Acidità di stomaco: da cosa dipende e come rimediare

L’acidità di stomaco è un problema piuttosto comune che può risultare molto fastidioso. Scopriamo da cosa dipende e quali sono i rimedi da mettere in atto.

Quando si parla di acidità di stomaco si intende quella sensazione di fastidio che si ha solitamente dopo mangiato e che può andare da lieve a più forte, fino ad arrivare a dei veri e propri bruciori.

acidità di stomaco rimedi
(Adobe stock photo)

Un problema che si instaura a causa dell’eccessiva produzione di acido gastrico che finisce con l’infiammare lo stomaco irritandone la mucosa e portando al fastidioso bruciore che ne è uno dei sintomi più comuni. La prima cosa da fare in presenza di questo problema è quindi quella di imparare a riconoscerlo, di comprenderne le cause effettive e di scoprire quali sono i rimedi più efficaci.

Acidità di stomaco: cause e rimedi che è importante conoscere

L’acidità gastrica rappresenta un problema che alla lunga può influire in modo negativo sullo stile di vita di chi ne soffre.

acidità di stomaco rimedi
(Adobe Stock photo)

Motivo per cui è indispensabile imparare a riconoscerne sia le cause che gli eventuali sintomi.

LEGGI ANCHE -> Labbra secche in inverno? Cause comuni (e rimedi miracolosi!)

Una delle cose più importanti da apprendere è che la sua insorgenza può dipendere da svariati fattori che è molto importante imparare a riconoscere. Tra le cause più comuni ci sono ad esempio:

  • Alimentazione scorretta
  • Consumo di pasti troppo abbondanti
  • Eccesso di caffè o di alcolici
  • Periodi di intenso stress
  • Assunzione di farmaci

In genere i sintomi dell’acidità di stomaco sono eruttazioni acide, nausea e bruciore di stomaco che può essere sia lieve che molto forte. Si tratta di sintomi che è molto importante imparare a riconoscere in modo da poter intervenire il prima possibile.

Alla lunga, infatti, se non si cambia stile di vita, il rischio è quello di andare incontro ad episodi di gastrite o addirittura di ulcera gastrica.

Andando quindi ai rimedi è fondamentale iniziare con il prendersi cura di se seguendo un’alimentazione che sia in grado di donare sollievo allo stomaco e di farlo lavorare al meglio.

Meglio evitare quindi l’uso di spezie piccanti, di cibi piccanti o ricchi di grassi saturi, di zuccheri e di alcolici. Al contrario sono da prediligere il riso, i cereali integrali, le mele e le banane, le verdure bollite e le proteine magre come il pollo e il pesce.

È inoltre importante cercare di agire sui livelli di stress che spesso è una delle cause principali dell’acidità di stomaco. E qualora ce ne fosse bisogno si può ricorrere occasionalmente a dei rimedi naturali come l’acqua con un pizzico di bicarbonato.
In alternativa si possono usare anche tisane a base di acqua e zenzero o alla menta.

LEGGI ANCHE -> Ti hanno diagnosticato la cervicite? Ecco di cosa si tratta

Prima di iniziare ad assumere farmaci è sempre meglio rivolgersi ad un medico. In questo modo si potrà riconoscere con sicurezza il problema e capire quale eventuale cura mettere in atto.

Per fortuna, nella maggior parte dei casi, agire sullo stile di vita e sull’alimentazione aiuta a trovare sollievo e a migliorare la digestione eliminando gran parte dei problemi possibili.