Zucchine ripiene senza errori: dalla scelta degli ortaggi al ripieno

Le zucchine ripiene sono un must dell’estate ma molti si imbattono in banali errori durante la preparazione: ecco i più comuni. 

Tra gli ortaggi più apprezzati in estate troviamo senza dubbio le zucchine. Di stagione, leggere e con poche calorie, le zucchine possono essere declinate in numerose ricette: dai contorni ai sughi per la pasta, passando per sformati, torte salate e piatti unici in generale.

zucchine ripiene errori
Fonte: Canva

Insomma se abbiamo le zucchine non sarà sicuramente difficile saperle impiegare in qualche gustosa ricetta. Tra queste le zucchine ripiene rappresentano un must dell’estate. Si possono realizzare con i formaggi o con la carne, ma anche con il tonno.

Sono tanti i modi di preparare le zucchine ripiene, spesso però si può incappare in qualche errore di preparazione. Scopriamo i più comuni e come evitarli per non rovinare la ricetta.

Ecco gli errori in cui non incappare quando si preparano le zucchine ripiene

Tra i piatti estivi per eccellenza troviamo senza dubbio le zucchine ripiene, un contorno di stagione che possiamo anche servire come secondo piatto. A base di carne, tonno o formaggi possiamo spaziare in molte ricette.

zucchine ripiene errori
Fonte: Canva

Una cosa però è certa bisogna scegliere le zucchine giuste da riempire e azzeccare anche le farciture. In più non bisogna commettere errori quando si preparano altrimenti si rischia di farle mosce, annacquate e di conseguenza poco appetibili. Scopri anche gli errori da non fare con le verdure ripiene. 

1) Sbagliare il tipo di zucchine. Spesso quando si preparano le zucchine ripiene si scelgono le classiche lunghe e verdi sottovalutando invece le potenzialità di quelle tonde capaci di raccogliere il ripieno come se fosse un vero e proprio scrigno. Tra queste troviamo quelle di Firenze, Piacenza e Nizza. Alcune poi si presentano più sottili e quindi sono meno adatte per i ripieni, come quelle romanesche con il fiore in cima. Le migliori in questo caso da fare ripiene sono quelle nere di Milano, e l’ortolano di Faenza, altrimenti quelle bianche triestine.

2) Non sbollentare le zucchine. Alcuni preferiscono lasciarle crude, riempirle e poi cuocerle in forno direttamente con il ripieno. In questo modo però il rischio è che vadano a rilasciare molta acqua di vegetazione. Il risultato sarebbe un ripieno molliccio e annacquato. Meglio allora svuotarle e poi sbollentarle qualche minuto. Poi si scolano e si lasciano raffreddare togliendo l’acqua in eccesso, quindi si tamponano e poi si riempiono e si cuociono in forno.

3) Lessarle troppo. Vedi il punto 2. Se c’è chi dimentica di sbollentarle c’è anche chi sbaglia lessandole per troppo tempo. In questo modo non si fa altro che rovinarle quando poi dovremo andarle a farcire. Le zucchine si romperanno e quando si dovranno riempire tutta la farcitura rischia di fuoriuscire. Considerando che anche l’occhio vuole la sua parte meglio evitare.

4) Eliminare troppa parte interna. La poca manualità può portare a scavare troppo le zucchine internamente. Un errore che in tanti commettono e che quando le andiamo a cuocere rischia di farle rompere tutte. Al contrario non bisogna togliere troppa poca polpa altrimenti potrebbero rimanere mezze crude.

5) Non cuocere il ripieno prima. Molti sbagliano pensando di cuocere la carne del ripieno direttamente una volta inserita all’interno delle zucchine. L’ideale invece quando si tratta di cibi che vanno cotti a sufficienza, come salsicce o carne di maiale, ma anche macinato di vitello meglio cuocerla prima e poi inserirla con il resto degli ingredienti nel ripieno. In questo modo la carne si insaporirà anche meglio. Basterà cuocerla qualche minuto con un soffritto e poi inserirla nelle zucchine.

Infine, non dimentichiamo anche che è importante conoscere i trucchi per preparare verdure ripiene gratinate croccanti e saporite. 

Grazie a queste dritte le verdure ripiene e le zucchine in particolare saranno perfette.