Come pulire e tagliare correttamente l’ananas: scopri i metodi facili e veloci

pulire ananas
Fonte: Canva

Un frutto esotico che possiamo trovare tutto l’anno: ecco come pulire e tagliare l’ananas con questi metodi facili e veloci.

L’ananas è un frutto esotico che trae le sue origini dall’America Latina e che si è diffuso nel resto del mondo in seguito alla scoperta dell’America. Esistono oltre 100 varietà di ananas anche se i gruppi principali sono 4: Cayenne (la più diffusa), Spanish, Queen e Abacaxi.

Si tratta di un frutto che ormai possiamo trovare in commercio tutto l’anno e viene colto quando è ancora acerbo per poi arrivare sulle nostre tavole quando ha raggiunto la giusta maturazione, a proposito come si fa a capire se un ananas è maturo oppure no?

A questa e alla domanda: “come pulire e tagliare un ananas alla perfezione” risponderemo qui di seguito.

Ecco come pulire e tagliare l’ananas correttamente

come pulire ananas
Fonte: Canva

L’ananas è un frutto esotico che ben si presta a molte preparazioni sia dolci che salate. Ricco di bromelina, l’ananas contiene anche molti sali minerali e vitamine. Ideale da consumare in una macedonia di frutta, ma anche da solo al posto di un dessert, l’ananas ben si presta anche a ricette salate. Qui puoi trovare alcuni spunti.

Non tutti però sanno come pulire e tagliare correttamente un ananas. Scopriamo tutti i metodi facili e veloci per farlo.

Innanzitutto dobbiamo capire se un ananas è maturo oppure no e per farlo basterà osservarlo. Un frutto maturo ha una buccia sfumata di arancione ed emana il profumo tipico. Inoltre, se è maturo le foglie si staccano facilmente.

Quando invece la buccia è sfumata di verde e grigio significa che il frutto è acerbo. Al contrario se la buccia è marrone significa che è troppo maturo.

Detto ciò vediamo come si pulisce. Partiamo dal ciuffo. Per eliminarlo possiamo procedere o torcendolo e staccandolo con le mani oppure tagliarlo con un coltello. Poi passiamo alla base e tagliamola all’altezza di circa 3-4 cm.

A questo punto mettiamo l’ananas in posizione verticale su un tagliere ed eliminiamo tutta la buccia con un coltello. Spesso restano dei fastidiosi peduncoli. Per eliminarli potremo procedere o con la punta di un coltello o con un pelapatate.

Ora che l’ananas è ben pulito dobbiamo procedere al taglio. Esistono vari metodi per farlo a seconda degli usi che ne dobbiamo fare o di come lo vogliamo servire.

LEGGI ANCHE –> Se ti piace molto l’ananas ecco i trucchetti per evitare il pizzicore alla lingua

1) Il primo metodo consiste nel tagliarlo in 4 spicchi e poi a rondelle. Quindi procediamo tagliandolo verticalmente a metà e ogni metà in altre due parti. Eliminiamo il torsolo centrale e affettiamo ogni quarto di ananas a rondelle.

2) Altro metodo è quello del taglio a barchetta. Si procede tagliando l’ananas a metà senza eliminare la buccia intorno né il ciuffo. Dalle due metà ricaviamo altri due spicchi. Eliminiamo la parte inferiore, quella senza il ciuffo, e poi leviamo il torsolo mantenendolo attaccato dalla parte con il ciuffo. Quindi con il coltello pratichiamo un taglio trasversale in maniera da staccare la polpa dalla buccia e poi la tagliamo a rondelle. Dovremo mettere i pezzi di ananas in modo da formare una creazione a zig zag.

pulire ananas
Fonte: Canva

3) Infine, il terzo metodo è di tagliarlo a fette. E per ottenerle direttamente con il buco in mezzo, quindi private del torsolo centrale legnoso, possiamo avvalerci di uno strumento apposito, il levatorsoli.

pulire ananas
Fonte: Canva

Basterà infilarlo al centro dell’ananas partendo da una delle due estremità e raggiunta la metà lo si estrae e si ripete l’operazione dall’altro lato.