San Valentino ti deprime? Ecco come affrontarlo!

Scopri come vivere bene San Valentino e superare al meglio questa giornata anche se ai tuoi occhi è la più deprimente dell’anno.

San Valentino si avvicina e come ogni anno, tante persone vivono l’arrivo di questo momento con grande ansia. Tra chi è single da troppo, chi si è lasciato da poco e chi non riesce più a credere nell’amore, il numero di persone che si trovano a vivere questa giornata con emozioni negative è pari a quello di chi la attende con gioia.

vivere bene san valentino
(Adobe Stock photo)

Per fortuna ci sono diverse cose che si possono fare per non sentire il peso del giorno degli innamorati e per poter convivere con un giorno anche se non lo si condivide o lo si teme. Tutto sta nel mettersi nella giusta condizione d’animo e nel seguire alcune semplici dritte che cambieranno del tutto le cose.

Vivere bene San Valentino? Si può grazie a delle semplicissime mosse

Prima o poi capita a tutti di vivere il giorno di San Valentino con un umore decisamente nero. Succede a chi non riesce ad innamorarsi ed invidia le amiche già felicemente fidanzate, a chi si è lasciata da poco o ha subito un tradimento e a chi pur essendo single convinta, in questo preciso giorno, si sente giudicata e un po’ più sola degli altri.

vivere bene san valentino
(Adobe Stock photo)

Ebbene, la buona notizia è che la barca di chi non ama la giornata di San Valentino è molto più grande di quel che si pensi e che al contempo è possibile scendere in qualsiasi momento per solcare lidi più sereni e fatti di amore per se stessi, coccole personali, hobby da vivere a tutto tondo ed uscite con le persone che si amano di più.

Perché la festa dell’amore, in molti paesi del mondo è considerata anche come un momento da vivere con chi si ama nel senso più ampio del termine. Motivo per cui, in mancanza di un partner si può decidere di star bene con se stessi, con il proprio peloso o con qualcuno a cui si tiene davvero. Ciò che conta è sentirsi bene con se stesse e per farlo è importante seguire alcuni semplici passi che cambieranno tutto.

Prendere coscienza di se. Chi è single per scelta farebbe bene prima di tutto a ricordarsi il perché di questa scelta, cercando altre persone non fidanzate che hanno voglia di fare qualcosa insieme. Da una pizza, ad un’uscita di gruppo fino ad un aperitivo in casa o anche in videochiamata. Sentirsi e ricordarsi che non si è soli in una determinata situazione fa sempre bene all’anima. Se la scelta non è proprio voluta si può invece approfittare del momento per farsi belle e sentirsi meglio con se stesse. Un bagno caldo e rilassante, una mini SPA un’acconciatura nuova. In questi casi tutto è utile a sentirsi meglio. Basta solo trovare la scelta perfetta per se.

Non pensare agli ex. E se si è state lasciate o si è finita una storia da poco? Anche in tal caso distrarsi è molto importante. Si può uscire con un’amica o dedicarsi una giornata tutta per e nella quale coccolarsi. Ciò che conta è non rivangare il passato e, sopratutto, non spiare l’ex partner per vedere come passa la giornata. Mettersi al primo posto è l’unica cosa giusta da fare per poter ricominciare da se e per sentisi più forti e più felici.

LEGGI ANCHE -> Ti senti sempre più depressa? Potrebbe essere colpa della pandemia

Dedicarsi a ciò che si ama davvero. Che si tratti di un pomeriggio con il proprio peloso, di una torta da preparare, della serie tv preferita da finire o del proprio hobby preferito da seguire, il giorno di San Valentino può essere impiegato per dedicarsi solo a se stesse e a ciò che fa star bene. Così facendo ci si sentirà più leggere, si sgombererà la mente da pensieri inopportuni e ci si sentirà decisamente più propense a pensare in positivo nei confronti del futuro.

Progettare il proprio futuro. Se star soli pesa tutto l’anno e ancor più a San Valentino si può decidere di agire in prima persona per trovare l’amore. Lavorare su di se e fare progetti per migliorare il proprio giro di amicizie può dare una sferzata di energia non indifferente. Si potrebbe ad esempio decidere di seguire un corso in particolare, di cambiare parco dove si porta a spasso il proprio cane o di incontrare gente nuova. Qualsiasi progetto sarà il modo perfetto per trasformare la frustrazione in motivazione. Ciò che conta è ricordarsi sempre che prima di pensare a qualcuno da amare ci si dovrebbe sempre accertarsi di amarsi abbastanza.

Meditare e rilassarsi. Quando la giornata di San Valentino genera ansia si può decidere di meditare. Può sembrare strano ma farlo aiuta più di quanto si pensi. Per iniziare si può seguire qualche sessione online e vedere come ci si sente. In questo modo, grazie anche ad una più corretta respirazione, ci si troverà a sentire un minor peso sul petto. E quando sopraggiunge uno stato di leggerezza anche i pensieri si fanno più lievi e di conseguenza positivi.

Seguendo questi semplici step, vivere bene San Valentino sarà molto più semplice. Inoltre si eviterà di deprimersi per niente e si potrà rendere questa giornata comunque vivibile. Non va infatti dimenticato che si tratta solo di un giorno. Motivo per cui concentrarsi su altro e impegnarsi sulle proprie cose la farà trascorrere più velocemente portando finalmente a quella seguente.

LEGGI ANCHE -> Le dita delle mani sono gonfie e doloranti? Cause e possibili rimedi

Ovviamente, la tristezza per San Valentino è passeggera e per questo affrontabile in modo leggero e simpatico. Se l’ansia o la depressione che si provano tendono ad esserci anche nel resto dell’anno, allora il consiglio è quello di rivolgersi ad uno psicoterapeuta in modo da capire quali sono i reali problemi di fondo e come affrontarli per vivere meglio. Perché ognuno di noi merita di star bene, sia a San Valentino che in tutti gli altri giorni dell’anno.