Pelle Asfittica: tutti i consigli per una skin care assolutamente perfetta

0
98

La pelle asfittica ha bisogno di una skin care molto accurata, realizzata con prodotti non troppo aggressivi: tutti i segreti per una pelle di pesca.

Skin Care pelle asfittica
(Pixabay)

La pelle asfittica è una condizione temporanea e particolare che affligge la pelle grassa. Per questo motivo la “pelle asfittica” non è un vero e proprio tipo di pelle, ma soltanto un’anomalia generata dallo squilibrio che caratterizza la pelle grassa.

Il motivo per cui la pelle asfittica non respira (come il suo nome lascia facilmente intendere) è molto semplice: la pelle produce troppo sebo, di un tipo particolarmente pesante e ceroso. Il sebo si accumula sulla parte più esterna della pelle (lo strato corneo) impedendo la corretta traspirazione e soprattutto il normale distaccamento delle cellule cornee.

Questo significa che le cellule ormai morte della pelle non riescono a desquamare e distaccarsi come dovrebbero, rimanendo “impigliate” nel sebo in eccesso prodotto dalla pelle.

Sintomi pelle asfittica
(Fonte: Chedonna)

L’obiettivo della skin care quotidiana per pelle asfittica è proprio quello di rimuovere delicatamente il sebo in eccesso assicurando però un nuovo equilibrio sebaceo della pelle, condizione indispensabile per avere una pelle giovane e dall’aspetto luminoso.

Caratteristiche della skin care per pelle asfittica

pasta all'acqua
iStock Photo

Come già accennato, l’obiettivo della skin care per pelle asfittica è la delicata rimozione dello strato sebaceo che occlude i pori causando la crescita di brufoli e punti neri.

A questo fine è fondamentale eseguire frequentemente la detersione, l’idratazione del viso e anche uno scrub regolare. La scelta dei prodotti va eseguita in maniera attenta e accurata, evitando assolutamente di utilizzare prodotti grassi o troppo corposi.

Puntualizzazioni sul make up

Anche con la skin care più adeguata ed efficace del mondo non sarà possibile ottenere dei buoni risultati se non si scelgono prodotti di make up adeguati alla natura della propria pelle.

La cosa migliore per una pelle asfittica sarebbe rinunciare completamente al make up, ma comprensibilmente questo non sempre è possibile. Diventa fondamentale allora scegliere prodotti non grassi (cioè privi di oli) dalla texture leggera, da utilizzare comunque in piccolissime quantità per evitare di occludere i pori. Una volta applicato il make up si dovrà inoltre prestare la massima attenzione alla sua rimozione: andare a dormire senza struccarsi per chi ha la pelle asfittica è un vero e proprio peccato mortale!

Detersione: passaggio fondamentale della skin care per pelle asfittica

pulire il viso
Foto: Adobe Stock

 

La pelle asfittica è estremamente stressata. Per questo motivo è fondamentale evitare l’utilizzo di detergenti aggressivi ed eccessivamente schiumogeni.

Per quanto possa sembrare paradossale, infatti, utilizzare detergenti che eliminano molto sebo dal viso provoca una reazione contraria da parte della pelle chiamato effetto rebound. La pelle si sforzerà di ripristinare il livello di sebo preesistente producendone ancora più del solito.

Ottimi i gel detergenti biologici o le acque micellari che eliminano ogni traccia di trucco senza interferire con il livello sebaceo della pelle.

Anche i prodotti detergenti per bambini potrebbero essere utilizzati in qualità di detergenti e struccanti per il viso: l’importante (come nel caso del make up) è non esagerare con le quantità.

Dopo la detersione può essere piacevole applicare un tonico, anche in questo caso è bene tenere in considerazione esclusivamente prodotti biologici e delicati.

Idratazione: il segreto è la leggerezza

skin care pelle asfittica
Pixabay

L’applicazione della crema idratante è fondamentale dopo la detersione, al fine di rimpolpare e distendere la pelle.

Ancora una volta è necessario prestare la massima attenzione alla formulazione del prodotto al fine di evitare creme troppo grasse, con oli e parabeni. Creme di questo tipo, infatti, sono formulate per le persone che hanno la pelle estremamente secca e che devono quindi nutrirla per evitare l’esfoliazione.

Al contrario, chi ha la pelle grassa e asfittica deve preferire creme a base d’acqua e prive di oli, estremamente leggere e formulate appositamente per il viso.

Anche in questo caso è necessario applicare pochissimo prodotto stenderlo molto accuratamente.

Esfoliazione: lo scrub come una bacchetta magica

Scrub viso Foto: Adobe Stock

Lo scrub è assolutamente fondamentale per la skin care della pelle asfittica, poiché è l’unico modo per eliminare le cellule dello strato corneo che sono rimaste “intrappolate” all’interno del sebo e che danno alla pelle il caratteristico tono spento e poco vitale.

Lo scrub può essere effettuato attraverso prodotti industriali o con ricette fai da te, l’importante è che non sia troppo aggressivo e che venga eseguito solo una volta la settimana, mai di più. Il motivo è sempre lo stesso: aver cura della pelle asfittica significa purificarla senza cadere nell’effetto rebound che vanificherebbe tutti i nostri sforzi.

Si possono facilmente acquistare anche spazzoline per il brushing del viso, da scegliere esclusivamente in fibra vegetale. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Biozakupy🌿kosmetyki naturalne (@biozakupy) in data:

Il brushing del viso va effettuato a pelle e spazzola completamente asciutte in maniera da massimizzare l’attrito tra la spazzola e la pelle. Al fine di evitare irritazioni sarà necessario scegliere una spazzola a setole piuttosto morbide ed evitare di applicare troppa pressione. 

skin care pelle asfittica
(Fonte: Chedonna)

Dopo aver cominciato ad eseguire regolarmente la skin care quotidiana con ogni probabilità si avvertirà una sensazione di secchezza e tensione cutanea. Si tratta di un effetto assolutamente normale che passerà gradualmente mano a mano che la pelle ritroverà la sua elasticità e la sua pienezza.

Vuoi scoprire tutto sulla pelle asfittica? Clicca su => Pelle asfittica: un problema diffuso di cui non si parla abbastanza