Tommaso Paradiso, chi è: età, altezza e l’abbandono che lo ha segnato per sempre

Tommaso Paradiso è un famoso cantautore italiano. Conosciamolo meglio e scopriamo di più sulla sua carriera e sulla vita privata.

Tommaso Paradiso è un cantautore noto a tutti sia per essere stato il leader del gruppo Thegiornalisti che per i suoi brani da solista. Un autore che ha sempre dimostrato di avere molto da dire e che lo ha saputo fare con canzoni in grado di coinvolgere al massimo il pubblico.

Ma chi è davvero Tommaso? Cerchiamo di conoscerlo meglio, partendo dalla sua carriera e andando anche sul privato.

Chi è Tommaso Paradiso, il cantautore italiano divenuto famoso come leader del gruppo Thegiornalisti. Carriera, instagram e vita privata

tommaso paradiso
Foto da Instagram @tommasoparadiso
  • Nome: Tommaso Paradiso
  • Data di nascita: 25 Giugno 1983
  • Luogo di nascita: Roma
  • Età: 37 anni
  • Altezza: 178 cm
  • Peso: 72 kg
  • Segno zodiacale: Cancro
  • Professione: Cantautore e autore di test
  • Titolo di studio: /
  • Account social: Instagram @tommasoparadiso
  • Sito web: /

Tommaso Paradiso è nato a Roma e si è da sempre dimostrato attratto dalla musica. Un amore che quando aveva 11 anni, dopo essere rimasto folgorato dalla canzone “Definitely Maybe” degli Oasis si è interessato sempre di più a questo mondo per non lasciarlo mai più.

Dopo il diploma e nonostante l’iscrizione alla facoltà di filosofia ha quindi continuato a sognare una carriera in campo musicale. Nel 2009 ha così fondato, insieme a Marco Antonio Musella e Marco Primavera, la band Thegiornalisti. Un nome scelto per la voglia di raccontare la vita vera in modo semplice e diretto.

Da lì si può dire che seppur in sordina sia iniziata la carriera musicale che lo ha portato a pubblicare due album Vol. 1 nel 2011 e Vecchio nel 2012 che però non hanno riscontrato un grande successo.

Successo che è poi giunto nel 2014 con Fuoricampo ed, in particolare con il brano “Fine dell’estate”. Un iniziale trionfo al quale si è aggiunto ben presto quello ancor più famoso ottenuto con brani come Completamente o con Riccione.

Completamente dei Thegiornalisti: il testo

Lui chi è
è un altro uomo che è impazzito per te
ma non penso che possa dirti
tutto quello che ti dico io

Spero che
mi auguro di cuore che
non ci incontreremo mai più
per non perdere l’ultimo
briciolo di dignità che mi rimane
ed evitare di squagliarmi sotto il sole
ed evitare di guardarti come un pazzo
come un pazzo che ti vuole

Completamente
completamente

Spero che
mi auguro di cuore che
ci incontreremo ancora
perché voglio perdere

Oserai andarci sotto, maledetta
e provare robe forti un’altra volta
e spararti tutto ciò che provo in faccia
come un pazzo che ti vuole

Completamente
completamente
completamente

La musica che mettevi su youtube
mi faceva impazzire
e chi se la scorda più
a me mi fa ancora male

Ma lei mi fa ancora male
completamente

Non trovo sonno
non trovo pace
sento che il cuore
va più veloce
solo così sto tanto bene

Completamente
non trovo sonno
non trovo pace
sento che il cuore va più veloce
solo così sto tanto bene

Completamente
non ho più fame
lasciami bere
baciami adesso
anche se piove
solo così sto tanto bene
completamente

Una canzone che ha segnato il debutto ufficiale dei The Giornalisti e che li ha resi particolarmente noti al grande pubblico, dando così via alla loro carriera in campo musicale.

L’addio al gruppo e la scelta di cantare da solista

Nonostante l’indubbio successo ottenuto con la sua Band, nel 2019, Tommaso Paradiso ha annunciato del tutto a sorpresa l’abbandono del gruppo per poter iniziare un nuovo percorso da solista. Una scelta che ai tempi fece un grande scalpore portando alla luce anche voci circa dissidi all’interno del gruppo ma senza intaccare la sua scelta.

LEGGI ANCHE -> Tommaso Paradiso parla delle sue vecchie canzoni

Riccione dei Thegiornalisti: il testo tormentone delle estati

Le navi salpano
Le spiagge bruciano
Selfie di ragazze dentro i bagni che si amano
La notte è giovane
Giovani vecchi
Parlami d’amore che domani sarò a pezzi

Intanto cerco il mare
Un’aquila reale
Tra poche ore, tra poche ore

Sotto il sole, qui sotto il sole
Di Riccione, di Riccione
Quasi quasi mi pento
E non ci penso più, e non ci penso più
Faccio a schiaffi, faccio a schiaffi
Con le onde e con il vento, le prendo
Come se fossero te
Come se fossero te
Come se fossero te, eh oh

I treni frenano
Le serie iniziano
Video di ragazzi persi dentro ad un telefono
La notte è giovane
Sognami adesso
Parlami d’amore che domani non sarò lo stesso

Intanto cerco il mare
Un’aquila reale
Tra poche ore, tra poche ore

Sotto il sole, qui sotto il sole
Di Riccione, di Riccione
Quasi quasi mi pento
E non ci penso più, e non ci penso più
Faccio a schiaffi, faccio a schiaffi
Con le onde e con il vento, le prendo
Come se fossero te
Come se fossero te
Come se fossero te

Sotto il cielo, qui sotto il cielo
Di Berlino, di Berlino
Mangio mezzo panino
E ti perdo
Faccio a schiaffi, faccio a schiaffi
Con l’asfalto e col cemento, le prendo
Come se fossero te
Come se fossero te
Come se fossero te, eh oh

Nuovo sentimento, nuove scarpe, nuova casa
Nuova gente in centro con la macchina del tempo
Nuovi ristoranti, nuovi amici per la pelle
Parte il campionato e si riaccendono le stelle
Si riaccendono le stelle
Si riaccendono le stelle

Sotto il sole, qui sotto il sole
Di Riccione, di Riccione
Mi pento
E non ci penso più, e non ci penso più
Faccio a schiaffi, faccio a schiaffi
Con le onde e con il vento, le prendo
Come se fossero te
Come se fossero te
Come se fossero te, eh oh

Come se fossero te
Come se fossero te
Come se fossero te, eh oh


Un brano musicale che è diventato un vero tormentone che ad ogni estate non si può non ascoltare e che è rimasto indelebile come uno tra i più importanti del gruppo.

La nuova vita musicale di Tommaso Paradiso

Dopo l’abbandono della sua band, Tommaso Paradiso ha deciso di percorrere il suo cammino da solista, indicendo un brano che nonostante qualche critica è molto piaciuto al pubblico, confermando le sue qualità in campo musicale. Qualità che Tommaso ha sempre espresso lavorando anche come autore di testi per artisti di un certo calibro. Ricordiamo tra i tanti Luca Carboni, Arisa, Gianni Morandi, Francesca Michielin, Noemi e Giusi Ferreri.

Il suo primissimo brano da solista è stato “Non avere paura”. Una canzone melodica attraverso la quale si evince lo stile dell’artista con un timbro che ricorda vagamente quanto già ascoltato con Thegiornalisti, rendendo il passaggio meno traumatico.

Non avere paura di Tommaso Paradiso: il testo

Se mi guardi così
Se mi sfiori così
Se avvicini la tua bocca al mio orecchio
Non finirà bene, ma ti prego no
Non smettere, non smettere mai
La notte è benzina
La notte incatena
La notte è questa faccia allo specchio
E ora cade giù
Pure una lacrima
Nel frattempo sto ridendo

Sento una musica ogni volta
Che ti sto accanto quando ti perdo
E poi ci ripenso
Come se fosse la fine del mondo

No, non avere paura
Quando vai a dormire sola
Se la stanza sembra vuota
E se senti il cuore in gola
Non avere paura
Mi prenderò cura io di te

Se ti abbraccio così
Se ti stringo così
Se appoggi la tua testa al mio petto
No foto, no, no
No a tutto, no, no
Ci siamo solo noi
Ci siamo solo noi

Sento una musica ogni volta
Che ti sto accanto quando ti perdo
E poi ci ripenso
Come se fosse la fine del mondo

No, non avere paura
Quando vai a dormire sola
Se la stanza sembra vuota
E se senti il cuore in gola
Non avere paura
Mi prenderò cura io di te

No, non avere paura
Quando a un tratto si fa buio
E la luna non è accesa
E vorresti una parola
Ma hai solo un rossetto
Mi prenderò cura io di te

No, non avere paura
Quando a un tratto si fa buio
E la luna non è accesa
Vorresti una parola
Ma hai solo un rossetto
Mi prenderò cura io di te

No, non avere paura
Non avere paura
Quando vai a dormire sola
Non avere paura
Vorresti una parola
Vorresti una parola
Non avere paura
Mi prenderò cura io di te

Una canzone d’amore che è riuscita a far breccia nel cuore dei fan, mantenendo vivo l’affetto per il cantautore e, ovviamente, per la sua musica.

Tommaso Paradiso e l’abbandono che lo ha segnato per sempre

Come ovvio che sia, la vita di Tommaso Paradiso non è fatta solo di musica. Anzi, nel suo passato si celano ombre pesanti e difficili da sopportare. Una tra queste è quella che riguarda l’abbandono del padre di cui lo stesso Tommaso ha parlato in occasione dello show “L’intervista” condotto in seconda serata su Canale 5 da Maurizio Costanzo.

In quest’occasione il cantautore ha raccontato di essere cresciuto senza la figura del padre. Questi, quando lui era molto piccolo, andava continuamente via di casa, facendolo soffrire. Così, alla richiesta della madre di prendere una posizione e di decidere se fare o meno il padre, la scelta finale è stata purtroppo, quella dell’abbandono. Un dolore che Tommaso si porta ancora dentro ma che per certi versi lo ha reso più forte.

Dolore che si è probabilmente risvegliato da un ritorno in atteso. Il cantante ha infatti parlato di un episodio in cui su Instagram aveva postato una foto abbracciato con Carlo Verdone (al quale è molto legato) commentandola con la frase “forse cerco solo un padre”. Parole alle quali ha ricevuto un commento di risposta dove gli veniva ricordato che un padre l’aveva. Commento che come ha poi scoperto era appunto di suo padre. Un ritorno improvviso e inatteso che il cantante ha lasciato cadere nel vuoto decidendo di non replicare e di concentrarsi sul suo presente.

L’amore di Tommaso Paradiso per Carolina Sansoni

Tommaso Paradiso e Carolina
Foto da Instagram @tommasoparadiso

Nel privato, Tommaso Paradiso è fidanzato con Carolina Tommasi, giovane influencer che ha conosciuto ad una partita di calcio. I due stanno insieme dal 2017 e pare siano molto innamorati e affiatati. Lo stesso Paradiso ha ammesso di aver fatto di tutto per conoscerla ed iniziare a frequentarla.

LEGGI ANCHE -> Carolina Sansoni, fidanzata Tommaso Paradiso: età, altezza, Instagram e curiosità

Tommaso Paradiso oggi

Oggi, Tommaso Paradiso, continua a cantare a seguire la passione per la musica. Una passione alla quale si unisce anche quella per il cinema che seppur in secondo piano coltiva da sempre tanto da aver scritto una sceneggiatura ed aver terminato la regia del suo primo film. Nel tempo libero ama suonare il pianoforte e cerca sempre di reinventarsi.
Di recente ha infatti inaugurato un ristorante che si chiama Tomà e che si trova a Roma nel quartiere Prati.