D’estate ami mangiare la macedonia di frutta? Secondo gli esperti commetti un grosso errore

La macedonia di frutta è senza alcun dubbio una delle scelte più gettonate del periodo estivo. Eppure, secondo gli esperti si tratta di una scelta sbagliata. Scopriamo il perché.

L’estate è sinonimo di caldo e di desiderio di cibi freschi e succosi. Tra questi i più amati sono i frutti tipicamente estivi e così piacevoli da vedere e da mangiare da essere amati sia dai grandi che dai piccini. E cosa c’è di meglio di una buona macedonia in grado di metterne insieme diversi per aumentare la portata del gusto? Ebbene, secondo gli esperti si tratta di una scelta decisamente sbagliata. Ed oggi ti sveleremo il perché.

Macedonia? Per gli esperti è una soluzione da bocciare

macedonia di frutta
fonte foto: Adobe Stock

Chi non ha mai scelto di preparare una bella macedonia quando aveva voglia di qualcosa di buono? I motivi per cui prepararla sono solitamente diversi e vanno dalla necessità di dare la priorità a frutta che rischia di andare a male, a quella di preparare qualcosa di buono da offrire agli ospiti prima del dolce fino alla scelta personale di gustare qualcosa di dolce e di colorato.

LEGGI ANCHE -> I succhi con la centrifuga non vengono come vorresti? Ti sveliamo dove sbagli e come rimediare

Perché la macedonia, ha come prima caratteristica proprio quella di essere dolce. Un attributo che le viene conferito dagli ingredienti solitamente scelti e dall’aggiunta di un succo d’arancia solitamente addizionato a dello zucchero. Opzione che aiuta a non far scurire la frutta e a donare un sapore più rotondo al tutto.

Fin qui sembrerebbe tutto giusto e perfetto. Purtroppo, però, a detta degli esperti non è affatto così. Sembra infatti che la macedonia sia una scelta del tutto errata e per almeno due buoni motivi. Il primo consiste nel mettere insieme tanti frutti diversi perdendo un po’ il controllo sul loro effettivo quantitativo di zuccheri. Il secondo è proprio lo zucchero che viene aggiunto per addolcire al tutto e che unito alla macedonia ne fa un piatto dall’indice glicemico alto, tanto da raggiungere quasi quello di alcuni dolci.

Sempre a detta degli esperti il consiglio è quindi quello di evitare la macedonia per preferirle un frutto da mangiare da solo e sempre vicino a fonti proteiche in modo da bilanciare il pasto. Come fare, però, se si rientra tra coloro che amano davvero tanto la macedonia?

In tal caso si potrebbe optare per una via di mezzo, scegliendo pochi frutti e aggiungendo dell’eritritolo o altro dolcificante al posto dello zucchero. Servirne piccole porzioni potrebbe fare il resto. Un esempio? Una coppetta di macedonia con anguria, mela e melone bianco e con un pizzico di succo da addolcire con eritritolo o con un altro tipo di dolcificante. Considerando che in caso di frutti abbastanza dolci si potrebbe usare il succo di anguria ed evitare altre aggiunte.

Un modo per non esagerare troppo godendosi al contempo le fresche note della frutta. L’alternativa è quella di gustare direttamente un buon dolce la cui parte grassa solitamente presente aiuterà a diluire l’ingresso degli zuccheri nel sangue.

LEGGI ANCHE -> Sei in vacanza? Ecco l’abbinamento che secondo alcuni non dovresti mai fare a colazione

Detto ciò, uno strappo alla regola di tanto in tanto non ha mai ucciso nessuno (a meno di non avere serie controindicazioni da parte del medico, ovviamente). Se si ha proprio voglia della macedonia di frutta si può quindi decidere di concedersela di tanto in tanto. E se si può prepararla a casa, prestare attenzione ai trucchi per renderla più fruibile e meno zuccherata.

Un modo sicuramente perfetto per non rinunciare alle cose che piacciono di più, mantenendo però al contempo uno sguardo attento sulla propria linea e, ovviamente, sulla propria salute.