Polpette di pesce, poche mosse per un secondo super

Una ricetta pratica, veloce e molto saporita  le polpette di pesce per valorizzare al massimo un ingrediente buonissimo: è tutto da provare

Come valorizzare al meglio il pesce, anche quello più pregiato, e farlo mangiare ai bambini? Semplice, preparate delle polpette con un po’ di fantasia.
In questo caso usate la cernia, un pesce nobile e dalle carni buonissime anche se costa un po’ di più. Lo stesso procedimento tanto lo potete adottare con la platessa e il persico, l’orata e il branzini, il pangasio e il baccalà.

polpette pesce
canva

L’importante è cuocere il pesce con i tempi giusti ed eliminare tutte le lische per non correre rischi. Ma può diventare anche una bella soluzione per riciclare il pesce che avete avanzato.

Polpette saporite di cernia, vanno anche in freezer

Queste polpette di cernia, o più in generale di pesce, sono comodissime perché potete prepararle in anticipo e tenerle in frigo fino al momento della cottura. Oppure congelatele direttamente per tirarle fuori quando vi servono.

Ingredienti:
600 g di cernia
140 g di mollica di pane
2 uova
4 cucchiai di pecorino
1 cucchiaio di capperi dissalati
1 ciuffetti di prezzemolo
50-60 g di pangrattato
2 cucchiai di olio extravergine
sale q.b.

Preparazione: polpette di pesce

Cuocete a vapore per 15 minuti i filetti di cernia oppure il pesce che avete scelto. In alternative potete appoggiarli su una leccarda coperta da carta forno, richiudete la cara come se fosse un cartoccio e cuocete in forno a 170° per 20 minuti.
Mentre aspettate, mettete ad ammollare la mollica in una ciotola con acqua. Lasciatela una decina di minuti, poi strizzatela bene e sbriciolatela in un’altra ciotola.
Tirate su il pesce eliminando le lische, poi sbriciolatelo direttamente con le mani nella ciotola con il pane. Aggiungete il formaggio grattugiato, il prezzemolo finemente tritato, le uova leggermente sbattute, i capperi tritati e assaggiate prima di salare.

filetti di cernia
canva

Impastate sempre con le mani fino ad ottenere un composto morbido. Poi formate le vostre polpette di cernia o più in generale di pesce della dimensione che preferite. Se sono considerate un secondo, come in questo caso, possono essere anche più grandi, rotonde oppure appiattite.
Passatele in un piatto con il pangrattato facendolo aderire bene e poi decidete come cuocere le vostre polpette. Per un risultato più leggero adagiatela sulla leccarda sempre coperta da carta forno, passate un superficie un filo di olio extravergine e infornate a a 180° per circa 20 minuti in forno statico fino a quando diventano dorate. Non c’è comunque bisogno di passare sotto il grill.
In alternativa friggetele in abbonante olio bollente di semi (arachidi o mais), dentro ad un tegame alto e stretto. Mi raccomando, poche polpette alla volta, un paio di minuti per lato.