Chi sono i climatariani e cosa mangiano: ecco la loro dieta

I climatariani seguono una dieta con cibo prodotto in modo sostenibile: scopriamo chi sono e cosa mangiano, ecco la loro dieta.

I climatariani sono una categoria di persone che seguono una dieta fatta con cibi ecosostenibili, in particolare incentrata sulla riduzione dell’impronta di carbonio. Il termine “climatarian” nasce nel 2015 quando il New York Times lo inserì tra le nuove parole dell’anno legate al cibo.

Nello specifico la dieta climatariana ha come obiettivo principale quello di invertire il cambiamento climatico. Ma chi sono i climatariani e cosa mangiano? Qual è la dieta che seguono?

climatariani
Fonte: Canva

A questa e tante altre domande cercheremo di rispondere qui di seguito per scoprire questa tendenza che ormai è arrivata anche in Italia e che forse molti seguono senza nemmeno conoscerne davvero il nome.

LEGGI ANCHE –> Trucchi per dimagrire più in fretta dopo le feste con dieta e allenamento

Ecco la dieta dei climatariani

Ridurre l’impatto ambientale è possibile anche a partire dalla dieta. E lo sanno bene i climatariani che attraverso un’alimentazione ecosostenibile puntano a ridurre l’inquinamento.

climatariani
Fonte: Canva

Sono molti gli esperti a credere che aumenteranno sempre di più i climatariani nel mondo. Ma cosa mangiano e quale tipo di dieta seguono? Cosa hanno eliminato dal loro regime alimentare? Scopriamo qualcosa di più.

I climatariani seguono una dieta prevalentemente vegetariana, hanno eliminato tutti quegli alimenti che hanno un impatto negativo sull’ambiente. In primis le carni rosse che contribuiscono inesorabilmente al riscaldamento globale.

I climatariani sono convinti che le scelte del singolo ricadano sul bene comune quindi ognuno è chiamato ad impegnarsi individualmente così da contribuire al cambiamento climatico.

Le elevate percentuali di Co2 nell’ambiente, per i climatariani, sono dovute anche agli allevamenti bovini ecco perché la carne rossa è eliminata dalla loro dieta. Ma anche quella bianca è concessa solo in quantità molto contenute.

I climatariani, dunque, non hanno eliminato del tutto la carne ma si limitano a consumare quella che proviene da allevamenti sostenibili e all’aperto dove gli animali vivono secondo i ritmi della natura e non sono sfruttati o maltrattati.

I cibi che però i climatariani mangiano maggiormente sono frutta e verdura che acquistano nei mercati locali e a chilometro zero. Ad esempio da coltivatori locali nei dintorni. Inutile dire dunque che rispettino la stagionalità degli alimenti.

Essi sostengono la filiera corta, ovvero dal produttore al consumatore, così da avere un prodotto più ricco di sostanze nutritive e che non genera emissioni di Co2. Tra gli alimenti che prediligono anche legumi e cereali. Inoltre, il pesce va bene purché sia sostenibile.

Tra gli alimenti che i climatariani escludono ci sono quelli industriali e quelli che derivano dagli animali come uova e formaggio purché non provengano però da allevamenti sostenibili, dove gli animali vivono all’aperto e in modo naturale.

Evitano invece i salumi e insaccati lavorati dall’industria come anche gli zuccheri raffinati, e per ridurre gli sprechi acquistano poco alla volta solo quello che serve così da consumare cibi freschi di giorno in giorno, evitando le scorte.

LEGGI ANCHE –> Dieta dello yogurt: come sgonfiare la pancia in 5 giorni

I climatariani lottano contro lo spreco e cercando di recuperare più cibi possibile ponendo attenzione al riciclo ad esempio recuperando il cibo invenduto anziché gettarlo nella spazzatura.