A Conte la futura leadership dei Cinque Stelle? Paola Taverna approva

Da giorni si ragione sul futuro dei Cinque Stelle. Beppe Grillo vorrebbe affidare la leadership a Giuseppe Conte. Paola Taverna approva e parla di “contributo prezioso” 

Paola Taverna
(Facebook @Paola.Taverna.M5S · Personaggio politico)

Il governo Draghi è entrato nella fase operativa da un po’ di giorni. La squadra dei ministri è al lavoro per traghettare l’Italia fuori dalla crisi economico-sanitaria. Nelle prossime ore dovrebbe essere pronto il testo definitivo del primo Dpcm dell’era Draghi, con nuove restrizioni valide dal 6 marzo al 6 aprile. Saltano Pasqua e Pasquetta. Il dibattito politico è incandescente.

I Cinque Stelle, intanto, guardano avanti e puntano tutto sulla leadership del futuro. Beppe Grillo vorrebbe affidare la guida del Movimento all’ex premier Giuseppe Conte. Il 28 febbraio scorso si è tenuto uno stato maggiore del partito presso l’hotel Forum di Roma. Obiettivo? Ristrutturare le fondamenta del Movimento.

L’incontro si è concluso con una certezza: Giuseppe Conte parteciperà, dall’interno, alla ‘rifondazione’ dei Cinque Stelle, nonostante sia ritornato al suo lavoro di docente universitario. L’esperienza politica dell’ex presidente del Consiglio e tutt’altro che conclusa. E’ certo che “Conte ha raccolto l’invito a elaborare nei prossimi giorni un progetto rifondativo con il Movimento 5 Stelle”. Questo è l’annuncio dei grillini su Facebook.

Conte e i Cinque Stelle. Taverna: “Contributo prezioso”

Paola Taverna
(Facebook @Paola.Taverna.M5S · Personaggio politico)

Paola Taverna parla dei Cinque Stelle e tira le somme. “Il Movimento 5 stelle ha cambiato il volto della politica italiana e avviato una profonda stagione riformatrice. Può contare sul contributo prezioso di Giuseppe Conte. Questo è quanto ha scritto la senatrice sulla sua pagina Facebook, confermando il ruolo attivo che l’ex premier avrà nel processo di ‘rifondazione’ del Movimento.

“Grazie a lui – ha aggiunto Taverna – si è tornati a dar lustro alle Istituzioni, rinnovando il patto di fiducia tra Stato e cittadini, dimostrato che si può governare perseguendo esclusivamente il bene comune, con competenza, visione, senza dimenticare mai gli ultimi”. La senatrice elogia l’operato dell’ex primo ministro e pensa che, con lui,
“il Movimento si arricchisce e diventa più forte”.
I Cinque Stelle, nelle ultime settimane, hanno vissuto una fase tumultuosa. Il voto di fiducia al governo Draghi ha messo a dura prova la tenuta del partito. Alcuni senatori grillini hanno votato no e, per questo, sono stati espulsi. L’avvento di Giuseppe Conte potrebbe portare ad un ‘atto di clemenza’ nei confronti dei ‘dissidenti’. Due parlamentari sarebbero state già ricontattate in vista di un rientro nel gruppo. I giochi, quindi, sono ancora aperti.

Giuseppe Conte
(Getty Images)

Per Paola Taverna il Movimento deve andare avanti, senza distrazioni e con determinazione. “Adesso nulla ci può distogliere dall’intento di raggiungere nuovi e significativi obiettivi per il Paese. Questo non è un punto di arrivo. Questo è un punto di svolta, di ripartenza, di rinascita“.

 

 

 

 

 

 

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti