Se sei a dieta non devi abbinare questi cibi, ma è vero? Ecco cosa dovresti sapere

pane con salmone e avocado
fonte foto: Adobe Stock

Ti capita mai di abbinare più proteine in un solo pasto? Scopri cosa pensano gli esperti di questi cibi e come ci si dovrebbe comportare a riguardo.

Negli ultimi anni, la conoscenza degli alimenti e degli effetti che hanno sul nostro organismo ha portato a una serie di scoperte importanti. Dallo zucchero che fa male e andrebbe evitato, ai cibi infiammanti, si è passati anche allo studio delle proteine.

Ci sono infatti diversi studiosi che sostengono che per una corretta digestione non si dovrebbero mai consumare proteine diverse nello stesso pasto. Una regola che non è però accettata da tutti. Scopriamo quindi cosa c’è di vero e come comportarsi per non sbagliare.

Più proteine in un solo pasto? Ecco cosa c’è da sapere su questi cibi

insalata di riso
Fonte foto: Adobe Stock

La prima domanda che viene in mente quando si affronta questo argomento è quale sia la necessità di mescolare le proteine tra loro. In realtà si tratta di una domanda lecita ma che si basa su un pensiero superficiale e questo perché tutti prima o poi ci troviamo a mescolare le proteine tra loro.

Qualche esempio? A colazione si usa bere il latte e mangiare un dolcetto che nella maggior parte dei casi contiene uova. A pranzo si mangiano pasta e parmigiano e a seguire si inseriscono carne o pesce.

In entrambi i casi le proteine in gioco sono già due. Ma cosa dire di insalate di riso che possono contenere formaggio, tonno, uova e wurstel insieme? Per non parlare poi della pizza che tra formaggio, prosciutto, salame, wrustel ed altro conta sempre diverse fonti proteiche. E non dimentichiamo che anche molti vegetali contengono proteine.

Insomma, basta pensarci un po’ per rendersi conto che mescolare le proteine è un’usanza piuttosto diffusa. Come ci si dovrebbe comportare quindi? Secondo alcuni studiosi, farlo è controproducente per la digestione. Motivo per cui non andrebbero mai mescolati i seguenti gruppi di proteine:

  • Uova e pesce
  • Latte e carne
  • Carne e legumi

L’idea è che la rallentata digestione porti ad un cattivo assorbimento delle varie fonti proteiche e ad una conseguente fermentazione di scorie che possono portare a problemi che vanno dalla semplice stitichezza fino al cancro al colon.

Inoltre non va dimenticato che una cattiva digestione porta spesso a gonfiori addominali e ad un metabolismo rallentato, cosa che può portare a stalli durante un’eventuale dieta.

LEGGI ANCHE -> Se abbini gli alimenti così otterrai molti più benefici per la salute: ecco le combinazioni vincenti

Ovviamente, come già accennato, si tratta dell’opinione di solo alcuni studiosi. Per altri l’organismo è più che in grado di digerire quanto ingerito. In definitiva al momento non esiste ancora una linea di condotta consigliata che sia univoca e accertata. È bene quindi che chiunque si trovi a mescolare più proteine tra loro inizi a monitorizzare il proprio stato di salute successivamente al pasto.

Se per chi ha una buona digestione il tutto non dovrebbe costituire un grande problema, chi ha già problemi a riguardo potrebbe infatti trovare giovamento dall’evitare più associazioni alimentari tra loro. Un aspetto che quando si presenta si dovrebbe sempre indagare con il proprio medico curante

pane con salmone e avocado
fonte foto: Adobe Stock

. Molto probabilmente, infatti, il problema alla base è relativo ad una cattiva salute del microbiota o altre situazioni che scoperte possono essere curate.

Riassumendo, quindi, si tratta pertanto di una situazione strettamente personale e che può variare nel tempo. Motivo per cui, come sempre, la cosa migliore da fare è cercare di ascoltarsi e farsi seguire da medici esperti dell’argomento e in grado di aiutare nella compilazione di menu adatti alla propria salute e non limitanti nella vita di tutti i giorni.