Il soft cut crease di Giulia Salemi: trucco occhi super chic per tutte le età

Il soft cut crease di Giulia Salemi è la versione delicatissima e sfumata di un trucco occhi perfetto per dare fascino a ogni volto, da quello più giovane a quello più maturo.

Il cut crease è stato recentemente riscoperto ma è un trucco occhi già famosissimo negli anni Sessanta e Settanta.

Soft Cut Crease Giulia Salemi
(Chedonna)

Consiste nel delineare la piega della palpebra con un colore più scuro. In questo modo si rende molto evidente il distacco tra la palpebra mobile più chiara e il resto del trucco.

Nella maggior parte dei casi però questo make up era molto grafico e molto deciso. Significa in pratica che i colori utilizzati erano molto forti e che la linea della palpebra veniva delineata con molta precisione.

La reinterpretazione moderna prevede, come negli anni Sessanta, l’utilizzo di colori molto forti o di eyeliner per segnare la piega della palpebra. In questo caso il risultato è un trucco grafico moderno e originale.

Si tratta però di una scelta di make up piuttosto coraggiosa, soprattutto a causa del fatto che indurisce molto lo sguardo e potrebbe non essere adatta per donne che hanno superato i 40 o i 50 anni di età.

Ecco allora che Giulia Salemi ci viene incontro con questo bellissimo (e semplicissimo) cut crease super sfumato.

Il soft cut crease di Giulia Salemi: come si esegue e a chi sta bene

Per realizzare questo trucco è necessario armarsi soltanto di un po’ di pazienza e di pennelli a goccia molto morbidi.

Soft Cut Crease Giulia Salemi
(Instagram)

Per ottenere un’esecuzione perfetta, infatti, è necessario concentrarsi sulle sfumature e prendersi tutto il tempo necessario a realizzarle con precisione e delicatezza.

Per realizzare questo make up si può fare a meno del primer occhi poiché non sarà necessario utilizzare grandi quantità di prodotto in polvere.

Al contrario, uno dei segreti dei professionisti è utilizzare meno prodotto possibile, così che sia più facile sfumarlo correttamente e senza creare macchie. Inoltre, un trucco occhi basato su poco prodotto è perfetto per la palpebra matura, che cioè ha cominciato a presentare qualche piccola ruga o delle piccole pieghe.

Sarà però fondamentale idratare bene a fondo tutto il viso, soprattutto la palpebra e il contorno occhi in maniera da permettere una perfetta aderenza del prodotto e minimizzare le rughe.

Per realizzare questo make up sono necessari tre colori, preferibilmente molto neutri e in armonia con la carnagione.

Il colore “mediano” sarà utilizzato per creare una sfumatura molto delicata lungo la piega della palpebra ma che si allarghi e si allunghi anche fino all’angolo esterno dell’occhio e alla tempia.

Questa sfumatura sarà poi resa più marcata e leggermente più profonda grazie all’applicazione di un ombretto leggermente più scuro con il quale si andrà a ripercorrere la piega della palpebra e si andrà a scurire l’angolo esterno.

Per eseguire questo passaggio è consigliabile utilizzare un pennellino di dimensioni minori rispetto a quello utilizzato in precedenza e creare una linea precisa e poco sfumata.

La stessa operazione andrà realizzata anche sotto le ciglia inferiori, collegando poi la sfumatura all’ala più scura che si ricollega alla punta del sopracciglio.

Il nostro consiglio è di eseguire questo passaggio se si hanno occhi grandi e dal taglio dritto. Il make up per gli occhi all’ingiù non dovrebbe mai prevedere una linea scura nella parte inferiore dell’occhio. Questo accorgimento, infatti, farà “scendere” ulteriormente gli occhi lungo il viso.

Infine, si dovrà applicare su tutta la palpebra mobile il colore più chiaro, che dovrebbe discostarsi poco da quello naturale della palpebra.

Scegliere il giusto ombretto nude è importantissimo: non dovrà essere troppo chiaro per evitare di togliere luminosità al bianco degli occhi, ma non dovrà essere nemmeno troppo scuro. Se fosse piuttosto scuro, infatti, rovinerebbe l’effetto finale del look.

Infine, per allargare lo sguardo si potrà utilizzare molto mascara sia sulle ciglia superiori sia su quelle inferiori. Qui abbiamo parlato di quale sia la tecnica migliore per applicarlo per ottenere un effetto ciglia finte.

Si potranno utilizzare anche ciglia finte per ombreggiare lo sguardo e allungare l’occhio verso l’esterno con ciuffetti applicati in posizioni strategiche.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da M R D A N I E L (@mrdanielmakeup)

Il consiglio però è di evitare assolutamente di utilizzare l’eyeliner o la matita per creare una linea di contorno dell’occhio. In questo modo infatti si renderebbe il trucco troppo marcato, un effetto completamente differente rispetto a quello che si desidera ottenere con un make up super sfumato.