Postazione di lavoro nel caos? Tutti i trucchi per organizzarla senza fatica

Scopri come tenere sempre in ordine la tua postazione di lavoro. Le dritte più semplici che ti aiuteranno ad ottenere un ambiente migliore.

Che ci si trovi a lavorare in ufficio o a casa, la postazione di lavoro è da sempre molto importante al fine di poter dare il meglio di se. Avere uno spazio personale nel quale pensare, progettare e mettere in pratica il proprio lavoro è infatti uno degli aspetti indispensabili per riuscire a dare il meglio di se in ogni circostanza.

postazione lavoro ordine
(Adobe stock photo)

Al contempo, tenere sempre in ordine il luogo in cui si lavora non è sempre facile. Tra carte, documenti, smartphone, caricabatteria, penne e quant’altro, lo spazio a disposizione sembra sempre insufficiente. E il problema si complica se a tutto si aggiunge anche una fretta di base che spinge a non avere mai il tempo per fare ordine.

Eppure, per poter lavorare bene un minimo di ordine è indispensabile e per questo motivo oggi vi sveleremo alcune piccole strategie in grado di fare la differenza. Basta infatti cambiare alcune piccole cose e creare una minima routine per poter contare su una postazione di lavoro che sia finalmente libera dal caos, in ordine e perfetta per dare il meglio di se.

Postazione di lavoro in ordine: ecco le dritte che cambieranno il tuo modo di lavorare

Poter contare su una postazione di lavoro ordinata ed efficiente è sicuramente un buon modo per iniziare il lavoro con più energia. Inoltre trovare sempre ciò che si cerca garantisce un minor spreco di tempo, più serenità e di conseguenza una vita migliore. Inoltre, in base al lavoro che si svolge, l’immagine che si da di se può essere importante. E ciò vale anche se si lavora da casa.

postazione lavoro ordine
(Adobe Stock photo)

Mostrarsi in call con un ambiente nel caos o nel quale non si riesce a recuperare neppure un blocco per gli appunti è infatti più problematico di quanto pensi e alla lunga può generare un certo stress di fondo. Per fortuna a tutto ciò si può porre rimedio e per farlo basta iniziare a seguire queste semplici regole.

Eliminare il superfluo. La prima cosa da fare per poter contare su una scrivania ed un’area di lavoro in perfetto ordine è quella di eliminare tutto ciò che è superfluo. Spesso si tende a tenere in giro cose che poi non si toccano neppure per anni e delle quali ci si dimentica l’esistenza. Così, quando capita che servono davvero, non si sa più dove le si è riposte. È una situazione già vissuta?

Ebbene, da oggi si potrà evitare di ripeterla. E tutto imparando ad eliminare ciò che non serve. Per farlo basta far finta di doversi spostare altrove per un giorno e decidere cosa serve portare con se. Ciò che si sceglie è quello che serve davvero. Il resto andrà diviso tra cose superflue e che quindi conviene allontanare del tutto dalla postazione di lavoro e cose che servono solo di tanto in tanto. Queste ultime possono essere riposte al sicuro su mensole, scatole o dentro un armadio. In questo modo l’area di lavoro risulterà già molto più libera e piacevole da usare.

Posizionare i vari oggetti con strategia. Riporre le cose a caso non è mai una scelta furba. Molto meglio agire secondo un’organizzazione di base. Il pc, ad esempio, andrebbe sistemato sempre in un lato della scrivania e possibilmente vicino al telefono. In questo modo si potrà contare su una maggior agilità nel rispondere mentre si è concentrati sul proprio lavoro.

Dall’altra parte della scrivania (la parte varia solitamente in base alla mano predominante) si può riporre un portapenne, l’agenda ed il blocco per gli appunti. È bene ragionare anche una zona dove tenere la tazza del caffè e che sia in un punto semplice da raggiungere e non a rischio in caso si versi tutto per sbaglio. Smartphone, talbet ed altri dispositivi andrebbero tenuti insieme e collegati in modo da non creare un caos con i fili. In questo modo ci si muoverà più agevolmente e ciò porterà a non perdere tempo inutile.

LEGGI ANCHE -> Tenere i cavi in ordine ti stressa? Non più, abbiamo i trucchi infallibili!

Organizzarsi con mensole e contenitori. Se si hanno faldoni, stampanti o altri oggetti che serve avere vicini ma che non si usano di continuo si può pensare di installare delle mensole, montare una cassettiera o usare delle scatole in cui riporre ciò che serve di tanto in tanto. In questo modo si potrà contare su oggetti sempre alla portata di mano, puliti e ben organizzati. Un’altra mossa vincente che porta a gestire meglio il proprio spazio di lavoro e che consente così di contare su una maggior concentrazione mentre si lavora.

Personalizzare la propria area. Avere qualcosa di personale tra tutto ciò che riguarda il lavoro è un modo per donare calore all’ambiente e per aver voglia di iniziare la propria attività quotidiana. Scegliendo dei punti strategici e che non creino caos si può quindi optare per delle foto da appendere al muro, una piantina da tenere vicina o qualcosa a cui si tiene e la cui vista doni serenità. In questo modo la voglia di tenere sempre in ordine la propria area si farà più forte e si potranno mantenere i risultati raggiunti. E tutto senza il rischio di ritrovarsi come prima nel giro di una settimana.

Un posto per ogni cosa. Stabilire un posto per ogni più piccolo oggetto, ivi comprese gomme e matite consente di rimettere sempre in ordine ciò che si sposta per caso. Ciò fa sì che non si crei del disordine inutile e che a fine giornata le cose da sistemare siano ben poche. In questo modo ogni mattina si potrà contare su una postazione perfettamente in ordine e la cui vista sia un incentivo a lavorare al meglio e non il contrario.

LEGGI ANCHE -> Capire come disporre i cuscini sul divano è un incubo? Ecco alcune dritte

Seguendo queste semplici regole, la propria postazione di lavoro non sarà più nel caos e godrà di un ordine che renderà la vita più semplice. E tutto favorendo l’attività lavorativa e l’organizzazione della stessa, donando anche una certa carica e la giusta serenità per affrontare al meglio la giornata.