Spinaci pieni d’acqua: evita di commettere questo errore

Gli spinaci sono una delle verdure da consumare tra autunno e inverno: per non servirli pieni d’acqua evita di commettere questo errore. 

Tra le verdure da portare in tavola a ottobre troviamo sicuramente gli spinaci, un ortaggio che ci accompagna anche nei mesi invernali e che possiamo trovare fino all’inizio della primavera.

Gli spinaci sono vegetali erbacei appartenenti alla famiglia delle Chenopodiaceae e contengono una buona quantità di ferro anche se non così tanto come le leggende vogliono farci credere.

errore spinaci
Fonte: Canva

Per facilitarne in ogni caso il suo assorbimento è bene consumarli con una fonte di vitamina C, essa aiuta infatti ad assorbire il ferro. Quindi via libera a condimenti come il limone sugli spinaci. Ma al di là della sostanze nutritive che apportano quello che invece vogliamo ribadire in questo caso è di evitare un errore quando si preparano per non servirli pieni d’acqua. 

LEGGI ANCHE –> Troppo aceto nell’insalata? Ecco come rimediare all’errore 

Ecco l’errore da evitare per non servire spinaci pieni d’acqua

Quante volte vi sarà capitato di cucinare gli spinaci, specialmente di farli lessi e poi di doverli servire con vostro rammarico pieni d’acqua? Un inconveniente a cui purtroppo si può andare facilmente incontro se non si effettua prima un passaggio.

errore spinaci
Canva photo

Servire infatti spinaci sul piatto che continuano a rilasciare l’acqua di cottura non è affatto piacevole. Non considerando poi che gli spinaci possono essere utilizzati anche a preparare molte ricette.

Pensiamo ai ripieni a base di ricotta e spinaci per fare la pasta, come i ravioli e i cannelloni. Ma anche i malfatti, gli spatzle, gli gnocchi e chi più ne ha più ne metta. In tutti questi casi gli spinaci dovranno essere ben scolati e privati accuratamente dell’acqua di cottura.

Se dobbiamo preparare dei ravioli classici alla ricotta e spinaci e realizziamo una farcia con i due ingredienti gli spinaci dovranno essere ben scolati altrimenti rischiamo di fare dei ravioli che si apriranno in cottura, o peggio che nemmeno si chiuderanno bene, tanto è liquido l’impasto del ripieno.

Insomma con gli spinaci pieni d’acqua non si farebbe in questi casi che andare incontro ad un vero e proprio disastro. E in effetti, non è poi così difficile cuocere gli spinaci e accorgersi di averli scolati non così tanto bene.

Un inconveniente che capita anche quando vogliamo servirli come semplice contorno ad accompagnare ad esempio un secondo piatto di carne o pesce.

Se siete amanti della cottura degli spinaci in acqua e ad immersione dovrete poi effettuare necessariamente un passaggio salvo servire spinaci annacquati e praticamente immangiabili.

Dopo averli bolliti basterà strizzarli molto bene con le mani quindi metterli in padella con uno spicchio d’aglio e olio e saltarli. Se non gradite quest’ultimo passaggio potrete anche servirli così come sono purché vi siate ricordati di effettuare il passaggio con le mani. Solo in questo modo eviterete di servire una verdura piena d’acqua.

LEGGI ANCHE –> L’errore che molti commettono quando preparano il caffè con la moka 

Altrimenti potrete cuocerli anziché nel pentolone pieno d’acqua a immersione direttamente in una padella capiente, lasciando solo l’acqua rimasta sulle foglie dopo il lavaggio. Mettete un coperchio sopra e lasciate appassire, in questo modo i vostri spinaci risulteranno sicuramente meno acquosi e più facili da utilizzare per le vostre ricette.