Oggi l’Italia ricorda tutte le vittime del Coronavirus. Il cordoglio

Oggi è la prima Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia da Coronavirus. E’ stata istituita con legge approvata all’unanimità dal Senato. Si celebrerà il 18 marzo di ogni anno

Un anno di pandemia Covid-19. Un anno di sofferenze, dubbi, incertezze e perdite incommensurabili. Sembra appena ieri quando, in tv, scorrevano le immagini dei camion dell’Esercito che trasportavano le bare da Bergamo verso i forni crematori di altre regioni.

camion
(Getty Images)

Quelle lugubri immagini hanno lasciato un segno indelebile nel cuore di tutti. Sono un monito affinché una simile tragedia non si ripeta di nuovo. Oggi è il giorno della memoria dedicato a tutti quelli che non ce l’hanno fatta.

Il Senato ha approvato all’unanimità la legge che ha istituito la Giornata nazionale delle vittime dell’epidemia da Coronavirus. Si celebrerà il 18 marzo di ogni anno. La scelta delle data non è casuale. Richiama alle mente quel triste 18 marzo 2020, quando sfilarono i camion dell’Esercito con a bordo i feretri.

L’Italia prova a rialzarsi ma non dimentica. A dodici mesi esatti di distanza si continua a combattere con il Covid. I decessi quotidiani cono ancora tanti e lo stesso vale per i contagi. Il Paese è stremato, vuole uscire dal tunnel ad ogni costo, ma senza dimenticare ciò che è stato.

E’ fitto il calendario delle celebrazioni che si terranno oggi in tutta Italia. Le bandiere saranno a mezz’asta, su tutti gli edifici pubblici.

L’Italia ricorda le vittime del Coronavirus. Il programma

Oggi il premier Mario Draghi si recherà in visita a Bergamo, città simbolo della lotta al Covid. Il capoluogo di provincia ha pagato un prezzo altissimo in termini di vite umane.

Alle ore 11.00 verrà deposta una corona di fiori al Cimitero monumentale della città. Alle ore 11.15, al Parco Martin Lutero alla Trucca, si svolgerà l’inaugurazione del Bosco della Memoria, con la cerimonia per la messa a dimora dei primi cento alberi. Durante la commemorazione sono previsti saluti e interventi istituzionali.

Al momento è semi-lockdown in quasi tutta Italia. Ragion per cui le celebrazioni saranno in tono minore, senza assembramenti, nel pieno rispetto delle norme anti-contagio.

camion
(Getty Images)

Da palazzo Chigi hanno fatto sapere che “A causa della situazione epidemiologica e nel rispetto delle norme anti Covid, le immagini della commemorazione saranno messe a disposizione dalla Rai e sui canali ufficiali della Presidenza del Consiglio”.

Sono oltre centomila le vittime di Covid che vengono ricordate oggi. “Un anno fa i camion con le salme lasciavano Bergamo. Un’immagine che ha sconvolto tutti noi”. Così ha scritto su Twitter Maria Elena Boschi, unendosi al dolore dei familiari.

Oggi è atteso anche il responso dell’Ema, l’Agenzia europea del farmaco, sul vaccino di AstraZeneca e sulla eventuale correlazione tra la somministrazione e alcune morti sospette. Tra poche ore si capirà se il vaccino anglo-svedese potrà rientrare o meno nel circuito della campagna vaccinale.