La posizione dei brufoli sul viso ti indica cosa non va: leggi la mappa!

La posizione dei brufoli sul viso non è soltanto un problema estetico a cui rimediare con i prodotti giusti, è anche un indizio importante del nostro stato di salute generale. 

Nella maggior parte dei casi l’acne che compare sul viso da adulti non è grave e diffusa come quella che infesta il viso degli adolescenti. L’acne “di gioventù” infatti è determinata dagli squilibri ormonali a cui si va inevitabilmente incontro nel corso dell’adolescenza e sono causati solo in minima parte da abitudini alimentari sbagliate e problemi di salute.

Le cose naturalmente cambiano drasticamente nel corso dell’età adulta: nella seconda parte della nostra vita infatti i nostri livelli ormonali hanno raggiunto uno stato di grande stabilità e non sono esposti a forti variazioni come accade nell’età dello sviluppo.

Questo significa che da adulti è il nostro stato di salute generale a causare la comparsa di brufoli sul viso.

Fin dall’antichità i medici sono stati in grado di mettere in relazione la loro posizione con il nostro stato di salute generale. Si tratta di semplici superstizioni? Assolutamente no, un fondo di verità c’è eccome, e ci può essere estremamente utile per capire come risolvere il problema.

La mappa della posizione dei brufoli sul viso: dove compaiono i tuoi?

posizione brufoli viso
(Canva)

In linea generale, se i brufoli compaiono sempre nella stessa zona del viso: questo potrebbe indicare un problema sistemico, cioè un problema di salute permanente che dovrebbe essere individuato e analizzato insieme al medico.

Quando invece i brufoli compaiono in aree sempre diverse questo indica che la causa della loro formazione è momentanea e che una volta risolta i brufoli non si ripresenteranno più (almeno in quel punto del viso).

Come si può intuire, il primo passo da compiere per comprendere quali misure mettere in atto contro l’acne in età adulta è individuare la loro causa diretta.

Brufoli su naso e zigomi

La comparsa di brufoli su naso e zigomi, cioè nella fascia centrale del nostro visto è, nella maggior parte dei casi, uno dei problemi più facili da risolvere in assoluto. C’è una grande probabilità, infatti, che questo tipo di brufoli abbia una causa esclusivamente cosmetica.

Nella zone del naso e degli zigomi, infatti, tendiamo ad applicare più prodotti, per il semplice fatto che sono la zona in cui si concentra di più l’attenzione di chi ci osserva. Per questo motivo spesso i pori della pelle di questa zona “si tappano” a causa degli oli contenuti nei prodotti cosmetici che adoperiamo. Un’ottima idea, in questo caso, sarà cambiare cosmetici, optando per prodotti dalla formulazione meno grassa, meno ricca o semplicemente priva di siliconi.

Brufoli sulla fronte

Se i brufoli compaiono principalmente sulla fronte e al centro di essa, la causa più probabile è un’alimentazione scorretta o disordinata.

Nella maggior parte dei casi stai consumando alimenti poveri di fibre e di vitamine ma ricchi di grassi che il fegato fa fatica a metabolizzare.

Purtroppo il comportamento tipico di chi ha questo problema è sbagliato: nella maggior parte dei casi si tenta, infatti, di coprire il brufolo con i capelli o con il trucco, non ottenendo altro risultato che peggiorando la situazione. La pelle su cui compare un brufolo (in genere sulla fronte compaiono brufoli isolati e non “a sciami”) deve rimanere scoperta e ben areata, in maniera che nella pelle che circonda il brufolo non si accumulino sebo e sudore.

Brufoli sulle tempie

Anche i brufoli sulle tempie indicano un problema di facile risoluzione: nella maggior parte dei casi, infatti, questi brufoli si formano a causa del sudore che si accumula nei pori.

La testa è infatti una delle zone in cui sudiamo di più, ma difficilmente ce ne accorgiamo poiché i capelli trattengono il sudore. Il sudore che però si forma in prossimità delle tempie e della fronte, però, cola sul viso e si deposita proprio in questa zona di confine tra il cuoio capelluto e la pelle priva di capelli.

La soluzione migliore è detergere accuratamente la zona dopo una copiosa sudata e soprattutto prima di andare a dormire. Durante il sonno, infatti, sudiamo moltissimo anche se non ce ne rendiamo conto: regolare la temperatura della stanza in cui riposiamo e scegliere una coperta adeguata alla stagione sarà una scelta molto saggia.

Brufoli sulle guance e sul mento

Se la posizione dei brufoli sul viso è concentrata sulle guance o sul mento, abbiamo una brutta notizia per te. Questi brufoli sono infatti causati da scompensi ormonali che possono avere varie cause.

Al di là di malattie vere e proprie e condizioni cliniche di vario genere, purtroppo i livelli ormonali nel nostro organismo sono profondamente influenzati dallo stress.

Questo significa che controllare i livelli di stress sarà fondamentale per riuscire a tenere a bada i brufoli sulle guance. Non si tratta di un percorso facile e non esiste una ricetta magica valida per tutti, quindi l’unica possibilità è provare varie strategie fino a individuare la più adatta al nostro carattere e alle nostre condizioni di vita.

Leggi Anche => Stress: sintomi, cause e rimedi di una condizione difficile da sopportare

Se le guance sono libere e i brufoli si concentrano principalmente sul mento questo potrebbe voler dire che la causa scatenante sia l’assunzione della pillola contraccettiva.

Coprire brufoli e discromie con il trucco

correttore pesca imperfezioni
(Canva)

A livello cosmetico il consiglio principale è di non truccare i brufoli fino a che non sono quasi scomparsi, ma a volte coprire queste sgradevoli imperfezioni della pelle è strettamente necessario.

Il consiglio migliore che possiamo darvi è di non utilizzare strati troppo spessi di fondotinta ma, al contrario, utilizzarne pochissimo imparando a individuare il colore giusto da utilizzare a seconda del tipo di discromia che dobbiamo coprire.