Se vai al mare ci sono 5 importanti regole che non tutti seguono: ne va della tua salute

È tempo di vacanze e quindi di mare, quando si va in spiaggia dovremmo seguire alcune buone abitudini a tavola ma non solo. 

È finalmente arrivata l’estate ed è anche tempo di vacanze. Quando fa così caldo in tanti scelgono di rifugiarsi al mare per trovare un po’ di refrigerio tra bagni e relax sotto all’ombrellone sulla spiaggia.

buone abitudini spiaggia
Fonte: Canva

Con il clima così torrido però è bene prendere alcune precauzioni sotto diversi punti di vista. A partire ad esempio dalla tavola, dovremmo introdurre dei cibi adatti per affrontare il caldo estivo nel migliore dei modi.

Scopriamo allora quale sono le buone abitudini da seguire non solo per quanto concerne la dieta, ma anche per altri importanti aspetti di salute. Ecco una lista di cose da fare in spiaggia per affrontare meglio afa e caldo.

Ecco le buone abitudini da tenere in spiaggia

Se è vero che trascorrere il tempo in spiaggia può essere per molti un’esperienza piacevole, rilassante e divertente è anche noto che per affrontare nel migliore dei modi il caldo torrido è bene adottare alcune buone abitudini.

buone abitudini spiaggia
Fonte: Canva

Molte passano dalla tavola e sicuramente tenere una dieta corretta, specie quando fa caldo, è fondamentale per non incorrere in problemi di salute, dall’altro lato occorre anche porre attenzione ad altri aspetti.

Scopriamo allora quali sono le buone abitudini da tenere a tavola e non solo, quando siamo in spiaggia.

1) Idratarci. Con il termine idratazione si intende sia bere che idratare la pelle. La prima cosa da fare quando c’è una grossa perdita di liquidi, dovuta ad esempio al sudore, è quella di reintegrare bevendo il più possibile. Almeno un paio di litri d’acqua al giorno è la dosa raccomandata per un adulto. Si tratta di un’abitudine che tutti dovremmo avere a prescindere dall’andare al mare o meno. A maggior ragione ora che fa caldo e se si va in spiaggia andrebbe incentivata. E quindi se riuscissimo a bere anche un po’ di più non sarebbe male, specie se abbiamo perso liquidi giocando ad esempio a beach volley o facendo una qualche attività fisica in spiaggia, sotto al sole.

2) Proteggere la pelle. Come già accennato al punto 1, dobbiamo idratarci dall’interno, bevendo la giusta quantità d’acqua, ma anche esternamente, dobbiamo idratare la pelle e per farlo serve una crema protettiva e al tempo stesso idratante. A questo proposito qui scopri come scegliere la protezione solare più adatta in base al fototipo. 

3) Coprire la testa. Un altra buona abitudine è indossare, quando si sta sotto al sole, qualcosa in testa in modo da evitare l’esposizione diretta del sole che potrebbe provocare un colpo di sole. Via libera a cappelli di paglia, bandane, foulard e così via.

4) Consumare più frutta e verdura. Fondamentali, per idratare il corpo, oltre all’acqua, sono anche frutta e verdura di stagione. Un’abitudine molto sana e che dovremmo inserire come routine è quella di consumare la frutta al mare. Si tratta di uno spuntino perfetto per spezzare la fame, ad esempio dopo una nuotata o una partita a beach volley. Non appesantisce e in più fornisce tantissime vitamine e sali minerali utili per il benessere dell’organismo. Meglio ancora se optiamo per la frutta di color giallo, arancione e rosso, ricca di betacarotene, come albicocche, melone, pesche, cocomero, e via dicendo. Qui trovi diverse idee per preparare fresche insalate con la frutta estiva.

5) Evitare junk food e alcolici. Da evitare invece cibo spazzatura e alcolici quando si sta per molte ore sotto al sole. Meglio invece consumare pasti leggeri e facilmente digeribili.