Questo alimento è altamente proteico e con poche calorie. Scopri come mangiarlo

Sei a dieta e non sai mai cosa mangiare per saziarti? Il tonno si rivela l’alimento perfetto. Scopri perché e come mangiarlo.

Mettersi a dieta è sempre una decisione delicata. Che si tratti di perdere un paio di chili o molto più peso, il problema di dover scegliere cosa mangiare è sempre dietro l’angolo.

Ciò vale sopratutto quando si parla di spuntini veloci che spesso si desidera fare più per saziarsi che per semplice gola. Posto che esistono diversi alimenti anche dolci da poter gustare quando si è a dieta, oggi approfondiremo la conoscenza del tonno. Questo alimento, infatti, viene spesso consumato da chi desidera perdere peso velocemente. Se mangiato al naturale, infatti, il tonno contiene pochissime calorie, è altamente proteico e sazia in fretta.

Come inserire il tonno quando si è a dieta

tonno
fonte foto: Adobe Stock

Partiamo dal presupposto che una dieta bilanciata è sempre la miglior scelta e che optare per il tonno solo perché è una fonte proteica non significa ridursi a mangiare solo questo. Per vivere bene e ottenere il meglio dalla dieta è infatti indispensabile introdurre tutti i macro nutrienti necessari. Detto ciò, il tonno può rivelarsi una buona scelta per saziarsi in fretta. Come consumarlo, quindi?

Per perdere peso, prima di tutto, è indispensabile scegliere il tonno al naturale, optando per quello in vetro. Questo potrà essere consumato a pranzo in un’insalata, con il riso o all’interno di un piatto di pasta integrale da rendere ancor più golosa con l’aggiunta di yogurt greco e spezie.

Ovviamente si può scegliere di mangiarlo anche a cena. Se si opta per usarlo come secondo è sempre meglio optare per la versione fresca, possibilmente non da allevamento. Se invece si ha in casa solo quello conservato lo si può gustare con un’insalata e qualche oliva, con delle uova strapazzare o con un contorno di verdure.

LEGGI ANCHE -> Verdure con il tonno al forno: poche mosse per una cena veloce e nutriente

Molte persone lo mangiano anche da solo come spuntino. Scelta da fare in base a quanto piace il sapore. In ogni caso, inserirlo nella dieta aiuta a saziarsi velocemente senza assumere grassi. Inutile dire che se si inserisce in un pasto sarà buona norma aggiungere al tutto dell’olio extra vergine d’oliva che, essendo un olio di qualità, ha tante proprietà benefiche che aiutano anche chi è a dieta.

Ricordiamo che ogni dieta dovrebbe durare poco tempo. Qualora i chili da perdere fossero tanti, quindi, il consiglio è quello di rivolgersi ad un nutrizionista in modo da farsi stilare un piano alimentare adatto alle proprie esigenze e con il quale raggiungere l’obiettivo desiderato.

Da leggere