Secondo sprint, involtini di pollo e speck in forno: semplicità in cucina

Un rotolo di carne bianca e un ripieno di formaggio e verdure: nascono così gli involtini di pollo e speck in forno, semplicemente buonissimi

secondo sprint
involtini di pollo e speck adobestock

Pratici e golosi, gli involtini di pollo e speck in forno sono la soluzione perfetta per chi è sempre di corsa. Potete infatti anche prepararli in anticipo e tenerli in frigorifero fino al momento della cottura senza nessun problema.

Come ripieno abbiamo scelto un formaggio morbido spalmabile e degli spinaci lessati. Ma l’involtino è bello perché vario, quindi utilizzate tutto quello che più vi piace, sia come verdure che come formaggio. Potete servirli, a seconda delle stagioni, con un’insalata mista oppure con delle patate al forno o delle verdure grigliate.

Involtini di pollo e speck in forno, come cucinarli

Petto di pollo pixabay

La funzione dello speck è duplice: dare gusto alla ricetta ma anche evitare che con il passaggio in fondo (o in padella come vedrete nella ricetta) il petto di pollo diventi troppo secco in cottura

Ingredienti:
8 fettine di petto di pollo
180 g speck
200 g spinaci
200 g formaggio spalmabile
salvia q.b.
olio extravergine di oliva q.b.
sale fino q.b.
pepe nero q.b.

Preparazione:
Mettete a lessare gli spinaci in una pentola con acqua già salata. Quando sono cotti e morbidi, scolateli e poi strizzateli per fare perdere tutto il loro liquido. Poii teneteli da parte e passate alla carne.
Appiattite le fettine di petto di pollo con un batticarne in modo da renderle sottili e per non rovinarle copritela con della pellicola da cucina. Quindi togliete la pellicola, salatele e pepatele secondo vostro gusto.

A quel punto mettete un po’ di spinaci su ogni fetta di petto e poi una o due cucchiaiate di formaggio morbido. Quindo arrotolate la fetta di petto di pollo su se stessa formando un involtino bello compatto.
Poi in un piatto preparate le fettine di speck (ne serviranno due per ogni involtino). Avvolgetegli involtini verificando che siano coperti bene dallo speck e poi adagiateli in una pirofila. Aggiungete un filo d’olio extravergine di oliva e qualche fogliolina di salvia. Infornate a 180° per circa 25 minuti e poi mangiateli appena sfornati.


In alternativa però pitete cuocerli in padella. Fatela scaldare con un filo di olio extravergine, poi unite gli involtini e lasciateli rosolare per circa 15 minuti su entrambi i lati girandoli spesso. A metà cottura bagnateli con mezzo bicchiere di vino bianco secco e lasciatelo sfumare a fuoco medio, girandoli un paio di volte. Serviteli sempre caldi.

Da leggere