Le abitudini peggiori di chi ha la pelle sensibile? Sono cose che facciamo tutti i giorni

errori pelle sensibile

Gli errori con la pelle sensibile riguardano principalmente il mantenimento del suo stato di idratazione e la protezione dagli agenti irritanti che vengono dall’esterno: imparare ad evitarli è semplicissimo! 

ragazza con pelle perfetta
Adobe Stock

La pelle sensibile è predisposta più delle altre ad arrossamenti, screpolature, secchezza e infezioni. Questa condizione deriva dal fatto che la pelle sensibile non è adeguatamente protetta dal naturale strato sebaceo che ricopre la pelle, evitando che agenti esterni potenzialmente dannosi possano aggredirla.

La pelle delicata, infatti, è spesso secca e sottile, reagisce in maniera molto violenta a qualsiasi piccola sollecitazione e ha bisogno di cure particolari. A volte però, nel tentativo di fare il meglio per la nostra pelle sottile, non ci rendiamo conto di seguire routine di bellezza sbagliate.

Come evitare i principali errori con la pelle sensibile

siero viso
Adobe Stock

Come appena accennato, le cause principali dei problemi della pelle sensibile derivano dal contatto indesiderato con agenti esterni irritanti, che sono principalmente il sole, l’inquinamento, i detergenti.

1 – Sottovalutare la necessità della protezione solare

Chi ha la pelle sensibile ha normalmente un incarnato molto chiaro che va protetto dall’esposizione ai raggi solari in qualsiasi occasione. Non utilizzare la protezione solare è quindi uno degli errori peggiori che si possano commettere quando si trascorre molto tempo all’esterno, soprattutto nella bella stagione.

Esistono cosmetici in grado di fornire anche un’adeguata protezione solare: se non si desidera aggiungere un prodotto in più alla propria beauty routine quotidiana potrebbe essere essenziale cominciare ad acquistare questo tipo di prodotto.

Il mancato uso di protezione solare può causare inoltre antiestetiche macchie solari ma anche tumori della pelle: si tratta quindi di un rischio da non sottovalutare.

2 – Non idratare la pelle in maniera adeguata

L’idratazione è un fattore fondamentale nella skin care della pelle sensibile. Il motivo è che, come già accennato, la pelle sensibile manca spesso di uno stato sebaceo in grado di evitare la dispersione eccessiva di acqua attraverso il sudore. La frequente secchezza della pelle sensibile deriva quindi da uno strato sebaceo troppo sottile che bisognerà rimpiazzare grazie all’utilizzo di prodotti appositi.

La scelta di una crema idratante viso appropriata è quindi fondamentale per assicurare idratazione, vitalità e luminosità alla pelle.

3 – Non detergere la pelle a sufficienza

L’inquinamento atmosferico è una delle principali fonte di stress per la pelle sensibile. il motivo è che le particelle tossiche presenti nell’aria possono creare irritazioni far nascere piccoli brufoli e imperfezioni sulla pelle del viso se non vengono rimosse in maniera corretta.

Sarà necessario quindi detergere la pelle accuratamente ogni giorno, anche quando non si indossa il make up, proprio per ridurre al minimo il rischio di infezione da inquinamento.

4 – Utilizzare un detergente troppo aggressivo

Con l’obiettivo di detergere la pelle in profondità può capitare di scegliere un detergente troppo aggressivo per la pelle sensibile. Il detergente sbagliato finisce con il rimuovere una quantità eccessiva di sebo dalla superficie della pelle sensibile, privandola anche della poca protezione naturale che possiede.

Al momento della scelta del detergente sarà meglio optare per detergenti non schiumogeni e che contengano preferibilmente acqua micellare. Si tratta infatti di un prodotto in grado di sciogliere perfettamente tutte le impurità presenti sul viso, sia di origine cosmetica sia legate alle particelle presenti in sospensione nell’atmosfera.

5 – Utilizzare cosmetici contenenti nichel

Il nichel è uno degli allergeni più diffusi e più potenti al mondo. Questo metallo genera infatti reazioni allergiche violente a livello dermatologico, ma viene talvolta utilizzato nella formulazione di cosmetici e altri prodotti per la pelle.

Leggi Anche => I sintomi gastrointestinali dell’allergia al Nichel: cosa mangiare e cosa evitare

Se si sono constatate reazioni allergiche e improvvisi arrossamenti dopo l’utilizzo di determinati cosmetici su una pelle sensibile potrebbe essere intelligente eseguire delle prove allergiche per escludere con ogni certezza che la causa delle reazioni cutanee sia il nichel.

6 – Sottoporsi a frequenti sbalzi di temperatura

Questo problema si verifica soprattutto in inverno e in estate, cioè in quei periodi dell’anno in cui c’è una grande escursione termica tra gli ambienti esterni e quelli interni. Se si ha una pelle particolarmente sensibile potrebbe essere utile non tenere i termosifoni troppo alti in inverno e non usare il condizionatore oppure utilizzarlo a temperature moderate nel corso della stagione calda. In questo modo si eviterà di creare shock termici alla microcircolazione del viso e, di conseguenza, di creare danni e squilibri alla pelle sensibile.

In periodi in cui gli sbalzi termici sono inevitabili si potrebbe valutare l’idea di proteggere la pelle con un olio vegetaleda stendere sulla pelle in piccolissime quantità prima di andare a dormire. L’alternativa è utilizzare il primer su tutto il viso: questo cosmetico serve infatti a occludere i pori con un sottilissimo strato di siliconi. Non si tratta di un trattamento da utilizzare tutto l’anno, dal momento che l’occlusione continua dei pori potrebbe provocare la comparsa di imperfezioni cutanee, ma in determinati periodi potrebbe rivelarsi molto utile per proteggere la pelle sensibile.