Sei sempre triste? Potresti avere la serotonina bassa

Hai spesso l’umore sotto le scarpe? Potrebbe essere un problema legato alla serotonina bassa.

donna triste
fonte foto: Adobe Stock

Essere di buon umore, di questi tempi, non è sempre facile. Tuttavia quando si sente che l’umore tende a puntare davvero in basso e che nonostante gli sforzi, risalire la china è difficile, potrebbero esserci anche altri motivi.

Uno tra i tanti è la carenza di serotonina. Scopriamo quindi quali sono i sintomi per riconoscerla e come agire per tempo sia in modo naturale che con l’aiuto del medico curante.

Serotonina bassa: ecco i sintomi da riconoscere

serotonina bassa, sintomi
Fonte: Istock photo

Quando ci si sente di cattivo umore i motivi alla base possono essere diversi. Dai problemi di tutti i giorni, agli ormoni, alla mancanza di sole e, non ultimo, alla carenza di serotonina.

Questo neurotrasmettitore, noto anche come ormone della felicità è infatti indispensabile per dormire bene, sentirsi sereni e provare emozioni positive come, appunto, la felicità.Quando l’organismo non ne produce abbastanza uno degli effetti principali è un umore spesso negativo e misto ad una sensazione di tristezza che non si riesce a scacciare via in alcun modo.

Un problema che può portare anche a sintomi più gravi come, ad esempio, la depressione o gli attacchi di panico. In breve, i più comuni sono infatti:

  • Senso di irrequietezza
  • Tristezza immotivata
  • Insonnia
  • Umore instabile
  • Sensibilità al dolore accentuata
  • Bisogno di mangiare dolci
  • Assenza di libido
  • Difficoltà a digerire
  • Stitichezza

Si tratta di sintomi che possono essere anche causa di altri problemi e che per questo motivo vengono spesso confusi con altre situazioni. Motivo per cui al fine di accertarsi se il problema è davvero la serotonina è importante chiedere l’aiuto del proprio medico curante.

Esistono infatti esami precisi che mirano a controllarne i livelli. E, una volta accertato il problema si potrà agire per farla risalire in modo naturale o, nei casi più gravi, attraverso la prescrizione di farmaci a base di serotonina o di suoi precursori.

Come tenere alta la serotonina

dieta buon umore
Fonte: Istock photo

A volte il problema legato alla serotonina può essere davvero minimo. In tal caso può essere opportuno tentare prima di farla risalire davvero senza ricorrere ai farmaci. In tal caso, tra i tentativi che si possono mettere in atto ci sono:

Seguire un’alimentazione sana e bilanciata. Mangiare in modo sano e bilanciato aiuta a fare il pieno dei nutrienti indispensabili all’organismo per produrre la serotonina. Allo stesso tempo porta ad evitare quelli che sbagliati compromettano le funzioni dell’organismo.

Fare il pieno di cibi con vitamine del gruppo B. Le vitamine del gruppo B aiutano a mantenere alto l’umore e sostengono l’organismo così come il cervello. Mangiare tutti i cibi che le contengono è quindi sempre consigliato.

Assumere cibi con Omega 3. Gli Omega 3 aiutano l’organismo sotto diversi aspetti. Per questo motivo è sempre consigliabile assumerli, sia attraverso il cibo che sotto forma di integratori. Anche se, ovviamente, il cibo rimane sempre la scelta più opportuna.

Fare lunghe passeggiate all’aria aperta. È ormai risaputo che passeggiare all’aria aperta fa bene sia alla salute che all’umore. E per quanto riguarda quest’ultimo, basta una mezz’oretta al giorno per sentirsi subito meglio. Ancor di più se si ha modo di camminare nel verde.

Prendere un po’ di sole. Il sole è da sempre un precursore della serotonina. Prenderne un po’ o stare fuori quando fa bel tempo è quindi un modo sicuro per aiutare il proprio umore.

Fare sport. Fare attività fisica (oltre che giovare all’organismo) aiuta a scaricare lo stress e a fare il pieno di energia, anche mentale. Iniziare a praticare uno sport che diverte è quindi un buon modo per prendersi cura del proprio umore.

Andare a dormire presto. Dormire aiuta a rigenerarsi e ha effetti positivi sulla mente. Andare a dormire presto aiuta a dormire di più e a stabilire un ciclo sonno-veglia più regolare. Cosa che giova in modo naturale sull’umore.

Meditare. Anche meditare è un’ottima scelta quando si parla di umore. Farlo aiuta infatti la mente a liberarsi dai pensieri negativi, porta più ossigeno al cervello e promuove un naturale stato di quiete.

Prendersi cura dell’intestino. La serotonina viene prodotta a partire dall’intestino. È quindi importante che questo sia sano e che funzioni regolarmente. Prendersene cura è quindi un buon modo per aiutare il proprio umore.

Mangiare del cioccolato fondente. A meno di non esserne allergici o di non avere l’allergia al nichel, un quadrato di cioccolato fondente (purché oltre il 75%) è un buon modo per aumentare i livelli di serotonina. un modo che a dirla tutta è anche piacevole, no?

donna triste
fonte foto: Adobe Stock

Qualora la sensazione di tristezza si prolungasse o peggiorasse, il consiglio è quello di chiedere aiuto ad un professionista in modo da accertarsi che alla base non ci siano anche altri problemi. In ogni caso, è sempre meglio agire seguiti da un medico che sia in grado di riconoscere il problema o di coglierne di altri. Il fai da te, in questi casi, è infatti sempre sconsigliato.