Frangia a Tendina | Cosa c’è da sapere sulla frangia più versatile di tutte?

La frangia a tendina è stata adottata da milioni di donne negli ultimi decenni perché, diciamocelo, sta bene praticamente a tutte! 

Questo particolare modo di portare il ciuffo, infatti, è così semplice da manutenere e soprattutto così versatile da poter essere adattato a qualsiasi tipo di forma del viso e soprattutto a qualsiasi taglio.

frangia a tendina
(Chedonna)

Si tratta inoltre di un taglio a bassissima manutenzione, dal momento che non è necessario spuntare la frangia in continuazione: può essere semplicemente aperta sui lati quando è troppo lunga rimandando l’appuntamento dal parrucchiere.

Bisogna anche dire che questa frangia può essere asciugata in modi differenti, dando al taglio di capelli un carattere assolutamente unico e personale.

Quali sono i difetti della frangia a tendina? Sono pochissimi, ma il principale è che non si adegua benissimo al viso molto lungo oppure a coloro che hanno la fronte molto alta, poiché contribuisce a metterla in evidenza.

Inoltre, può essere portata soltanto con la riga al centro ma in compenso può essere asciugata anche come un ciuffo laterale, soprattutto quando non è molto lunga.

A parte questo, scopriamo meglio come realizzare e portare la “frangia salva vita”.

A chi sta bene la frangia a tendina (o courtain bang)?

Partiamo dal nome: la “frangia a tendina” prende il proprio nome dalla traduzione letterale dell’espressione inglese “courtain bang”. La similitudine deriva dal fatto che questa frangia ricorda moltissimo la forma delle tende che si utilizzano per finestre e balconi.

frangia a tendina
(Pinterest)

Questa frangia sta bene alle donne dal viso rotondo, poiché aiuta a “spezzare” la rotondità del viso, che invece viene accentuata dalle frange dritte (soprattutto da quelle non sfilzate).

Si sposa perfettamente anche dalle donne dal viso quadrato, perché contribuisce ad addolcire i lineamenti e far apparire il viso più lungo che largo, permettendo all’osservatore di vedere anche la fronte della persona.

Le donne dal viso a cuore hanno un’alleata perfetta nella frangia a tendina, che incornicerà la parte superiore del viso mettendo ulteriormente in risalto gli zigomi, che costituiscono il punto forte di chi hai questa forma del viso.

Anche chi ha un viso rettangolare o ovale starà benissimo con la frangia lunga, a patto naturalmente che le dimensioni verticali del viso non siano molto maggiori di quelle orizzontali.

Qual è la piega migliore per portare la frangia a tendina?

Essendo estremamente versatile sia in fatto di lunghezza che di piega, la frangia a tendina sta bene sia liscia e piatta sia gonfia e mossa: tutto dipende dal tipo di stile che si vuol dare alla capigliatura e, ovviamente, alla forma del viso che si ha.

La frangia a tendina morbida e un po’ gonfia, con una vivace “ala” laterale che punta verso l’alto è perfetta per i tagli medi e i capelli scalati quando si desidera ricreare uno stile  naturale con poca formalità.

La frangia a tendina liscia sta bene invece a coloro che hanno capelli naturalmente lisci o che preferiscono uno styling “a spaghetto”.

Il consiglio è di utilizzare sempre spazzola tonda e phon per asciugare la frangia a tendina. Il motivo è semplicissimo: utilizzando la piastra si otterrà di certo una piega super liscia ma potrebbe risultare troppo rigida e priva di volume.

Una frangia a tendina stirata a piastra contribuirà inoltre a indurire i tratti e l’espressione del viso, quindi è molto poco adatta a chi ha i tratti del viso già spigolosi oppure gli zigomi molto duri.

La frangia a tendina tinta: sì o no?

Negli scorsi mesi moltissime vip hanno sfoggiato uno stile che alle ragazze degli anni Novanta ha fatto tornare in mente immediatamente la coraggiosa Geri Halliwell delle Spice Girl.

All’epoca del suo debutto Geri portava una frangia a tendina biondo platino che spiccava moltissimo contro il resto della capigliatura tinta di un rosso tiziano quasi arancione.

Oggi la moda ha tirato di nuovo fuori questa tendenza: la frangia a tendina tinta ha conquistato il cuore e i capelli di molte influencer, che però l’hanno portata con molta più eleganza e raffinatezza di quanto abbia fatto Geri decenni fa.

capelli giulia de lellis
(Instagram)

Giulia De Lellis per esempio ha optato per una schiaritura molto delicata sui ciuffi della frangia, che sono riusciti a illuminare il viso e la capigliatura in modo assolutamente gradevole e molto naturale.

Leggi Anche => Giulia De Lellis e i capelli che reinterpretano gli anni 2000

Ovviamente tingere la frangia è un’ottima idea in estate per ricreare l’effetto “baciata da sole” e forse è meno adatta ai mesi invernali, ma di certo si può tingere la frangia inserendola all’interno di un french balayage con cui creare luci e ombre perfette per dare profondità all’acconciature e mettere in risalto i punti più belli del viso.