Dieta Dash: la moda che impazza tra le star americane contro l’ipertensione

La dieta Dash ha conquistato molte star americane e non solo: ecco il regime alimentare che aiuta anche a combattere l’ipertensione.

Molte celebrità hanno ceduto alla dieta Dash un metodo che oltre a promettere un’importante perdita di peso aiuta anche a tenere a bada la pressione e il colesterolo. Tant’è che l’American Heart Association, ovvero l’ente leader per le malattie cardiovascolari in America la definisce come una dieta ‘sana per il cuore’.

Nata negli anni ’90 negli Stati Uniti dal National Institute of Health per prevenire l’ipertensione la dieta Dash sfrutta il modello della dieta mediterranea e si presenta più come uno stile di vita, un’educazione alimentare da seguire nel tempo anziché come una dieta dimagrante.

dieta dash
Fonte: Canva

Scopriamo allora come mai la dieta Dash impazza tra le celebrità americane e quali sono i vantaggi di questo regime alimentare.

Ecco come funziona la dieta Dash che tanto piace alle star d’oltreoceano

Da Heidi Klum a Taylor Swift, passando per Jessica Simpson, sono tante le celebrità americane e non che hanno scelto la dieta Dash. Il regime alimentare  più amato dagli americani tanto che la rivista US News & World Report lo ha eletto ogni anno come il più salutare del Pianeta.

dieta dash
Fonte: Canva

Ma cosa significa Dash? L’acronimo sta per Dietary Approach to Stopping Hypertension, ovvero dieta contro l’ipertensione. E come funziona questo regime alimentare? Quali sono i cibi da prediligere e quelli da evitare? Scopriamolo.

Innanzitutto precisiamo che si tratta di una dieta che prevede l’introduzione di fibre e cereali integrali riducendo invece quello di zuccheri, questo la rende ideale per i diabetici. Inoltre, i grassi saturi, che fanno male al cuore, sono ridotti al minimo.

Questo modo di mangiare dona un senso di sazietà e favorisce al contempo una perdita di peso. In questo modo si riusciranno a perdere dai 2 ai 3 chili al mese. Si tratta, dunque, di un metodo per perdere peso non drastico ma sano perché permette di dimagrire a poco a poco. Non si rischiano quindi carenze nutrizionali ed è una dieta equilibrata che fornisce tutto ciò di cui l’organismo ha bisogno.

I cibi reputati ok nella dieta Dash sono senza dubbio frutta, verdura, pesce, carni bianche, latticini come yogurt e latte ma poveri di grassi, cereali integrali, grassi vegetali come olio extra vergine d’oliva e infine, frutta secca, semi e legumi.

LEGGI ANCHE –> Dieta anti-age: ecco cosa mangiare e le buone abitudini per rimanere giovani

A seconda dell’esigenza si può adottare la dieta Dash o come regime dietetico dimagrante o come mantenimento del peso forma. In tal caso si adatterà l’apporto calorico in base alla persona e all’attività fisica che pratica.

Quali sono invece i cibi da evitare nella dieta Dash? Decisamente le carni rosse, i grassi saturi, salumi e insaccati, zuccheri, uova. Non vanno però aboliti del tutto ma sono da limitare. Trattandosi di un regime dai principi sani, la dieta Dash oltre che essere adatta per individui che soffrono d’ipertensione può essere adottata in generale anche da altri individui sani.

Prima di intraprendere qualsiasi dieta è comunque indicato sentire il parare del proprio medico, specie se si soffre di alcune patologie.