Come conservare il caffè: piccoli accorgimenti da seguire

0
62

Come conservare il caffè per preservarne l’aroma? Piccoli e semplici trucchetti da seguire, così da gustare sempre un buon caffè.

Come conservare il caffè
Caffè: come conservarlo Foto:Adobe Stock

Il caffè è la bevanda tanto amata e desiderata da tanti italiani e non solo, sono tantissime le persone che iniziano la giornata con una tazza di caffè. Che esso sia ristretto, macchiato, lungo o decaffeinato, è sempre un piacere berlo.

C’è chi lo prepara con la moka che utilizza la macchina espressa con cialde, capsule, polvere o i classici chicchi di caffè. Il caffè ha un profumo e un aroma inconfondibile, capace di attrarre anche i consumatori non abituali.
Come tutti gli alimenti, anche il caffè ha una data di scadenza, nonostante non sia facilmente deperibile, se non viene conservato nel modo corretto, si possono perdere le  caratteristiche organolettiche.
Gli organi di senso possono percepire se il caffè mantiene ancora l’aroma e il gusto, quindi è opportuno conservarlo nel modo corretto, scopriamo quale.

Come conservare il caffè

Come conservare il caffè
Foto:Pixabay

Il caffè si può conservare in modo corretto così da poter apprezzare i suoi pregi, ma è importante non ricadere in errori comuni.  Purtroppo l’aroma si può disperdere facilmente se non si conserva nel modo corretto, già si pone molta attenzione dopo la raccolta del caffè, così da preservare le caratteristiche organolettiche del prodotto.

Ma purtroppo l’aroma si perde in parte, dopo la macinazione, ma quando acquistiamo il caffè, se lo conserviamo in modo sbagliato, non riusciremo più a percepire il profumo e il suo aroma particolare che lo contraddistingue.

Quando si acquista il caffè in polvere al supermercato, fate attenzione che la confezione sia integra e ci sia il sottovuoto. Poi di solito quando si ripone in dispensa si toglie dalla sua confezione originale e si conserva in un contenitore. Già l’apertura del packaging fa disperdere l’aroma. Ma come si può preservare l’odore?

Il segreto è il contenitore e non solo, piccoli e semplici accorgimenti che garantiranno la freschezza e l’aroma a lungo.

1- Contenitore: scegliete barattoli di piccole dimensioni, magari di 250 g,che abbia una chiusura ermetica così da evitare che si possa disperdere l’aroma. Potete fare anche una stima di quanto caffè consumate a settimana e vi organizzate con la capacità del contenitore. Inoltre si consiglia di colore scuro il contenitore per caffè, perchè la luce è il nemico numero uno del caffè. Non solo anche l’aria e l’umidità può determinare una perdita dell’aroma e sapore, motivo per cui sono importanti le dimensioni del barattolo. Per ovvi motivi, più grande è il contenitore più aria verrà “rinchiusa”, che andrà a contatto con il caffè, facendo perdere l’aroma. Infatti ponete maggiore attenzione in estate quando le temperature tendono ad aumentare conservate il caffè in un posto della cucina più fresco così da non risentirne degli sbalzi termici. Ricordate che se desiderate un buon caffè, che mantenga a lungo l’aroma, dovete consumarlo in poco tempo, massimo 20 giorni dall’apertura della confezione.

2- Non conservarlo in frigo: è un abitudine completamente sbagliata, che a lungo andare farà perdere i pregi al caffè. Ogni volta che lo togliete dal frigo, si creerà uno sbalzo termico e non solo si potrà creare condensa all’interno del contenitore. Il posto perfetto per riporre il barattolo di caffè è la credenza.

3- Non mettere nulla nel contenitore: c’è qualcuno che sostiene che mettere un tappo di sughero o la buccia di mela, preserva il profumo. Ma non è per nulla vero, anzi si altera il l’aroma del caffè.

4- Conservarlo in un luogo fresco e asciutto:  d’altronde viene consigliato così sulla confezione. Tenere anche lontano da fonti di calore, fate attenzione in cucina.

Il barattolo deve stare lontano dal forno, termosifoni e piano di cottura. Non solo lontano da luce diretta, inoltre la temperatura ideale oscilla dai 15 ai 25 gradi con un’umidità del  50%.

Nel caso dei chicchi di caffè si consiglia di macinare solo quello che occorre, per non perdere il loro profumo.

Piccoli e semplici consigli da seguire per conservare al meglio il caffè e garantire a lungo le caratteristiche organolettiche.