Se il vostro bucato puzza di muffa, ecco come rimediare in modo del tutto naturale

Se il vostro bucato puzza di muffa non preoccupativi, ecco alcuni trucchi e consigli da seguire per far odorare nuovamente tutto.

E’ capitato un pò a tutte almeno una volta di ritrovarsi con un bucato lavato ma che emana un odore poco gradevole, che ci ricorda quello di muffa. Ci sono situazioni in cui si notano anche delle piccole macchie nere su asciugamani in spugna, accappatoi, asciugamani e strofinacci.

Non solo sono antiestetiche ma possono far puzzare il bucato anche lavato, ma se la momento la soluzione più rapida è quella di eliminare, buttando in pattumiera il bucato che puzza, noi di CheDonna.it vogliamo darvi qualche piccolo consiglio su come eliminare la puzza di muffa con rimedi naturali.

Bucato puzza di muffa: ecco come rimediare in modo naturale

Cerchiamo di capire come è possibile eliminare la puzza di muffa dal bucato senza utilizzare prodotti aggressivi che posso danneggiare i tessuti e non solo anche l’ambiente. Pensare di utilizzare più ammorbidente che rilasci un profumo più forte per eliminare quello di muffa non è la soluzione migliore. Il più delle volte alcuni prodotti che rendono il bucato profumato possono contribuire allo sviluppo di allergie respiratorie.

bucato
Foto:Adobe Stock

Ecco come procedere per eliminare la puzza ed eventuali macchi di muffa dal bucato.

-Macchie fresche. Se notate subito le macchie, non dovrete fare altro che rilavare il bucato in lavatrice. Impostate una temperatura maggiore di 40° solo se è un bucato come lenzuola, asciugamani, strofinacci, non di certo capi delicati. Aggiungete nella vaschetta del detersivo un paio di gocce di tea tree oil, anche la candeggina può essere una buona soluzione se non avete l’olio di tea tree. Se i capi sono colorati scegliete la candeggina delicata.

-Macchie secche. Se il bucato ha macchie di muffa perchè si trovava in cassetti o armadi in cui si è sviluppata òa muffa, discorso è diverso, va trattato diversamente. E’ necessario prima una fase di prelavaggio a mano. In una bacinella mettete acqua calda, anche 5 litri e unite 4-5 cucchiai di sale grosso e 120 ml di acqua ossigenata. Quando il sale si sarà sciolto immergete il bucato da trattare e lasciate in ammollo per un 70-90 minuti e poi procedete al risciacquo e poi lavate il bucato normalmente in lavatrice.

Se le macchie sono presenti sugli asciugamani allora potete provare con del succo di limone, grazie all’acido citrico in esso contenuto, si possono sbiancare ed eliminare le macchie. Procedete in questo modo, mettete in una bacinella 125 ml di succo di limone e riempite con circa un litro di acqua calda. Immergete gli asciugamani e lasciatele in ammollo per almeno un’ora, poi proseguite il lavaggio in lavatrice come di consueto. Ma se il bucato che puzza di sudore, ecco come rimediare.

Se le macchie di muffa si ritrovano su lenzuola o asciugamani delicati e lavorate in lino, potete mettere direttamente sulle macchie del latte caldo, dopo circa un’ora, versate un pò di succo di limone e dopo 15 minuti, lavate in lavatrice.

LEGGI ANCHE–>Se il bucato puzza, scopri come eliminare il cattivo odore in poche mosse

Ma se seguite qualche piccolo trucco potete prevenire la macchie di muffa dal bucato, ecco in che modo.

-Stendere subito il bucato e non lasciarlo ammassato in bacinella.

-Non svuotare subito il cestello della lavatrice.

-Evitare di lasciare gli asciugamani, strofinacci o bucato umido nel porta biancheria per diversi giorni.

-Togliere i panni solo quando si saranno asciugati bene all’aria se non disponete dell’asciugatrice

-Evitare di asciugare il bucato in casa o sui termosifoni.

bucato a mano
Foto:Adobe Stock

Controllare sempre la biancheria che avete nei cassetti se la stanza è umida. Magari potete realizzare un deumidificatore naturale. Basta mettere in una vaschetta del sale e lasciatelo nel cassetto o vicino alle pareti umide, così assorbirà tutta l’umidità in eccesso.
Ricordate infine di far arieggiare le stanze.