Fabrizio Moro, finite le riprese di Ghiaccio: il messaggio emoziona i fan

Fabrizio Moro annuncia la fine delle riprese del film Ghiaccio di cui è regista insieme ad Alessio De Leonardis: il messaggio emoziona i fan.

fabrizio moro
Foto Instagram da https://www.instagram.com/fabriziomoropage/

Fabrizio Moro annuncia la fine delle riprese di “Ghiaccio”, il suo primo film da regista che ha diretto insieme all’amico Alessio De Leonardis e che ha come protagonisti gli attori Vinicio Marchioni e Giacomo Ferrara. Le ultime riprese del film si sono svolte in un luogo particolarmente caro a Fabrizio Moro che, insieme a tutta la squadra di Ghiaccio, ha scelto di concludere il viaggio del suo primo film nel Villaggio dei Pescatori di Fregene.

“Quando ero piccolo passavo le estati su questo piccolo tratto di spiaggia libera del Villaggio dei Pescatori a Fregene. Mio zio Rocco era un pescatore e, su un angolo di quel tratto di spiaggia, aveva tirato su una baracca dove ci deponeva le reti, gli attrezzi da lavoro e il suo pattino. Così è nato il villaggio dei pescatori”, ha raccontato in un post su Instagram. “Mio zio era un tipo ‘fuori dagli schemi’, non prestava attenzione a tante cose e la sua baracca poi l’hanno buttata giù. Mi ricordo ancora i pianti che si è fatto perchè non era rimasto nulla, solo ricordi”, ha proseguito.

“Ogni tanto di notte mi viene voglia di tornare lì, mi metto a passeggiare davanti al mare e mi fumo qualche sigaretta. Sono passati quasi 40 anni e oggi, in quel tratto di spiaggia libera, abbiamo battuto l’ultimo ciak di Ghiaccio. Grazie ragazzi, a tutti“, ha continuato.

Fabrizio Moro e la fine delle riprese di Ghiaccio, i fan: “Dalla tua parte sempre”

fabrizio moro
Foto Instagram da https://www.instagram.com/fabriziomoropage/

Le riprese di Ghiaccio, film prodotto da La casa rossa, la casa di produzione di Francesca Verdini, si sono concluse in un luogo particolarmente caro a Fabrizio Moro che ha ringraziato tutte le persone che gli hanno permesso di realizzare “un sogno enorme”.

Il cantautore romano che del film “Ghiaccio”, insieme ad Alessio De Leonardis firma la sceneggiatura e che comporrà anche la colonna sonora di cui farà parte anche “Nun c’ho niente”, inedito contenuto nella raccolta “Canzoni d’amore nascoste”, ha ringraziato tutti: macchinisti, fonici, tecnici, truccatori, parrucchieri e i figli Anita e Libero che lo hanno aiutato a superare anche i momenti più difficili. “I loro sorrisi inconsapevolmente mi hanno ricordato di non mollare.. mai, ha scritto.

Il messaggio con cui Fabrizio Moro ha scelto di annunciare la fine delle riprese di Ghiaccio, iniziate lo scorso 18 gennaio, ha emozionato i fans che lo hanno sostenuto anche in questa sua nuova avventura. “Sempre dalla tua parte”, scrivono. E ancora: “Riesci sempre ad emozionare perchè sei vero e autentico”, aggiungono.

Il messaggio di Fabrizio Moro ha portato indietro nel tempo i fans. In particolare, il pensiero che il cantautore ha rivolto allo zio Rocco li ha riportati al 2015 quando, su Facebook, scrisse un testo meraviglioso che potete leggere qui in basso.

“La linea lontana del mare

Rocco non esiste, non ha mai firmato

non ha mai avuto un conto in banca

ma se chiedi di lui lo conosce il mondo intero

Rocco che sfama la famiglia con un lavoro a nero

e il mare il mare è il suo ambiente naturale

Dice che a volte è come un uomo il mare

quando lo vedi troppo calmo

e il momento in cui non ti devi fidare

Rocco da sempre ha un desiderio

gli batte in testa da quando era bambino

sogna una barca un motoscafo grande

ma si accontenta solo di un pattino

che a volte è meglio non avere niente però

essere gli unici fra tanta gente….ma si…

beato chi la pensa così…

amore mio non ho coraggio

ma è soltanto la paura

di non poterti riabbracciare

comunque vada questo viaggio

io continuerò a pensare

di stare ancora insieme a te

le tiene la mano e con lo sguardo fiero

le dice addio

Rocco non esiste ma in tanti lo hanno visto

al villaggio dei pescatori

a piedi nudi e con le reti in mano

in una notte così calda ma così calda

che avrebbe pianto pure un africano

andare a largo per l’impresa più grande

oltre la linea lontana del mare

lì dove anche il pescatore più esperto

si è perso senza riuscire a tornare

amore mio non ho coraggio

ma è soltanto la paura

di non poterti riabbracciare

comunque vada questo viaggio

io continuerò a pensare

di stare ancora insieme a te

le tiene la mano e con lo sguardo fiero

le dice addio

un uomo si misura non per quello che ha

ma per quello in cui crede pensa Rocco

mentre si allontana sul pattino

vede la riva e le luci del mondo…..restare”.

 

LA LINEA LONTANA DEL MARE

ROCCO NON ESISTE NON HA MAI FIRMATO
NON HA MAI AVUTO UN CONTO IN BANCA
MA SE CHIEDI DI LUI LO…

Pubblicato da Fabrizio Moro su Sabato 31 gennaio 2015

Oggi, proprio in quel tratto di spiaggia in cui ha trascorso le sue estati con zio Rocco, si è conclusa una splendida avventura. “Che strana la vita…Proprio nel punto esatto in cui la mattina andavamo a tirare le reti, oggi si è alzato un drone….chissà se zio Rocco l’ha visto.. il film è finito”, ha concluso il cantautore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Moro (@fabriziomoropage)

“Ogogliosi di te”, “Mi fai piangere sempre. Solo tu tocchi l’anima in certi modi”, “Sei un grande”, “Grazie a te Fabrizio per regalarci sempre tante emozioni con la tua meravigliosa voce e la tua preziosa umanità, il tuo pensiero sotto questa foto è emozionante”, “Sei un grande esempio”, scrivono ancora i fan.