Questa donna è deceduta 3 volte, ecco cosa le accadeva dopo la morte

3 volte il suo cuore ha smesso di battere e ha avuto un’esperienza post morte. Ecco cosa le accadeva. La sua testimonianza è agghiacciante.

La morte è imprevedibile ed è una delle nostre più grandi paure. Non sappiamo cosa ci attende dopo ma sappiamo per certo che qualunque cosa sia ci terrà lontano dalle persone che amiamo e questo è un dolore insopportabile. Solo il pensiero della morte ci fa salire i brividi sulla schiena. La morte purtroppo è inevitabile, chi prima chi poi, tutti siamo chiamati a morire e se ti sei mai chiesto cosa accade continua a leggere, ti riportiamo l’esperienza di una donna morta 3 volte.

Ecco cosa accade dopo la morte. Il racconto di chi ha lasciato questa vita 3 volte

Photo qchron

 LAD BIBLE si fa portavoce della testimonianza di una donna,  Rachel Boyle, che afferma di essere morta 3 volte. La donna racconta dettagliatamente cosa le è accaduto dopo ognuno dei suoi decessi e le sensazioni provate.

Rachel Boyle soffriva di una malattia cardiaca a causa della quale dovette sottoporsi ad un intervento chirurgico molto delicato.

In cuor suo sentiva che qualcosa sarebbe accaduto durante quell’intervento e sebbene tutti le dicevano che probabilmente si trattava solo di ansia e agitazione, lei percepiva strane sensazioni. In effetti il giorno dell’intervento qualcosa accadde. Come lei stessa ha raccontato: “Il mio cuore si fermò per la terza volta”.

La donna aveva avuto altre 2 esperienza di quasi morte nel corso della sua vita. 

Rachel Boyle soffre di tachicardia sopra ventricolare, una malattia che provoca alterazione del ritmo cardiaco. Durante un attacco ha raggiunto i 230 battiti al minuto e si è accasciata:  “Il mio cuore si è fermato per la prima volta”, ricorda raccontando tutte le sensazioni che ha provato in quel momento:  “Mi sentivo sfrattata dal mio corpo, non vedevo altro che una luce bianca brillante e me stessa dall’alto”

La donna afferma di ricordare esattamente e in modo vivido quell’esperienza di morte alla quale ne seguì una seconda seconda e una terza durante il suo intervento al cuore.

I suoi familiari pensano che la mancanza di afflusso di ossigeno al cervello sia la causa di questi ricordi ma lei è certa che si tratti di esperienze di quasi morte.

paradiso, morte
Photo AdobeStock

LEGGI ANCHE —>> Scopri cosa accade al tuo corpo dopo essere stato sepolto

Sul tavolo operatorio Rachel Boyle ricorda di aver sentito che la sua anima era fuggita dal suo corpo: “Ho potuto vedere me stessa e intorno a me non c’era niente, ne l’attrezzatura ne i chirurghi”.

Come Rachel altre persone hanno vissuto la medesima esperienza e le loro testimonianze sono simili a quella di Rachel.

Raymond Moody, ricercatore e medico specializzato in fenomeni paranormali ha analizzato molte di queste persone che lui ma definire “sperimentatori” e ha riassunto quello che dicono di aver provato dopo la morte.

Sembrerebbe che queste persone escano dai loro corpi e appena prima che l’anima lasci il corpo sentano uno strano ronzio. Subito dopo avrebbero la sensazione di attraversare un tunnel prima di appropriarsi nuovamente del loro corpo: “Vedono una luce intensa incontrano i cari defunti che li accolgono, alcuni hanno visto  un “essere di luce” che li guidava”. Gli sperimentatori hanno ripercorso tutta la loro vita in pochi istanti prima di tornare ai loro corpi originali.

paradiso, morte
Photo AdobeStock

Secondo l’esperto di fenomeni paranormali, ogni persona sperimenterebbe le stesse fasi ma le vivrebbe in modo diverso: “Abbiamo anche analizzato casi di non vedenti che hanno avuto la stessa esperienza con le stesse immagini”. In tutti i casi, l’esperienza della quasi morte crea uno sconvolgimento profondo a livello psicologico e il superamento richiede molto tempo.

Da leggere