A Capodanno champagne e ostriche non come antipasto

Champagne e ostriche per un Capodanno super. Ma questa volta invece di servirli come antipasto, ci inventiamo un primo piatto da applausi

Almeno una volta l’anno possiamo investire qualche euro in più per toglierci uno sfizio. Ostriche e champagne, (oppure anche un ottimo spumante italiano) non sono solo un bel modo per aprire il cenone di Capodanno. Possono diventare il condimento ideale per un risotto super buono, da preparare nelle occasioni speciali.

capodanno
canva

Un primo piatto raffinato, ma in realtà molo semplice da preparare, perché cuoce come un normale risotto. Noi usiamo il brodo vegetale, voi potete anche sostituirlo con del fumetto di pesce, preparato con gli scarti di altre ricette e la classica verdura da brodo.
Ecco i passaggi che servono per un perfetto risotto allo champagne e ostriche.

A Capodanno champagne e ostriche non come antipasto: perfetto così

Questo primo piatto è buonissimo da solo, quindi non ha bisogno di essere mantecato con il burro né spolverato con del prezzemolo tritato alla fine. Ma se avete piacere di farlo, non sarà un errore terribile.

->> LEGGI ANCHE: Menù di Natale 2021 | Come pulire e mangiare le ostriche, non solo crude

Ingredienti (per 4 persone):
360 g riso Carnaroli
12 ostriche
1 bicchiere di champagne
50 g scalogno
500 ml brodo vegetale caldo
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
sale q.b.
pepe q.b.

Preparazione:

ostriche
canva

Usando l’apposito coltellino affilato, aprite le ostriche facendo attenzione a non rompere le valve e recuperate il frutto. Poi filtrate bene la loro acqua, versandola in una ciotola ed eliminate le valve, cioè i gusci che non servono per la presentazione del piatto.
A quel punto prendete un tegame, scaldate 2 cucchiai di olio, poi aggiungete lo scalogno pulito e tritato. Quando ha preso calore aggiungete subito il riso e fatelo tostare a fiamma altra per 2-3 minuti.
Poi sfumatelo subito con il bicchiere di champagne e quando è evaporato cominciate a mettere un mestolo di brodo vegetale alla volta, portando il riso a cottura (servono circa 18 minuti).

champagne
canva

A 5 minuti dalla fine della cottura al dente, aggiungete il liquido delle ostriche filtrato e un paio di minuti dopo aggiungete anche 9 ostriche, tenendone da parte una per piatto.
Prima di spegnere assaggiate per capire se manca un po’ di sale e poi insaporite con una bella macinata di pepe fresco. Spegnete e impiattate lasciando il riso all’onda, quindi leggermente liquido. Poi decorate con un’ostrica per piatto e portatelo in tavola ancora caldo.