare”. Dopo aver visto la pagella di suo figlio, Matteo ha mantenuto la promessa e domenica mattina si sono messi in cammino verso il fiume.

Test chirurgo copertina
Foto: Chedonna

Hanno percorso il tragitto in auto e poi si sono fermati a pranzare. Nel primo pomeriggio, i due hanno deciso di tornare a casa, anche perché la madre li stava aspettando e avevano pescato trote a sufficienza per la cena. Il percorso è identico a quello effettuato all’andata ma il padre è stanco, a causa della sveglia all’alba. L’auto sbanda e, per evitare un altro automobilista, Matteo si schianta contro un palo della corrente elettrica.

Purtroppo l’impatto è devastante e per il padre non c’è nulla da fare, muore sul colpo. Per il piccolo Mario c’è ancora qualche speranza ma è molto grave. L’ambulanza lo porta di corsa al pronto soccorso e i medici decidono di trasferirlo immediatamente in sala operatoria. Arrivati nella sala, il chirurgo lo guarda ed esclama: “Non posso operare questo ragazzo, è mio figlio”. Com’è possibile? Rifletti con calma ma sappi che hai soltanto un minuto per risolvere il mistero. Trovi la soluzione del test qui sotto.

La soluzione del test

Questo test sembra complicato ma in realtà è più semplice di quanto tu possa pensare. Come sempre, abbiamo inserito all’interno del testo dei dettagli inutili, con l’obiettivo di farti sbagliare. Se hai capito dove fossero le trappole, è molto probabile che tu abbia svelato il mistero e quindi meriti tutti i nostri complimenti. Non è mai semplice risolvere dei test così strutturati come questo.

Se, al contrario, brancoli nel buio e non hai idea di quale possa essere la soluzione, non ti resta che attendere ancora qualche secondo. Nel frattempo, possiamo consigliarti di fare maggiore pratica con altri test simili a questo, vedrai che anche tu riuscirai a risolvere l’enigma in meno di sessanta secondi la prossima volta. È tutta una questione di logica e ragionamento.

Ti ricordiamo che questo test non ha alcuna validità scientifica. Si tratta soltanto di un passatempo che regaliamo alle nostre lettrici e ai nostri lettori più assidui. La soluzione, come dicevamo prima, è più semplice di quanto tu possa pensare. Se il padre del ragazzo è morto, vuol dire che il chirurgo presente nella sala operatoria è la madre. Ecco spiegato il motivo di quella frase.

Il test è terminato, speriamo che ti sia piaciuto e che ti abbia concesso qualche attimo di svago. Ne troverai altri sul nostro sito anche nei prossimi giorni, sempre altrettanto stimolanti e curiosi. A presto.