Bucato che puzza di sudore? Scopri come lavarlo correttamente

Se avete il bucato che puzza di sudore e non sapete come rimediare? Scopri alcuni consigli così da poter avere un bucato profumato e igienizzato.

bucato
Foto:Adobe Stock

Lavare il bucato è una delle faccende domestiche che deve essere fatta regolarmente e nel modo corretto, ma spesso si possono commettere errori. Bisogna prestare attenzione in particolar modo quando il capo viene indossato e non viene lavato regolarmente anche se non appare sporco o sudato. Purtroppo soprattutto quando si pratica sport può accadere che i capi sono particolarmente sudati e quindi per non ritrovarsi con capi che puzzano anche dopo il lavaggio è importante  prestare attenzione. L’odore sgradevole dei capi sudati potrebbe persistere anche dopo il lavaggio e asciugatura scopriamo come lavare correttamente i capi sudati.

Bucato che puzza di sudore

bucato a mano
Foto:Adobe Stock

Lavare il bucato nel modo corretto è importante per evitare di ritrovarvi con capi che puzzano ed emanano un odore sgradevole anche dopo il lavaggio. Non bisogna sottovalutare i capi sudati utilizzati per fare sport ma anche capi indossati una sola volta che sono sudati un pò ma non puzzano, possono comunque lasciare odori cattivi dopo il secondo utilizzo. Talvolta c’è la necessita di lavare il bucato anche se viene indossato per poche ore, dipende dai casi, ad esempio se indossate una canottiera per poche ore, non potete rimetterla nel cassetto e poi per indossarla dopo qualche giorno. Anche i capi indossati per poche ore possono avere aloni di sudore, se non vengono lavati subito, non si toglieranno e lasceranno un odore sgradevole sulla pelle. Le macchie di sudore sono sempre in agguato, quindi prestate attenzione.

E’ importante seguire dei semplici step prima di lavare il bucato sudato, scopriamo quali.

-Non mettere mai il bucato sudato nella cesta. Questo è un errore che potrebbe peggiorare la puzza dei capi. Sarebbe preferibile stendere all’aria o mettere su una gruccia, camicie e magliette in modo da far asciugare il sudore e poi mettete nelle cesta. Se omettete questo step rischiate di trasferire l’odore forte del bucato ai restanti capi presenti nella cesta, non solo i batteri si potrebbero moltiplicare velocemente. Questo renderebbe difficile il lavaggio del bucato perchè dovreste impostare un lavaggio intenso in lavatrice ma non tutti i tessuti possono essere trattati in questo modo.

-Girare i capi al rovescio. Solo in questo modo riuscirete a lavare bene i capi, eliminando il sudore e batteri dal tessuto che si trova a contatto diretto con la pelle.

-Impostare il lavaggio. Il lavaggio dei capi sudati deve essere fatto correttamente. Prima dovete selezionare i capi in base al tessuto, leggete in etichetta per essere sicuri di impostare la temperatura e centrifuga giusta. Adesso mettete in vaschetta il detersivo adatto e scegliete sempre con formulazioni naturali, poi aggiungete dei prodotti naturali che elimina il cattivo odore. Il classico conosciuto è il bicarbonato di sodio, se volete potete anche pretrattare i capi sudati prima del lavaggio dipende dall’intensità dell’odore.  Oppure mettete un cucchiaio di bicarbonato al normale detersivo oppure potete anche aggiungere l’aceto di vino bianco o l’olio essenziale di tea tree. Questo olio ha anche un azione antibatterica quindi perfetto se volete anche igienizzare il bucato. Evitate l’ammorbidente perchè potrebbe rendere ancora più difficile la rimozione dei cattivi odori, se tra i capi sono anche presenti indumenti sintetici ed elastici con l’ammorbidente potrebbe perdersi elasticità.

bucato lavatrice
Foto:Freepik

Se sono presenti degli aloni nella zona delle ascelle della maglietta o della camicia, potete strofinare delicatamente con acqua e aceto bianco o acqua e limone. Lasciate agire per un’ora e poi sciacquate e lavate in lavatrice.

Adesso si che potete avere un bucato sempre pulito e che non puzza di sudore.

Da leggere