Depressione di inizio anno: perché la proviamo tutti e i rimedi più efficaci

La depressione di inizio anno è un problema più comune di quanto si pensi. Scopriamo perché arriva, come si manifesta e cosa è giusto fare per superarla.

Le feste sono ormai terminate e, che si siano amate o meno, hanno la tendenza di lasciare un senso di vuoto in chiunque le abbia vissute come giorni speciali o comunque diversi dal solito.

depressione post feste
(Adobe stock photo)

Si tratta di una condizione così comune da avere persino un nome che è appunto quello di “depressione post feste”. Se si pensava di aver finalmente schivato quella natalizia, quindi, bisognerà resistere ancora un po’ per fronteggiare una nuova ondata di pensieri non esattamente positivi.

Dopotutto la fine delle festività coincide con il mese di Gennaio che da anni è ormai noto come il mese più triste dell’anno. Un mese in cui essere di buon umore sembra sia davvero complesso e per questo vede sempre più persone con fare imbronciato e alle prese con nervosismo o, appunto, depressione.

Ma come reagire a tutto ciò? Fortunatamente si tratta di un problema temporaneo. Un pensiero che già da solo dovrebbe aiutare a sentirsi un po’ meglio. Se ciò non bastasse ci sono però diverse piccole strategie che si possono mettere in atto al fine di affrontare al meglio questo lungo mese e farlo in modo da abbracciare l’anno nuovo in modo più ottimistico e piacevole di quanto non si farebbe altrimenti.

Depressione di inizio anno: come affrontarla nel modo corretto

Tornare alla normalità dopo un periodo di ferie e di relax non è mai semplice. Dopotutto, si tratta di dover tornare a rialzarsi presto, dire addio a dolci e pasti succulenti e rimettersi in carreggiata.

depressione post feste
(Adobe Stock photo)

Ci sono poi tutte quelle cose che negli ultimi mesi dell’anno precedente sono state rinviate al nuovo anno e la cui presenza sembra incombere come un fardello.

LEGGI ANCHE -> Infiammazione post natalizia: cos’è e come rimediare

Problematiche più o meno grandi a cui si associa anche un cambiamento di ritmo che arriva dopo quello natalizio durato troppo poco e che si somma inesorabilmente con la consapevolezza di dover dire addio alle giornate di puro ozio per riaffrontare quelle cariche di stress.

Si può dire che di motivi per deprimersi ce ne siano parecchi. Eppure, basterebbe pensare che neanche 15 giorni fa si viveva benissimo per sentirsi più sereni e maggiormente incoraggiati a vivere al meglio il nuovo anno.

Inoltre, ci sono tanti piccoli accorgimenti che, messi in atto, possono aiutare ad affrontare meglio questi primi giorni di Gennaio. E tutto, al fine di riprendere i propri vecchi ritmi in modo graduale e più sereno possibile. Scopriamo quindi alcuni piccoli step che, messi insieme, aiuteranno a sentirsi meglio e a dare il via al nuovo anno con il sorriso sulle labbra.

Tornare a mangiar bene ma in modo graduale. Partiamo da una delle usanze più comuni nel nuovo anno, ovvero il tornare a mangiare bene. La maggior parte delle persone, complici i chili di troppo, si trova ad iniziare diete esagerate senza considerare i tanti zuccheri da cui arriva e l’effetto negativo dato dal cambiamento improvviso. Gli zuccheri, infatti, donano dipendenza. E tagliarli in modo netto proprio mentre si affronta un periodo così out può rivelarsi deleterio per l’umore. La cosa migliore da fare è quindi quella di rimettersi in carreggiata poco alla volta. Si può ad esempio scegliere di lasciarsi un piccolo premio giornaliero da diminuire pian piano. Può essere una fetta di pandoro o un cioccolatino (meglio fondente al 75%) da gustare dopo pranzo. Se invece si desidera proprio eliminare ogni eccesso è bene mangiare la giusta quantità di frutta e verdura, ricordando di fare delle colazioni abbondanti e a base di cereali integrali, proteine magre e grassi buoni.

Inserire qualcosa di speciale ogni giorno. Se a creare ansia è il rientro al lavoro si possono pianificare le giornate in modo da renderle più piacevoli e di dar loro un senso particolare. Che si tratti di un caffè da bere con le amiche dopo il lavoro, di una sessione di shopping o di un bel film da vedere in compagnia di chi si ama, ogni giorno dovrebbe avere con se un premio. Qualcosa per cui si abbia voglia di alzarsi presto al mattino e che al contempo doni il sorriso. In questo modo, affrontare le nuove giornate sarà molto più semplice.

Prendersi cura di se. Vestirsi con qualcosa che fa sentire al top, prendersi cura del proprio aspetto e concedersi del tempo di qualità sono tutti aspetti che incidono molto sull’umore e che pertanto vanno presi in seria considerazione ogni giorno e, sopratutto, quando ci si sente giù di corda. Così facendo, infatti, si tende ad affrontare al meglio ogni giornata e tutto trovando dentro di se la giusta carica.

Fare vita sociale. Spesso, quando ci si sente giù, la tendenza è quella di chiudersi in se stessi e di evitare gli altri. Per quanto possa risultare difficile, imporsi un minimo di vita sociale è invece la miglior cura contro la depressione post feste. Parlare con altre persone aiuta infatti a vedere le cose da altri punti di vista, dona più serenità e, sopratutto, fa sentire meno soli.

Essere più empatici. Aprirsi con gli altri e mostrare loro maggior empatia aiuta a concentrarsi di meno su se stessi e dona al contempo una prospettiva nuova della propria vita e di ciò che va bene o che si dovrebbe cambiare. Inoltre, essere gentili con chi ci sta accanto dona emozioni positive che fanno sicuramente bene ad ogni forma di depressione.

LEGGI ANCHE -> La tua candida è peggiorata? Da cosa dipende e come rimediare

Quando si ha a che fare con la depressione post feste, trovare dei modi per affrontarla è molto importante. In genere, gli step suggeriti qui sopra sono più che sufficienti per iniziare a sentirsi meglio.

Qualora ciò non dovesse accadere può essere importante considerare il fatto che forse la depressione ha in realtà altri origini. Sceglierne di parlarne con qualcuno di qualificato si rivela quindi il miglior gesto d’amore verso se stessi nonché un modo per prendere in mano le redini della propria vita ed iniziare ad affrontarla nel modo migliore possibile.