Come lavare correttamente la biancheria intima: consigli utili

Se non volete rovinare l’intimo durante il lavaggio, scopri come lavare correttamente la biancheria intima così da preservarne i tessuti nel tempo.

biancheria intima
Foto:Adobe Stock

Non si può generalizzare quando si lava il bucato in lavatrice o a mano, è importante prestare molta attenzione, sia al tipo di lavaggio e che al detersivo da utilizzare. La biancheria intima in particolar modo deve essere lavata per bene, non solo il lavaggio deve garantire una buona igienizzazione ma si devono preservare i tessuti, che possono essere ricamati, in cotone o con applicazioni. Se si presta la giusta attenzione si potrà non solo lavare correttamente la biancheria ma anche preservare i tessuti nel tempo.

Noi di CheDonna.it vi diamo qualche piccolo consiglio su come lavare correttamente la biancheria intima.

Come lavare correttamente la biancheria intima

Bucato
Foto: Istock

Se volete garantire un lavaggio perfetto senza rovinare la biancheria intima a causa di lavaggi poco adatti e centrifughe troppo forti non vi resta che seguire qualche piccolo consiglio a riguardo. Particolare attenzione va posta ai capi ricamati in pizzo o con applicazioni che richiedono un’attenzione maggiore.

Ecco gli step da  seguire per lavare correttamente la biancheria intima così da averla non solo pulita e igienizzata ma preservando anche i tessuti.

Il lavaggio può essere fatto in lavatrice facendo attenzione a non mettere capi molto sporchi. Infatti si consiglia di lavare solo l’intimo, selezionate il colore e tessuti. Impostate il lavaggio delicato dove la temperatura dell’acqua è compresa solitamente tra i 30 e i 40 gradi con una centrifuga a basso numero di giri. Anche se il lavaggio a temperature più elevate garantisce una migliore igienizzazione si rischia di rovinar i tessuti.

La soluzione ideale è di mettere nella vaschetta del detersivo non solo l’ammorbidente e il detersivo ma anche un antibatterico. Non è necessario utilizzare quelli presenti in commercio ma potete utilizzare anche ingredienti naturali, così da eliminare germi e batteri. Purtroppo se si ricorrere a prodotti aggressivi che si trovano in commercio possono a lungo andare rovinare non solo i tessuti ma possono inquinare. Provate a mettere un pò di olio essenziale tea tree, che ha un’azione antibatterica, quindi perfetto per detergere in profondità i capi. Mettetene circa 5 gocce al detersivo che utilizzate di solito, poi procedete con il lavaggio, ma anche il bicarbonato di sodio è un detergente naturale che potete aggiungere al detersivo che non solo elimina il cattivo odore ma anche eventuali macchie.

Fate attenzione alla scelta del detersivo per bucato intimo. Visto che in commercio ce ne sono tanti, prediligete sempre prodotti naturali che rispettano in primis i tessuti e poi l’ambiente. Inoltre ricordate di non esagerare con le quantità di detersivo o ammorbidente che non garantiscono una buona detersione anzi a lungo andare possono rovinare la lavatrice.

Se la vostra biancheria è in pizzo è consigliabile lavare a mano se è molto delicata, mettete in una bacinella acqua tiepida e del detergente neutro e lasciare in ammollo, poi aggiungete un pò di bicarbonato, dopo un’ora sciacquate bene e stendete all’aria.

In caso di lavaggio a mano che in lavatrice si sconsiglia l’utilizzo di detergenti troppo aggressivi o con forti profumazioni, perchè potrebbe irritare la pellePotete provare a preparalo a casa, senza ricorre a quelli che trovate in commercio.

Maggiore attenzione va prestata in caso di infezioni intime, quindi la biancheria va lavata
a fondo e correttamente per essere sicuri di aver rimosso batteri. Quindi lavate a mano utilizzando gli igienizzanti naturali consigliati sopra.

Consigli

Va prestata attenzione ai reggiseni, visto che hanno i gancetti, se non si fa attenzione si possono agganciarsi al resto della biancheria e rovinarla. Quindi ricordate di chiudere sempre i reggiseni prima di lavarli, così da evitare spiacevoli inconvenienti. In commercio potete trovare i sacchetti a retina, basta inserire i reggiseni e chiudere, poi procedete al lavaggio.

Come fare un bucato ecologico
Foto:Pixabay

Ricordate inoltre di non caricare troppo il cestello della lavatrice perchè rischiate di non lavare bene l’intimo. Se volete aggiungere altri capi alla biancheria intima potete mettere le lenzuola, evitate accappatoi e teli bagno perchè essendo troppo pesanti potrebbero schiacciare i tuoi reggiseni sformandoli.