Selvaggia Lucarelli e la malattia della mamma: “Era una donna infelice”

Selvaggia Lucarelli ha recentemente parlato della vita e della malattia della madre. Le sue parole a riguardo.

Selvaggia Lucarelli è uno di quei personaggi che non hanno bisogno di presentazione. Negli ultimi tempi, però, capita sempre più spesso di sentirla parlare di momenti della sua vita che in pochi conoscono. Momenti dolorosi o difficili da affrontare.

Selvaggia Lucarelli malattia mamma
(Instagram @selvaggialucarelli)

Uno tra questi, risale a qualche giorno fa, quando ospite di Serena Bortone, la Lucarelli ha deciso di confidare alcuni particolari legati alla malattia della madre e alla convivenza degli ultimi tempi.

Selvaggia Lucarelli ha parlato della malattia della madre

Nel presentare il suo nuovo libro dove ha parlato di un amore tossico che l’ha segnata per diversi anni, Selvaggia Lucarelli ha esposto un altro argomento che le stava a cuore.

Selvaggia lucarelli malattia mamma
(Instagram @selvaggialucarelli)

Si tratta della malattia della madre Nadia che da qualche anno è affetta da Alzheimer. Una malattia che porta a dimenticarsi del proprio passato e delle persone che si hanno intorno. Un dolore che la Lucarelli ha dovuto subire per diversi anni e che ricorda ancora con un certo sentimento.

LEGGI ANCHE -> Oggi è un’attrice premio Oscar, ma sapete cosa faceva prima del successo? Da non credere

Come lei stessa ha asserito, infatti, pur restando vive, le persone affette da questa malattia tendono a dimenticarsi degli altri e ciò finisce con il cambiarle.
Nel caso della madre, inoltre, tra le due ci sono stati degli irrisolti che non potranno più essere chiariti. Irrisolti ai quali si è unito un rancore che la donna sembra aver riversato sui figli a causa dell’infelicità che l’ha attanagliata da giovane.

Pur non volendo asserire che sia stata una cattiva madre, Selvaggia ha quindi esposto un’infanzia difficile, fatta di incomprensioni e dolori che ad oggi non potrà più chiarire. Dolori oltre i quali ci sono però anche dei bei ricordi, come l’amore per la cultura che la madre le ha tramandato.

Il tutto per un percorso che ha spinto la Lucarelli a diventare la donna che è oggi. Donna della quale si ritiene orgogliosa, sopratutto per l’essersi risolta da sola e per aver fatto pace con alcuni aspetti del suo passato che per diverso tempo l’hanno torturata portandosi a sentirsi in colpa.

LEGGI ANCHE -> Il dramma senza tempo di Sandra Milo: ha cambiato tutto

Una colpa che è riuscita comunque ad elaborare e della quale ha parlato nel suo libro dove, così come nell’intervista, si è aperta a tutto tondo per parlare di se e di aspetti che non tutti conoscono.