Piumoni profumati: ecco i trucchi per averli sempre come nuovi

Sogni da sempre dei piumoni profumati? Ecco alcune dritte che ti torneranno più che mai utili.

Avere dei piumoni profumati è una sensazione piacevole che nella maggior parte delle volte si riesce ad avere solo a piumone fresco di bucato. Una sensazione che con i giorni tende ad andar via portandosi quel piacevole profumo che riesce da sempre a conciliare il sonno e a dare all’intera stanza quasi un aspetto diverso.

piumoni profumati
(Adobe stock photo)

Chi ama vivere la casa e se ne prende cura al meglio delle sue possibilità sa sicuramente bene come la sensazione di pulito sia una delle più piacevoli da avere intorno. Ed anche se un piumone che non emana quel buon odore di bucato fresco non significa necessariamente che sia sporco, poterne prolungare l’odore di buono è sicuramente un modo per sentirsi ancor di più a casa.

Oggi, quindi, scopriremo quali sono i trucchi per poter godere di piumoni super profumati e che risultino sempre freschi e puliti. Un po’ come se fossero stati appena acquistati.

Piumoni profumati: ecco come fare per mantenere a lungo la sensazione di fresco

Tra i capi di biancheria più difficili da pulire ci sono senza alcun dubbio i piumoni. Che si scelga di portarli di tanto in tanto in tintoria o di lavarli da se, è quindi più che evidente come la loro pulizia sia una di quelle cose che si tende a rimandare il più possibile.

piumoni profumati
(Adobe stock photo)

Per fortuna, ci sono dei trucchi che se messi in atto possono consentirci di mantenere il loro profumo più a lungo e tutto igienizzandoli quel tanto che basta da far si che di pulito non ci sia solo l’illusione. Ecco quindi i più importanti step da compiere per poterne godere al meglio per tutto l’anno.

Usare il bicarbonato. Il bicarbonato rientra tra quei prodotti che chiunque dovrebbe avere sempre in casa. Si rivela infatti particolarmente utile sotto diversi aspetti. Nel nostro caso, uno dei più importanti è quello di igienizzare ed assorbire i cattivi odori. Che si tratti di fumo, chiuso o altro, strofinare del bicarbonato su tutta la superficie del piumone è quindi un ottimo modo per assorbirne gli odori e per igienizzarlo. Inoltre, con questo metodo, anche gli acari saranno tenuti buoni e tutto per un risultato che sa di pulito e che aiuterà a vivere meglio e con maggior sicurezza la propria casa. Per toglierlo basterà usare un’aspirapolvere ben pulita o, ancor meglio, da usare solo per questo scopo.

LEGGI ANCHE -> Postazione di lavoro nel caos? Tutti i trucchi per organizzarla senza fatica

Bagnare il tessuto con oli essenziali. Dopo il bicarbonato, un altro modo per far si che il piumone profumi di buono è quello di passarvi sopra degli oli essenziali. Questi, a dirla tutta, si potrebbero mischiare da subito al bicarbonato. È possibile però inserirli anche in un secondo momento. Per farlo ti basterà bagnare un panno umido di cotone con l’olio che più ti piace e passarlo per tutto il piumone avendo cura di non bagnarlo. Il risultato sarà un profumo leggero e piacevole che inonderà tutta la stanza.

Usare un aspirapolvere profumato. Avere una piccola aspirapolvere da usare solo per il piumone potrebbe rendere la vita molto più semplice. Basta infatti inserire un sacchettino profumato al suo interno e passarla per bene su tutto il piumone. Visto che l’aspirapolvere torna utile anche per aspirare il bicarbonato, il suo uso inizia a diventare abbastanza importante da poter spingere ad un acquisto concreto e oculato. Basta infatti sceglierne un modello basico per poter ottenere il massimo con il minimo sforzo.

Questi tre metodi davvero semplici e pratici ci consentono di mantenere il piumone sempre pulito. Ovviamente, per far si che i profumi durino nel tempo è necessario partire da una buona base di pulizia. Il consiglio è quello di usare il sapone di Marsiglia che dona un profumo di fresco e pulito che tende a durare a lungo nel tempo.

LEGGI ANCHE -> Sogni cassetti e armadi profumati? Ecco i rimedi naturali ed economici

Quanto ai profumi da usare per gli oli essenziali, quello di lavanda è solitamente il più consigliato. Anche un’essenza di limone, però, è in grado di donare freschezza sia alle coperte che all’intera stanza. Basta quindi scegliere ciò che si preferisce per poter godere di un ambiente sano, pulito e tutto da vivere.