Lo sai che l’aceto di mele fa dimagrire? Ecco come assumerlo per ottenere il massimo dei risultati

L’aceto di mele è considerato tra gli ingredienti amici della dieta. Scopri come assumerlo per ottenerne i benefici e aiutare la perdita di peso.

Quando ci si mette a dieta, trovare degli alleati nei ingredienti di tutti i giorni è sempre un buon modo per sentirsi più sicuri de percorso e per sentire meno la fatica. Sapere che non tutti i cibi portano ad ingrassare e che, anzi, ce ne sono alcuni che fanno addirittura perdere perso è infatti un pensiero corroborante che risulta di grande aiuto quando ci si sente un po’ sottotono. Tra i tanti, l’aceto di mele è senza alcun dubbio uno dei più preziosi. L’importante, ovviamente, è assumerlo nel modo giusto.

Aceto di mele: come assumerlo per aiutare la perdita di peso

L’aceto di mele è un elisir che tutti dovremmo tenere in casa. Le sue proprietà, infatti, lo rendono prima di tutto un toccasana per la salute. Tra i tanti effetti positivi che ha sull’organismo ci sono anche quelli riguardanti la perdita di peso.

aceto di mele
fonte foto: Adobe Stock

Usando l’aceto di mele come condimento, ad esempio, si può salare di meno il cibo evitando la tanto fastidiosa ritenzione idrica. Al contempo si otterrà un maggior senso di sazietà e si stimolerà la diuresi. Tutti effetti che durante una dieta sono da considerarsi più che positivi.

Ricco di minerali e di vitamine è un alimento prezioso per la salute. E tra le altre cose aiuta anche a digerire meglio ciò che si mangia, aiutando gli organi espulsori ad eliminare le tossine in eccesso.

Con poche calorie, stimola il metabolismo rendendosi un amico insostituibile quando si è a dieta. Ma come usare l’aceto di mele per ottenere il massimo dei risultati?

LEGGI ANCHE -> Problemi di insonnia? Prova con l’aceto di mele

Prima di tutto va detto che lo si può usare per condire le insalate o per qualsiasi impiego per cui si userebbe quello di vino. Se si intende aumentarne gli effetti dietetici, però, è generalmente consigliato assumerlo al mattino diluito in un bicchiere d’acqua. Un cucchiaio d’aceto di mele al giorno, infatti, se inserito all’interno di una dieta sana e bilanciata, stimola il metabolismo e la diuresi aiutando a perdere peso più facilmente. Volendo (e solo se lo si regge e non si hanno bruciori di stomaco) si potrebbe ripetere un altro cucchiaio sempre sciolto in un bicchiere d’acqua prima di pranzo. La giusta alimentazione e dell’attività fisica faranno il resto.

Attenzione: l’aceto di mele è da considerarsi come un aiuto e non certo un sostituto della dieta. Inoltre va ricordato che essendo acido può causare problemi a chi soffre di gastrite o ulcera. Prima di iniziare ad assumerlo, quindi, specie se a digiuno e consigliabile chiedere un parere al proprio medico curante. Per quanto riguarda la dieta, invece, è sempre meglio farsi seguire da un nutrizionista in modo da raggiungere l’obiettivo desiderato nel modo più sano ed efficace possibile.

Da leggere