Primo piatto estivo e adatto alla dieta? Ecco alcune idee super golose

Sei a dieta ma hai al contempo voglia di un primo piatto estivo che sia fresco e goloso? Scopri come realizzarne di buoni e da gustare senza il minimo senso di colpa.

Quando si parla di primi piatti, il desiderio è che si tratti sempre di qualcosa di bello da vedere e di buono da mangiare. Un aspetto che per molti viene a mancare quando ci si trova a dieta. In verità, però, mangiare un primo sano, dietetico e al contempo goloso non è un cosa impossibile. Anzi, ci sono diverse idee da cui trarre spunto.

Tutto sta nel sapere come bilanciare il primo al fine di renderlo idoneo alla dieta. Scegliendo gli ingredienti giusti (e no, non si tratta di cibi senza sapore) e mixandoli con arte si potranno infatti ottenere dei primi così buoni da far invidia anche agli amici che non sono a dieta. Scopriamo quindi come realizzarli per vivere un’estate all’insegna del colore, del sapore e della leggerezza.

Primo piatto dietetico e goloso? Impariamo a realizzarlo

pasta integraleLa prima cosa da tenere a mente quando si intende preparare un primo piatto che sia adatto alla dieta è quello di renderlo bilanciato. Consumando nello stesso pasto sia i carboidrati che le proteine e i grassi aiuta infatti l’organismo a lavorare meglio, evita il picco di zuccheri nel sangue e sazia maggiormente. E tutto senza dover rinunciare al gusto.

Basti pensare che un piatto di pasta al ragù risulta essere dieteticamente più bilanciato di un triste piatto di sola pasta. Un motivo in più per cercare di capire come realizzare primi piatti nuovi e super saporiti, no?

LEGGI ANCHE -> Panini e dieta: i trucchi per prepararne di poco calorici ma ricchi di gusto

Per prima cosa è importante scegliere la qualità della pasta o del riso che dovrebbero essere sempre integrali o (nel caso della pasta) all’uovo. A ciò vanno aggiunte proteine magre e grassi buoni come il buon olio extra vergine d’oliva o per piatti che lo richiedono della frutta secca.

In questo modo, grazie al contributo delle proteine e talvolta dei grassi, si potrà anche diminuire il quantitativo di pasta o di riso a circa 60 grammi e tutto senza che la cosa pesi. Anzi, a fine pasto ci si sentirà piacevolmente sazi ma al contempo leggeri. Le opzioni tra cui scegliere sono davvero tante. E a seguire inseriremo alcune idee da cui trarre spunto.

Primi piatti magri e golosi: alcune idee da cui trarre spunto

shirataki
fonte foto: Adobe Stock

Se il primo piatto è qualcosa di così ambito da non poterne proprio fare a meno, è giusto continuare ad inserirlo nella propria alimentazione, a patto però di scegliere tra opzioni valide e conciliabili con la perdita di peso. In questo modo seguire la dieta sarà più piacevole e non peserà affatto. Anzi, con il tempo la dieta si potrebbe trasformare (incrementando le quantità) un modo di mangiare sano e piacevole da mantenere per sempre. Ma andiamo ad alcune idee creative per primi piatti così buoni da leccarsi i baffi.

L’insalata di riso integrale con uova, tonno e verdure sottaceto
Un primo piatto goloso che si può rendere in chiave light è l’insalata di riso. Basta infatti prepararla con riso integrale e aggiungere una porzione abbondante di tonno al naturale ed un uovo. Verdure sottaceto (o saltate in padella se si preferiscono), un filo d’olio extra vergine d’oliva e si otterrà un piatto veloce, che dura più giorni e che è sicuramente ricco di gusto. Per renderlo ancor più goloso si può optare per della maionese light da realizzare in casa con olio di riso e uova bio.

Le pappardelle all’uovo con ragù di pollo
Se si ha voglia di un primo piatto ricco di gusto si possono preparare delle pappardelle (va bene anche un altro formato) con ragù di pollo. La proteina magra consentirà di usare come fonte di grassi sia l’olio extra vergine che un cucchiaio di parmigiano grattugiato. E tutto per un primo di pasta ricco e buono al punto giusto. Quanto alle dosi, 50 grammi di pasta con la giusta quantità di ragù aiuteranno a saziarsi senza problemi, donando al contempo il giusto appagamento.

LEGGI ANCHE -> Ami i fiocchi di latte? Ecco come usarli in modo sempre diverso quando sei a dieta

La quinoa con zucca, peperoni e pollo
Non si vive di sola pasta e chi non ama mangiarla tutti i giorni può optare per qualcosa di diverso. Una valida opzione è la quinoa da cuocere con zucca, peperoni e pollo. Basterà aggiungere le giuste spezie (prima tra tutte la noce moscata) per ottenere un primo leggero, diverso, colorato e al contempo gustoso. Un piatto che si può gustare sia caldo che freddo e che farà sempre la sua bella figura.

Gli spaghetti integrali con pomodoro
Ci sono persone che amano i sapori semplici e che tra i primi piatti non possono fare a meno degli spaghetti al pomodoro. In tal caso si può optare per quelli misura, aggiungendo un bel cucchiaio di olio extra vergine ed uno di parmigiano. Al tutto si dovrà però unire una fonte proteica. Si può optare per un uovo da mangiare prima o in alternativa per un secondo a base di carne o di pesce (va benissimo anche il tofu) da mangiare con una piccola insalata. Se si desidera solo un primo si può pensare di aggiungere del tonno al naturale alla pasta. Il risultato potrebbe risultare così piacevole da volerlo ripetere nel tempo.

Gli shirataki con tonno e formaggio magro
Se si ha voglia di un primo da mangiare anche tutti i giorni si può optare per la famosa pasta di shirataki. In questo modo si potrà gustare un piatto goloso senza la paura di esagerare con i carboidrati. Basta infatti aggiungere agli shirataki il tonno al naturale ripassato con del formaggio magro e tante spezie per ottenere un primo super goloso e soddisfacente. Ottimo quando si è già mangiata la propria dose di carbodrati ma la volgia di pasta è ancora viva e bruciante.

Il riso venere con verdure saltate e cubetti di tofu
Un altro piatto goloso da gustare sia caldo che freddo è quello a base di riso Venere. Questo si potrà condire con delle verdure saltate da cuocere insieme al tofu tagliato a cubetti. Basterà condire il tutto con dell’olio extra vergine d’oliva e si otterrà un piatto bilanciato, leggero e ricco di gusto. Uno di quelli perfetti da portare con se anche per gustarli sotto l’ombrellone.

I fusilli integrali con pesto di verdure e ricotta
Un altro primo piatto estivo che non si può non provare è quello a base di fusilli integrali (come sempre si può scegliere anche un altro formato) da gustare con un buon pesto di verdure e della ricotta (meglio se di pecora o di capra). Si otterà un piatto bilanciato, ricco di gusto e nutriente. Un modo per saziarsi con gusto senza dover rinunciare al mantenersi in forma. E tutto per vivere l’estate senza inutili stress.

Gli spaghetti di zucchina con verdure e tonno
Chi ama le verdure potrà optare per degli spaghetti di zucchina da preparare con verdure saltate e tonno. Un piatto semplice, colorato e simpatico da gustare ogni tanto al posto della classica pasta. Il risultato finale è infatti così gradevole da non farla quasi rimpiangere. E tutto fornendo al contempo le numerose proprietà benefiche delle zucchine ed un pasto così leggero da poter essere gustato anche il giorno in cui si pensa già di andare a mangiare una pizza.

La pasta di legumi con verdure e tofu
Anche la pasta di legumi può essere un buon modo per gustare a pieno la pasta ogni giorno. Il trucco sta infatti nell’alternare i vari tipi al fine di ottenere un’alimentazione varia abbastanza. Con i legumi esistono ormai diversi formati, alcuni persino colorati e tutti in grado di dar vita ad un primo buono e salutare. Il tipo di primo perfetto da abbinare a tofu e verdure e da condire sempre con dell’olio evo.

L’insalata di pasta integrale con pomodorini, feta e verdure
Concludiamo con un’altra insalata, questa volta di pasta. Per un piatto tipicamente estivo si può optare per delle penne integrali da abbinare con feta, verdure e pomodorini. Anche qualche oliva potrà dare il suo contributo. L’olio extra vergine sarà ovviamente l’elemento finale per un piatto tutto da gustare.

Trovare dei primi piatti che siano così buoni da gustare aiuta sicuramente a mantenersi in forma con più facilità e a perdere peso senza troppi sacrifici.

Ovviamente, se si è seguiti da un nutrizionista è molto importante valutare inieme vari cambiamenti in modo da seguire il progetto iniziale. Detto ciò, un buon primo piatto se bilanciato, è sicuramente il modo perfetto per affrontare la dieta con il sorriso.