Cosa fare dopo un rapporto? La check list delle ragazze furbe

Cosa fare dopo un rapporto sessuale? Gli uomini di un certo tipo probabilmente fumerebbero una sigaretta, ma non si tratta di un consiglio salutare.

Al contrario, ci sono delle piccole operazioni che ogni ragazza e ogni donna sessualmente attiva dovrebbe compiere sempre, dopo ogni rapporto (anche se si tratta di rapporti con il partner abituale).

cosa fare dopo rapporto
(Chedonna)

Si tratta per lo più di regole di igiene intima e personale che saranno la chiave di volta per evitare problemi fisici e, diciamocelo, anche per evitare di sentirci dire che “siamo sempre quelle con qualcosa che non va”.

Infatti, uno dei problemi più diffusi e allo stesso tempo più “sotterranei” della sessualità femminile è che molte donne provano fastidi fisici durante e dopo il sesso. Questo provoca una conseguenza logica: la libido sessuale crolla, la voglia di ricominciare a far l’amore appena dopo aver avuto un rapporto è scarsa perché non ci sentiamo al top della forma.

Per questo motivo la “check list della ragazza furba” non serve soltanto ad evitare fastidi fisici e problemi di natura intima, ma anche a mettersi nelle condizioni di far tornare subito la voglia! 

Cosa fare dopo un rapporto? Le regole d’oro

In questa breve lista forniremo principalmente consigli di carattere pratico e igienico che però avranno sicuramente ripercussioni positive sulla nostra autostima e, di conseguenza, sulla nostra sicurezza tra le lenzuola.

cosa fare dopo rapporto
(Chedonna)

1 – Fare pipì

Questa buona abitudine dovrebbe entrare a far parte dei comportamenti da tenere dopo il rapporto sia per i maschi sia per le femmine. Perché aiuta il nostro corpo a liberarsi dei batteri con cui potrebbe essere entrato in contatto durante il rapporto.

Leggi Anche => Tutti i motivi per cui dovresti far pipì dopo un rapporto intimo

Per gli uomini è importantissimo perché aiuta a liberare l’uretra dai residui di sperma che potrebbero occuparla (e infiammarla).

In realtà per una donna è fondamentale far pipì anche PRIMA di un rapporto: fare sesso in determinate posizioni e con la vescica piena, infatti potrebbe provocare un bruciore davvero fastidioso. 

2 – Fare il bidet (e non usare il suo asciugamano!)

Fare il bidet dopo aver fatto l’amore ha diversi lati positivi: innanzitutto lenisce bruciori e arrossamenti che seguono sempre il rapporto intimo per il semplice fatto che, anche se a volte ce lo dimentichiamo, si tratta pur sempre di qualcosa che sfrega contro qualcos’altro!

La scelta del sapone intimo giusto naturalmente è molto importante, ma se non siamo a casa nostra andrà bene qualsiasi sapone intimo o, in mancanza di esso, anche una goccia (ma davvero solo una goccia!) di bagnoschiuma.

Gli asciugamani rimangono umidi per molto tempo, quindi è possibile che si trasformino in un vero e proprio terreno ideale per colonie di batteri. Per questo motivo è fondamentale utilizzare sempre un asciugamano pulito o almeno un asciugamano personale dopo aver avuto un rapporto intimo.

Questa raccomandazione è di grande importanza anche se si ha un partner fisso e se si convive con lui, per evitare il drammatico “effetto ping pong” che vede un’infezione batterica passare continuamente da un partner all’altro.

Se non si ha un asciugamano pulito a disposizione e non lo si vuol chiedere (ma dovrebbe essere lui a offrire biancheria pulita se sei a casa sua!!) meglio asciugarsi con un fazzoletto di carta o con la carta igienica.

Lavare accuratamente le parti intime dopo un rapporto ti renderà anche sicura di avere un buon odore lì sotto, quindi se dovesse capitare di “ricominciare”, saresti già pronta e profumata!

Se credi che ti troverai in una situazione dove lavarsi come si deve potrebbe essere difficile, quel che devi fare è semplicemente acquistare un pacchetto di salviettine per bambini. Sarai sicura di poterti pulire e sarai certa di utilizzare un prodotto super delicato, che non rischierà di procurarti arrossamenti e pruriti vari.

3 – Cambiare le mutandine

I rapporti intimi possono creare piccole irritazioni e micro lesioni che, se esposte a contatto con superfici non perfettamente pulite, possono infettarsi. Meglio allora cambiare la biancheria intima dopo ogni rapporto.

Effettivamente non è sempre possibile, soprattutto nel caso di “improvvisate”, ma portare con sé un paio di mutandine pulite quando si sa che le cose prenderanno una certa piega potrebbe essere una buona idea.

4 – Rilassarsi

Dopo aver completato tutti i punti della checklist tutto quello che rimane da fare è rilassarsi completamente e godersi il “momento coccole” oppure il momento “rivestiamoci in fretta prima che tornino i miei genitori”!

Se si è abbastanza fortunati da avere tutta la notte davanti (o tutto il giorno!) ci si potrà concentrare nel mettersi in un buon mood per continuare l’esperienza in serenità. Vietatissimo pensare a cose come “gli sarà piaciuto?”, “perché non ho avuto un orgasmo?” e via dicendo.

Le paranoie sono l’anticamera del sesso insoddisfacente: molto meglio pensare a godersi il momento e a farsi tornare le forze per il secondo round!