Risotto alla pescatora: evita questi errori e sarà davvero gustoso!

Risotto alla pescatora: sicura di non commettere errori nella preparazione? Ce ne sono almeno nove. Se li conosci li eviti!

In cucina ci vuole passione e un pizzico di fantasia! Chissà quante volte ti sei ritrovata a non saper scegliere il menù giusto per un pranzo o una cena tra amici. Ma alcune ricette sono un po’ come degli evergreen: scegliendole, non si sbaglia mai!

risotto pescatora errori
(Adobe Stock)

Un menù a base di pesce mette d’accordo quasi tutti i palati. Si può scegliere tra un’infinità di ricette, alcune delle quali veloci e facile da preparare. I risotti, per esempio, piacciono molto e non richiedono chissà quali abilità. Però, per la loro preparazione, è importante seguire tutti i passaggi. Saltandone anche solo uno, si può compromettere la buona riuscita del piatto.

Tra tutti i risotti, vogliamo soffermarci su quello alla pescatora. E’ un piatto gustoso, da accompagnare rigorosamente con un calice di vino bianco. Spesso, però, si commettono degli errori grossolani, a partire dalla selezione degli ingredienti e fino ad arrivare alla cottura. Ce ne sono almeno 9 che devi evitare ad ogni costo. Scopri subito quali sono!

Risotto alla pescatora: è più buono se eviti questi errori

Risotto alla pescatora: un primo piatto di pesce della tradizione napoletana, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Gli ingredienti principali sono: riso, gamberi, cozze e vongole.

risotto pescatora errori
(Adobe Stock)

E’ un piatto davvero gustoso, completo, che riscuote sempre successo tra i commensali. Ma, se qualcosa va storto nella preparazione, si rischia di fare una pessima figura. Ci sono almeno 9 errori da non commettere. Scopri quali sono e correggi magari qualche cattiva abitudine.

LEGGI ANCHE –> Molti commettono questi gravi errori in cucina. Scopri quali fai anche tu

  1. Non pulire bene le vongole veraci – Per prima cosa, elimina quelle aperte o rotte. Poi, batti su di un piano o un tagliere ogni singola vongola, così da eliminare già una buona parte di sabbia e impurità. Fatto questo, sistemale in un colapasta e sciacquale bene con acqua fredda. Per stare più tranquilla, puoi metterle anche in ammollo e cambiare spesso l’acqua, fino a quando non ci saranno più tracce di sabbia sul fondo del recipiente.
  2. Lavare i chicchi di riso crudi – Un errore imperdonabile! Se lo fai, rischi di compromettere tutte le loro proprietà nutritive. L’amido si disperderà e il risotto non avrà una consistenza cremosa.
  3. Non tritare bene aglio e cipolla – Il soffritto è la base per un ottimo risotto alla pescatora. Devi unire l’aglio alla cipolla, entrambi tritati finemente. Il consiglio in più: aggiungi l’aglio un paio di minuti dopo la cipolla, privandolo sempre dell’anima interna.
  4. Personalizzare troppo il risotto – Abbiamo detto che gli ingredienti basilari, oltre al riso, sono gamberi, cozze e vongole. Dovresti attenerti a questo elenco ma, se desideri personalizzare il tuo risotto alla pescatora, almeno cerca di non esagerare. Al massimo, ti consigliamo di aggiungere pochi moscardini e qualche anello di calamaro.
  5. Non tostare il riso – E’ un errore grossolano che incide sulla buona riuscita del piatto. Il riso va aggiunto al soffritto e lasciato abbrustolire in padella per pochi minuti, evitando che bruci. E’ uno step fondamentale se desideri un risotto cremoso e non un piatto di riso bollito (c’è una bella differenza!).
  6. Usare soltanto il brodo di pesce – E perché mai? Per il risotto alla pescatora puoi utilizzare anche il brodo vegetale. E’ chiaro che, però, quello a base di pesce è più indicato.
  7. Esagerare con la mantecatura – Se metti troppo formaggio, rischi di alterare il sapore originario del risotto. Ti consigliamo di aggiungere al massimo una noce di burro. Ma lo ripetiamo, sarebbe meglio evitare abbinamenti simili.
  8. Aggiungere subito il pesce al soffritto – E’ sbagliato. L’ordine di preparazione è: soffritto-riso-pesce. I frutti di mare e il pesce vanno sempre aggiunti 5 minuti prima di spegnere la fiamma, per mantenere inalterato il loro sapore.
  9. Unire il prezzemolo a fiamma viva – Non farlo! Ricorda invece di aggiungerlo sempre a fuoco spento. E’ l’ultimo tocco insieme al pepe e va triturato finemente.

Evita tutti questi errori e il tuo risotto alla pescatora sarà come quello del miglior chef stellato. Fidati di noi!

I consigli di Chedonna.it: Snips CUOCI RISO E CEREALI Linea Tempo Zero microonde – 2,7 lt

Caratteristiche:

  • PER CUCINARE e SERVIRE IN TAVOLA: il Cuoci Riso & Cereali sfrutta tutta la rapidità della cottura al microonde, garantisce la conservazione dei principi nutritivi di riso, orzo e cereali e consente di condirli e di servirli direttamente in tavola.
  • CUCINA AL MICROONDE E CONSERVA DOVE VUOI: Cucina in 12 minuti a 800 W. Lavabile in LAVASTOVIGLIE MAX 45°, senza problemi di distorsione delle forme. Utilizzabile in FRIGORIFERO e FREEZER fino a – 18° gradi.
  • PRATICO: Il pratico vassoio intermedio raccoglie la SCHIUMA e AMIDO che si produce durante la cottura, garantendo ottimi risultati qualitativi e una cucina più sana e gustosa. Massima funzionalità in cucina con la palettina in dotazione per girare il cibo durante la cottura.
  • GARANZIA PER LA TUA SICUREZZA: SNIPS utilizza uno speciale materiale di ultima generazione che ha MIGLIORI PROPRIETA’ ORGANOLETTICHE, creato appositamente per la cottura in microonde. Non rilascia sapore di plastica e non altera la qualità degli alimenti durante le cotture anche molto lunghe. 0% BPA e PHTHALATE FREE.
  • 100% MADE IN ITALY: tutti i prodotti Snips hanno un Design, Tecnologie e Qualità Made in Italy.

Prezzo Di Listino:
12,99 €

Nuova Da:
12,99 € In Stock
acquista ora