Polpette di pesce: gli errori più comuni da non commettere

Le polpette di pesce sono uno dei secondi più classici ma nascondono alcune insidie: ecco gli errori più comuni da evitare. 

Fritte, al forno, con il sugo, in padella. Le polpette di pesce sono buone in tutti i modi. E per prepararle possiamo utilizzare diverse tipologie di pesce, dal tonno al salmone, passando per il merluzzo, tra i più comuni.

polpette di pesce errori
Fonte: Canva

Non solo quindi con la carne ma anche con il pesce le polpette possono essere un piatto davvero gustoso e ideale per qualsiasi occasione. Dal classico secondo piatto ad un finger food per un aperitivo in piedi.

Inoltre, se abbiamo dei bambini può essere una valida idea, quella di preparare le polpette di pesce, per far mangiare questa preziosa sostanza anche ai più piccoli in genere abbastanza reticenti. Non tutti però sanno che esistono alcuni errori da evitare quando si preparano le polpette di pesce. Scopriamo i più comuni.

Ecco gli errori da non fare con le polpette di pesce

Le polpette sono un grande classico in cucina e si possono realizzare davvero in tutti i modi, da quelle più comuni di carne, passando per quelle di verdure e legumi fino ad arrivare alle polpette di pesce.

polpette di pesce errori
Fonte: Canva

Spesso però siamo meno portati a prepararle con questo ingrediente, perché si ritiene di ‘sprecare’ o rovinare la materia prima a volte pregiata. Giustamente alcuni pesci sono anche cari quindi ci viene difficile tritarli per realizzarci delle polpette.

In altri casi perché non si conoscono vere e proprie ricette della tradizione che ci permettono di realizzare delle polpette come ad esempio facevano le nostre nonne. Magari con la carne sì, ma ricette sulle polpette di pesce non figurano nel ricettario di famiglia.

E allora vi diamo qualche dritta per preparare le polpette di pesce senza però commettere gli errori che rischiano di far combinare un disastro e rovinare tutto.

1) Scegliere pesci pieni di lische. Meglio evitare i pesci che hanno tante spine, perché ci metteremo molto più tempo a pulirli con il rischio di non farlo accuratamente e ritrovarci sotto ai denti una lisca indesiderata. Tra i pesci che hanno meno lische possiamo sicuramente optare per platessa, sogliola, merluzzo, salmone, pesce spada, tonno, rombo, rana pescatrice, nasello.

2) Non utilizzare anche pesce pregiati. Molti pensano che facendo le polpette il pesce si rovini o si sprechi, specie se è più costoso. Niente di più sbagliato. Possiamo creare un piatto gourmet utilizzando un pesce più raffinato in men che non si dica.

3) Usare solo i classici pesci. Esistono anche altre possibilità: perché non provare ad esempio anche i molluschi o i crostacei? Chi ci vieta di spaziare su polpette a base di polpo o gamberi? Un’alternativa senz’altro originale e deliziosa.

4) Non togliere le lische. Al di là che il pesce venga tritato nel mixer è sempre bene togliere le spine una ad una prima di preparare le polpette, anche perché se le lame non riescono a tritare eventuali spine il rischio è di ritrovarsele sotto ai denti o peggio in gola.

5) Pesce fresco o surgelato? Questo non è un errore nel senso che possiamo usare sia l’uno che l’altro. Importante è però nel caso del surgelato non ricongelare le polpette una volta preparate se non previa cottura.

6) Non fare una doppia panatura. Se abbiamo deciso di friggerle sicuramente la doppia panatura ci aiuterà a farle più gustose e croccanti. E allora a seconda di come la preferiamo, possiamo passarle prima nella farina, poi nell’uovo e nel pangrattato o altrimenti due volte nell’uovo e due nel pangrattato.

7) Non usare un addensante. A volte il rischio delle polpette di pesce, specie se lo abbiamo precedentemente bollito o cotto a vapore, è che vengano troppo acquose con il risultato di sfaldarsi in cottura. Basterà utilizzare un addensante nell’impasto come una patata, o mettere della fecola o della maizena.

8) Non riciclare. Le polpette come tutti sanno sono anche un ottima ricetta di riciclo e allora perché non riutilizzare il pesce avanzato per dare vita a un nuovo piatto?

Se sei un’amante delle polpette in generale, poi, non potrai fare a meno di conoscere gli errori da non fare.