Ad ogni bocca il suo rossetto: scegli in base alla forma delle labbra

rossetto labbra
Foto da Canva

Impariamo come truccare le nostre labbra in base alla loro forma, scegliendo il rossetto più giusto per valorizzare la bocca.

Ami il rossetto rosso o preferisci forse un raffinato nude? E che dire poi dei colori più accesi, come il fucsia che sembra destinato a dominare questa estate?

Ogni donna ha le sue preferenze in fatto di make up e in particolare il colore del rossetto sembra essere una scelta a dir poco personale. Lo selezioniamo sulla base dell’outfit del giorno, degli impegni che dovremo affrontare o persino dell’umore che quella mattina ci accompagna. Ma l’avete mai scelto sulla base della forma delle vostre labbra?

Il rossetto in effetti andrebbe pensato anche in funzione di una bocca da valorizzare e determinate curve necessitano di particolari colori. Scopriamoli insieme al grido di “ad ogni bocca il suo rossetto“!

Scegli il rossetto in base alle tue labbra

rossetto
Foto da Canva

Imparare a conoscere la forma delle proprie labbra e sapere, di conseguenza come truccarle è il segreto per piacere e piacersi.

Vediamo allora le tipologie principali di bocche e i rossetti che possiamo abbinare per renderle sempre più belle.

Labbra carnose – Sono quelle di eguale grandezza sopra e sotto, piene e ambite da molte ma spesso giudicate un po’ troppo prominenti da chi le ha ricevute come dono di Madre Natura. Rossetti scuri e mat sono perfetti per smorzarne un po’ i volumi. Meglio non cedere invece a gloss lucidi e colori sgargianti come rosso fuoco, arancione o fucsia.

Labbra a cuore – Ben proporzionate ma con un arco di Cupido particolarmente accentuato. Solitamente sono labbra che si tende a far risaltare e a tale scopo si dovrebbe prediligere l’uso di una matita labbra per evidenziare il contorno. Utile anche utilizzare poi un tono leggermente più scuro del rossetto, magari con un tocco di gloss sulla parte centrale delle labbra, quella per l’appunto sotto l’arco di Cupido

Labbra sottili – Possono esser più o meno allungate ma comunque presentano un profilo molto delicato, non particolarmente amato da chi deve conviverci giorno dopo giorno convinta che il volume sia sempre da prediligere. Meglio allora optare per colori chiari, come il pesca o i toni del rosa cipria che tendono, proprio come nell’abbigliamento, ad “allargare”. I gloss in questo caso sono ottimi alleati come anche i rossetti leggermente perlati, che danno volume ma senza esagerare.

Labbra tonde – Sono le labbra tipiche delle persone nere, piene ma strette e che, paradossalmente, prediligono colori chiari agli scuri che rischierebbero di dare una sorta di antiestetico effetto “macchia di colore”. Si consigliano colori in armonia con il proprio incarnato, che non staccino eccessivamente.

Labbra larghe – Sono quelle dalla forma allungata, proporzionate e foriere di grandi sorrisi ma, al tempo stesso, decisamente importanti. Anche qui il nude è un buon alleato, sia come matita che come rossetto: si può farlo partire un po’ più internamente rispetto al contorno naturale delle labbra così da stringere leggermente.

Labbra arcuate – Sono quelle che sembrano sempre sorridenti, spesso più strette della media ma anche con un naturale effetto push up. Per ridurlo un po’ basterà un tocco di matita nude sul contorno labbra, sfumata verso l’interno e poi via a qualsiasi colore vogliate testare, andranno bene anche i più accesi.

LEGGI ANCHE –> Correggere la forma delle labbra senza chirurgia? Si fa così (e funziona!)

Labbra irregolari – Sono quelle caratterizzate da due diversi volumi tra il labbro superiore e quello inferiore, un po’ difficili in effetti da trattare. Un tocco di gloss al centro del labbro meno voluminoso potrebbe già essere però un’ottima soluzione così come, con l’aiuto di un pennellino di precisione, applicare un po’ di correttore appena sopra l’arco di Cupido: sfumando fino al naso si darà un tocco di luce che dovrebbe riproporzionare la bocca.

Labbra dritte – Sono labbra in cui l’arco di Cupido è appena accennato, se non invisibile. Qui i colori forti, meglio ancora se lucidi, sono un notevole aiuto. Puntiamo allora su rossi, fucsia, toni foliage e marroni, aiutandoci poi anche con una matita labbra che ci permetta di disegnare l’arco di Cupido, accentuandolo un po’ più di quanto non abbia fatto Madre Natura.

Labbra all’ingiù – L’opposto di quelle arcuate, quindi con gli angoli esterni che tendono un po’ ad andare verso il basso. Certo, non si tratta qui di una situazione di facile approccio quindi procediamo per step. In primis chiariamo che i rossetti migliori avranno tonalità nude e finish lucido. Poi ci occorrerà un correttore e una matita: con il primo “cancelliamo” gli angoli all’ingiù e con la seconda andiamo a ridisegnarli un po’ più con forma classica.

Labbra normali – Ecco infine le labbra che non hanno particolari esigenze, quelle con volumi e forma regolari. Qui ovviamente non esistono particolari tabù: rossetto, gloss o burrocacao sono sempre scelte valide. Sarà bene approfittare di questa totale mancanza di confini: sperimentare e giocare con i colori sarà d’obbligo.

E tu, in quale tipologia di labbra ti ritrovi? Mettiti davanti allo specchio e poi impugna il rossetto giusto per te.

Fonte: elle.com