Non solo dieta: ecco svelato il trucco per dimagrire camminando

Quando si parla di perdere peso oltre alla dieta dobbiamo anche prestare attenzione all’attività fisica: ecco svelato il trucco per dimagrire camminando. 

Quando decidiamo di perdere peso il primo pensiero va subito alla dieta. Sicuramente farsi seguire da uno specialista è il primo passo decisivo da compiere per dimagrire nella maniera corretta e soprattutto per non rischiare di riprendere con gli interessi i chili persi.

Detto ciò il passo successivo è quello di abbinare ad un regime dietetico controllato dell’attività fisica. Non tutti però sono dei grandi sportivi. E a molti l’idea di andare in palestra proprio non piace.

dimagrire camminando
Fonte: Canva

Ovviamente abbinare un’attività aerobica e di tonificazione sarebbe la scelta più indicata, ma se proprio non si vuole fare troppo sforzo anche camminare può aiutare a far dimagrire a patto di farlo in un certo modo. Ecco svelato il trucco.

LEGGI ANCHE –> Dimagrire le cosce: segreti e consigli per gambe da urlo

Ecco il trucco per dimagrire camminando

Prendere la buona abitudine di andare a camminare è sicuramente utile sia per dimagrire ma anche per trascorrere del tempo all’aria aperta. E anche se andiamo verso l’inverno, ancora possiamo trovare delle giornate di bel tempo, magari quando non piove per fare una passeggiata.

dimagrire camminando
Fonte: Canva

Spesso non servono ore, bastano 40 minuti fatti bene per raggiungere ottimi risultati. Non solo, anche dal punto di vista mentale, camminare fa bene, serve ad ossigenare il cervello e permette di rigenerarsi.

Esiste però un trucco che vi permetterà di dimagrire camminando ottenendo risultati più efficaci. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Per ottenere maggiore risultati in termini di dimagrimento dobbiamo variare il ritmo della camminata alternando la camminata veloce e quella lenta e stando ad alcuni studi è uno dei modi più efficaci per perdere peso.

In particolare l’allenamento HIIT, ovvero ad intervalli ad alta intensità, secondo una ricerca pubblicata su Sports Medicine, permetterebbe di ridurre la massa grassa sia sull’addome che nel resto del corpo, in ugual misura negli uomini e nelle donne indifferentemente.

Tutto sta infatti nel far aumentare il battito cardiaco e poi farlo scendere. Intervallare quindi momenti ad alta intensità a momenti più meno intensi e faticosi. In particolare Tom Holland, fisiologo, allenatore e nutrizionista americano, autore di “The Micro-Workout Plan” ha spiegato come procedere.

Si inizia con un riscaldamento per 10 minuti a passo lento. Poi si aumenta l’intensità per 30 secondi andando più velocemente possibile. Quindi si rallenta di nuovo per recuperare. 

Il ciclo va ripetuto per 9 volte. Finito questo allenamento si potrà camminare altri 10 minuti a passo lento, così da raffreddare l’organismo. Per aumentare ancora di più l’intensità dell’allenamento basterà scegliere di camminare in zona collinare, quindi camminare per 30 secondi in salita e poi tornare indietro a passo normale.

LEGGI ANCHE –> Dimagrire pancia: le mosse giuste da fare per un ventre piatto

Naturalmente questi sono solo consigli e non bisogna affidarsi al fai da te, specie se ci sono problemi di salute. In tutti i casi è sempre bene chiedere al proprio medico se e quanta attività fisica si può svolgere prima di intraprendere un’attività motoria.

Gestione cookie