L’influencer ha detto no alla ceretta e sì ai baffetti, anche tinti con il mascara

affetti mascara
Foto da Instagram @joannajkenny

Baffetti in primo piano per una delle più celebri influencer che non solo ha rinunciato alla ceretta sul viso ma ha anche impugnato il mascara per evidenziare la sua peluria.

“RENDIAMOLO NORMALE ⚡️
Come molti altri sono cresciuta credendo che quella peluria visibile sul volto fosse poco igienica, poco attraente e mascolina.
Questo è qualcosa che abbiamo bisogno di disimparare collettivamente come una società.

⚠️ Eccomi mentre vi mostro oggi come evidenzio la mia peluria sul volto e NON E’ UNNUOVO TREND. ⚠️ Questo è un promemoria circa come la depilazione SIA UN PRIVILEGIO e dovrebbe sempre essere una scelta personale compiuta liberamente da giudizi a prescindere da sesso a cui si appartiene!”

Così una famosa influencer ha lanciato via Instagram il suo messaggio shock: la peluria del volto è normale e non siete obbligate ad eliminarla.

L’odiosa ceretta ai baffetti potrebbe dunque non essere più un obbligo e, per sottolineare la cosa, l’influencer decide di compiere un gesto a dir poco sopra le righe.

Baffetti, l’influencer li tinge con il mascara per farli vedere di più

Joanna Kenny
Collage foto da Instagram @joannajkenny

Invece della striscia per la ceretta ha impugnato il suo mascara: è così che una famosa influencer ha deciso di colorare i suoi baffetti, renderli ancora più visibili invece di eliminarli, così che tutte le donne possano capire come anche un affetto può essere normale.

La peluria è da sempre considerata nemica della bellezza femminile ma ora Joanna Kenny, un’estetista inglese che usa Instagram lanciare messaggi decisamente sopra le righe, ha deciso di cambiare le carte in tavola.

Anche la peluria può essere donna, ovviamente solo se lo si vuole. Il messaggio più importante è infatti “siate liberi di scegliere”: volete togliere i baffetti, fatelo ma solo se è per il vostro personale piacere e non perché la società ve lo chiede.

LEGGI ANCHE –> Il rimedio geniale della nonna per dire addio ai tuoi antiestetici baffetti

Joanna del resto non è nuova a tali battaglie. Tempo fa aveva lanciato l’hashtag #poresnotflaws, “i pori non sono difetti”.

“È inevitabile il fallimento nel soddisfare questi modelli, rende le persone insicure e ansiose riguardo il loro aspetto. Ecco perché è importante normalizzare l’essere normali, appunto”

Il suo ragionamento parte dall’osservare come Instagram proponga oramai modelli irraggiungibili, totalmente irreali e la delusione poi quando ci si guarda allo specchio sia inevitabile:

“È lì che ho notato il problema più grande nel settore della bellezza. Mi chiedono consigli per la cura della pelle per ottenerla ‘perfetta’ con ‘effetto filtrato’. Ma semplicemente non è possibile”

Accettare dunque l’irrealtà dei modelli che ci vengono proposti è il primo passo e poi basterà sentirsi libere, libere di scegliere ciò che piace a noi e ciò di cui realmente sentiamo il bisogno. Certo, il percorso è lungo ma dei baffetti tinti di mascara ci sembrano un inizio semplicemente perfetto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Joanna Kenny (@joannajkenny)