French Balayage: il contouring con i capelli perfetto da realizzare in primavera

Il French Balayage è una tecnica di schiaritura dei capelli eseguita spesso a mano libera e che può fare davvero miracoli per rendere più armoniosa la forma del viso. La primavera è il momento giusto per provarla (pensando all’estate).

french balayage capelli corti
(Pinterest)

Il balayage è una tecnica nota agli hair stylist e alle loro clienti per la delicatezza e la raffinatezza delle sfumature che riesce a creare su chiome di ogni tipo, da quelle lunghe e scure a quelle bionde o corte, passando per tutte le possibili variabili nel mezzo.

Il french balayage, che è esploso nelle tendenze capelli nel corso della primavera 2020 può rivelarsi ancora uno dei “colpi di testa” ideali per la bella stagione anche un anno dopo. Ecco cos’è, quali sono i pro e i contro ma soprattutto perché dovremo farlo tutte.

French Balayage: il sole sui capelli (anche in lockdown)

contouring capelli
(Instagram)

La schiaritura artificiale è un’arte poiché deve, più che qualsiasi altra tecnica, restituire un risultato che sia il più naturale possibile, come se si fossero passate ore e ore in riva al mare o semplicemente all’aria aperta.

Per farlo gli hair stylist più esperti adottano una tecnica a mano libera che consiste nell’applicazione di prodotti schiarenti soltanto su determinate ciocche, che vengono individuate dal professionista dopo aver esaminato accuratamente sia la forma del viso della cliente sia i risultati estetici che si vogliono ottenere.

Il french balayage si fonda su un unico assunto: la schiaritura di 1/2 tono è più che sufficiente a dare corposità e movimento alla chioma e a rimodellare i tratti del viso minimizzando i “difetti” dell’ovale.

Schiarire determinate ciocche di capelli di non più di 1/2 tono contribuirà a dare un effetto naturalissimo alla schiaritura, senza scivolare nel brutto effetto (e a volte anche piuttosto volgare) che si genera quando da una radice di capelli molto scuri si arriva, verso le punte, a toni estremamente più chiari.

Questa variazione impercettibile del tono fa sì che la tecnica del french balayage possa essere applicata a qualsiasi colore di capelli, senza correre il rischio che si veda poco o che non faccia risaltare il colore di partenza.

Per quanto riguarda invece la grana del capello, è importante sottolineare che in genere il french balayage viene effettuato con prodotti schiarenti a base di glicina e acido citrico, pertanto estremamente delicati.

Chiedendo al parrucchiere l’esecuzione di questa tecnica, quindi, non si corre il rischio di rovinare i capelli, anche quelli più fini e che sopportano peggio i trattamenti chimici.

Il motivo per cui questa tecnica di schiaritura è perfetta per la bella stagione, quindi per la primavera e per l’estate, è che sta benissimo con una piega mossa o naturale. Anzi, una piega perfettamente liscia “mortifica” un po’ il sapiente lavoro del parrucchiere, anche se il french balayage è in grado di donare profondità e struttura anche a chiome lunghe e altrimenti piatte dal punto di vista cromatico.

french balayage capelli scuri
(Instagram)

Pertanto, se si posseggono capelli naturalmente mossi il french balayage è la scelta giusta. Se al contrario i capelli sono lisci, basterà dar loro un po’ di volume con una permanente leggera et voilà, il gioco della primavera sui capelli è fatto!

Non bisogna inoltre dimenticare il profondo legame tra l’acconciatura dei capelli e la psicologia di una donnaportare un po’ di sole sui capelli (anche se in maniera artificiale) e vedersi con una pettinatura un po’ messy ma più spensierata, solleverà sicuramente l’umore un po’ nero di questi mesi così difficili.

French Balayage e contouring del viso: come si fa?

french balayage contouring
(Instagram)

I capelli possono svolgere un ruolo importantissimo nel conferire al viso una maggiore armonia visiva. Esattamente come il contouring cosmetico può aiutare a minimizzare le aree troppo ampie, come la fronte e la mandibola di un viso quadrato, il contouring eseguito con il colore dei capelli può “mettere in ombra” le zone che si intende rimpicciolire e “illuminare” le zone del viso che invece si vogliono esaltare.

Non è strettamente necessario disporre di una chioma lunghissima per eseguire il contouring con il french balayage: vanno benissimo anche i bob che incorniciano il viso senza scivolare oltre le spalle.