Al Bano, Romina Carrisi confessa: “Ho lavorato in uno strip club”

La figlia di Al Bano Carrisi, Romina, ai microfoni de Il Fatto Quotidiano, ha deciso di raccontarsi come non mai.

Al Bano Carrisi è sicuramente uno dei cantanti più apprezzati del bel paese, ma i suoi figli non hanno di certo avuto una vita facile e non perché in famiglia non si respirasse un’aria serena, ma semplicemente per la difficoltà nel riuscirsi a realizzare venendo continuamente etichettati come “i figli di” o peggio: “figli di papà”.

Per questo motivo, Romina Carrisi, per un periodo della sua vita, ha scelto di volare in America e studiare recitazione. La giovane Carrisi aveva voglia di normalità e di perdersi in mondi lontano dal suo per costruirsi le basi per una solida carriera. Per questo motivo ha voluto mantenere una certa indipendenza e, durante una recente intervista rilasciata a Il Fatto Quotidiano, ha raccontato di aver lavorato in un strip club. Un’esperienza che le ha permesso non solo di conoscere eccentriche personalità appartenenti al mondo dell’arte e dello spettacolo, come Quentin Tarantino, ma anche di avere a che fare con una realtà completamente differente dalla sua vita.

La figlia di Al Bano ha lavorato in un uno strip club, raccontando la sua ricerca della “normalità”.

La figlia di Al Bano Carrisi svela: “Volevo una straordinaria normalità”

romina carrisi e al bano
foto da instagram

Romina Carrisi, durante il corso dell’intervista, ci ha tenuto a precisare che lei non si è mai sentita una “figlia di papà”. Per questo motivo aveva voglia di provare esperienze nuove e di entrare in un mondo completamente differente da quello a cui era stata abituata fin da piccola. Un’esperienza, quella del lavoro negli Stati Uniti, che le ha permesso di crescere e di riuscire a scoprire nuovi lati di se stessa che magari non aveva mai sperimentato prima.

LEGGI ANCHE –> “Loredana Lecciso ha un’intelligenza superiore”: la verità di Al Bano

“Volevo vivere una straordinaria normalità” ha precisato la figlia di Al Bano e Romina durante il corso dell’intervista. “Anche perché non mi sono mai sentita una figlia di papà ha poi ammesso, per questo motivo aveva scelto di mettersi in gioco e provare nuove esperienze. “Semplicemente avevo bisogno di provare esperienze nuove, di tuffarmi in un mondo completamente sconosciuto ha aggiunto, ammettendo che è stata un’esperienza che l’ha arricchita davvero tanto.

“Ho osservato molto, mi sono divertita, ho fatto incontri assurdi” ha poi concluso, parlando di quello fatto con Quentin Tarantino che si era invaghito di una cameriera molto simile ad Uma Thurman.

LEGGI ANCHE –> Al Bano tornato in forma in poco tempo: ecco i segreti della sua dieta e cosa ha eliminato

romina carrisi
foto da instagram

Romina Carrisi ha lavorato in un strip club, provando ancora una volta che lei non è una figlia di papà, ma una giovane donna forte ed indipendente.