Riciclo creativo? Usa i fondi del caffè come deodoranti per i cattivi odori

Fondi di caffè, come riciclarli? E’ semplice! Puoi utilizzarli come profumatori per eliminare i cattivi odori in ogni angolo della casa. Scopri tutti i dettagli.

Tra i piaceri, di primo mattino, c’è quello di bere una tazzina di caffè! Fino a 3-4 espressi al giorno, non ci sono controindicazioni per l’organismo. Il caffè ha importanti proprietà benefiche: è ricco di polifenoli e fa bene anche al cuore. Ovviamente, come tutti gli alimenti, può avere degli effetti collaterali, soprattutto se si abusa nel berlo.

Il caffè è la bevanda più richiesta al mondo. Sono tanti gli italiani che non sanno rinunciare a una tazzina di caffè, meglio se calda, a partire dal risveglio. Si può scegliere tra un’infinità di miscele, a seconda dei gusti. Ci sono però piccoli accorgimenti da seguire per preservare bene l’aroma.

Dati fermi al periodo pre-Covid ci dicono che l’80% degli italiani non rinuncia al piacere dell’espresso. A causa di divieti e restrizioni il consumo domestico ha superato quello da bar. Insomma il caffè resiste alla pandemia.

donna
(Adobe Stock)

In questo articolo vogliamo parlarti dei fondi di caffè che finiscono nella spazzatura o, peggio, nel lavandino. Sappi che si possono riciclare! Scopriamo subito come riutilizzarli.

I fondi di caffè diventano deodoranti. Come procedere

I fondi del caffè possono avere una seconda vita! Non buttarli nella spazzatura. Conservali perché puoi utilizzarli come deodoranti, per eliminare gli odori in ogni angolo della casa.

Il caffè è molto profumato di per sé. E’ un vero piacere non solo per il gusto ma a anche per l’olfatto! L’uso più comune del caffè è sicuramente quello alimentare, sia come bevanda che come ingrediente per molte ricette, dolci o salate.

Il caffè, però, può aiutarti anche con i cattivi odori in casa! Ha la capacità di attirarli. Per esempio puoi mettere un bicchierino di carta contenete del caffè nel frigorifero per eliminare gli odori dei cibi, crudi o cotti che siano.

Questo trucchetto è efficace per ogni angolo della casa. La bella notizia è che puoi usare allo stesso scopo anche i fondi del caffè, ovvero il caffè di scarto che recuperi dalla moka dopo aver preparato la bevanda. Non dovrai più buttarli! Anzi, dovrai conservarli e trattarli. Vediamo come.

Per prima cosa, i fondi di caffè da riciclare, devono asciugarsi bene. Per guadagnare tempo, puoi metterli una decina di minuti nel forno, dopo averli disposti su una teglia ricoperta con della carta da forno.

I fondi del caffè riutilizzati sono efficaci per abbattere molti cattivi odori: dalla puzza di fumo a quella di fritto in casa, passando per quella di chiuso dell’armadio o del ripostiglio.

Sono un’arma efficace anche per eliminare il maleodore derivante dalla presenza di animali in casa. Basta mettere una ciotolina con dei fondi di caffè negli angoli in cui si avverte di più l’odore sgradevole e il gioco è fatto!

Se te la cavi bene con il fai da te, puoi realizzare anche dei sacchetti di iuta contenenti fondi di caffè e un pizzico di bicarbonato. Puoi riciclare quelli delle bomboniere. Diventeranno profumatori perfetti per il tuo armadio, perché elimineranno subito l’odore di chiuso!

sacchetto
(Adobe Stock)

Ma perché il caffè funziona bene come deodorante-profumatore? La risposta è semplice e va ricercata nella sua composizione. E’ ricco di azoto, che ha la funzione di catalizzare e assorbire i cattivi odori sprigionati da elementi come lo zolfo.

Ora sai come puoi riutilizzare i fondi del caffè. E’ semplice e a costo zero, il che non gusta, soprattutto di questi tempi.

 

 

 

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti