Dieta nutraceutica: ecco il segreto per vivere più a lungo

Unisce nutrizione e farmaceutica, ecco cos’è la dieta nutraceutica: ecco il segreto per vivere più a lungo.

Il concetto di dieta nutraceutica nasce alla fine degli anni ’80 ed è unisce due concetti: la nutrizione e la farmaceutica. Si tratta di un regime alimentare che allunga la vita e aiuta anche a perdere peso, non considerando che offre l’opportunità di vivere meglio.

Ideata negli Stati Uniti dal nutrizionista molto noto Stephen De Felice e basato sull’idea che i cibi svolgono un’azione come se fossero dei farmaci, la dieta nutraceutica, permette di prevenire alcune malattie e curarne altre consumando determinati alimenti.

dieta nutraceutica
Fonte: Canva

Ma come funziona questo regime alimentare e a chi è più adatto? Scopriamo qualcosa di più sulla dieta nutraceutica e perché riesce ad allungarci la vita permettendoci di vivere anche meglio.

LEGGI ANCHE –> I trucchi per arrivare in forma alle feste da inserire nella dieta pre-natalizia

Ecco cos’è la dieta nutraceutica e come funziona

Il termina nutraceutica è stato coniato nel 1989 da Stephen De Felice, nutrizionista statunitense, nonché fondatore e presidente della “The Foundation for Innovation in Medicine”.

dieta nutraceutica
Fonte: Canva

La nutraceutica dunque suscita molto interesse in quanto analizza i nutraceutici, ovvero i principi nutritivi che contengono i vari alimenti e che possono avere un effetto benefico sull’organismo influendo sulla salute. 

I nutraceutici dunque altro non sono che i principi attivi da cui è composto un determinato alimento e quindi ciò di cui è costituto. Possono essere cibi nutraceutici spezie come la curcuma, o il tè verde, ma anche l’olio extra vergine d’oliva, o il cacao. Non solo, anche quegli alimenti ricchi di omega-3 e antiossidanti come il pesce azzurro, o alcune verdure in particolare più di altre, come i broccoli.

Ma cosa sono le sostanze nutraceutiche? Esse derivano da questi alimenti e sono tutte quelle sostanze benefiche per l’organismo come vitamine, omega-3, antiossidanti, e via dicendo. 

Essi si possono assumere sia consumando l’alimento al naturale sia uno arricchito di tali sostanze, un esempio è il latte con l’aggiunta di vitamina D. O altrimenti si possono introdurre attraverso i classici integratori che si prendono sotto forma di pasticche.

Oggi è però fondamentale sapere con precisione la filiera alimentare di un determinato alimento, altrimenti arrivare a seguire una dieta nutraceutica corretta può essere abbastanza complicato. Prendiamo ad esempio il pesce ricco di omega-3. Se consumiamo un pesce d’allevamento non sarà più ricco di tale sostanza, salvo scegliere pesci che provengono da allevamenti di alto livello.

Ma è utile la dieta nutraceutica e a chi è adatta? La risposta è che può essere adatta a tutti, purché fatta scegliendo alimenti che siano stati prodotti o coltivati rispettando le procedure affinché abbiano tutti i principi nutritivi al loro interno. 

Non solo, a tale tipo di regime occorre anche abbinare uno stile di vita corretto che non prevede fumo, o consumo smodato di alcol, così come è importante praticare una costante attività fisica. 

Inutile è infatti prendere integratori se poi ci concediamo sgarri con cibo spazzatura o abusiamo di alcolici. Inoltre, prima di assumere qualsiasi integratore è sempre bene chiedere il parere al proprio medico i fiducia.

LEGGI ANCHE –> Non solo dieta: ecco svelato il trucco per dimagrire camminando

Seguendo quindi una dieta nutraceutica e facendola bene, si potranno riscontrare diversi benefici sul nostro organismo come rafforzare le difese immunitarie, regolare l’intestino, ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, rallentare l’invecchiamento, e migliorare le funzioni vitali in generale.